Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Intelligenza artificiale, Apple si allea con Google, IBM, Microsoft, Facebook e Amazon

Intelligenza artificiale, Apple si allea con Google, IBM, Microsoft, Facebook e Amazon

03-02-2017
APPLE

Università, centri di ricerca, associazioni dei diritti civili, grandi aziende pronte a collaborare insieme nell’associazione Partnership on Artificial Intelligence

Anche Apple aderisce al progetto Partnership on Artificial Intelligence . Dopo mesi di collaborazione, la casa di Cupertino diviene membro fondatore al pari di Google, IBM, Microsoft, Facebook e Amazon.

Lanciata a settembre 2016, Partnership on AI è un’associazione senza scopo di lucro che ha l’obiettivo di favorire le migliori pratiche nel campo dell’intelligenza artificiale per far emergere i suoi aspetti benefici e impedire possibili impatti negativi sulla società.

Per avere una varietà di esperienze e un ampio spettro di opinioni sull’argomento, nel consiglio di amministrazione dell’ente no-profit sono stati inclusi sei nuovi membri provenienti da organizzazioni universitarie, di ricerca, come OpenAI, fondata da Elon Musk, e di difesa dei diritti civili, come American Civil Liberties Union.

L’intelligenza artificiale rappresenta, senza dubbio, un fattore di innovazione e un’opportunità di sviluppo, ma pone, allo stesso tempo, rischi di natura etica, evidenziati da Ethics and Governance of Artificial Intelligence Fund , istituto finanziato da Reid Hoffman e Pierre Omidyar, rispettivamente fondatori di LinkedIn e eBay, e di tipo occupazionale . Oppure sul piano della privacy, visto che i software basati sull’intelligenza artificiale richiedono, per poter ben funzionare, la raccolta di big data degli utenti.

Google, Microsoft, Amazon e Apple hanno investito ingenti risorse in questa tecnologia per migliorare i loro prodotti e servizi, come ad esempio gli assistenti vocali. Sul mercato, queste grandi società sono in competizione tra loro, ma hanno tutto l’interesse a collaborare per limitare o escludere conseguenze dannose provocate dalla diffusione su larga scala dell’intelligenza artificiale.  

CARLO LAVALLE

Fonte: http://bit.ly/2l0kubs 

Condividi questo contenuto

Notizie e Comunicati correlati

Pasquale Russo
Tutti noi arriveremo a comprendere che quando si entra in Rete bisogna indossare la “cybersecurity”, come si indossa il casco in moto e la cintura in automobile. Secondo il Digital in 2018 Global Overview (a cui si riferiscono tutti i dati) ....
mar 18 set, 2018
Copyright
Le riforme Direttiva sul Copyright europea, la nuova legge sul copyright, potrebbe avere implicazioni di vasta portata per la cultura su internet. Due disposizioni specifiche hanno attirato l’ira dei gruppi per i diritti digitali come Wikipedia ....
lun 17 set, 2018

Eventi correlati

Al TEDxRoma r5
Data: 08-04-2017
Luogo: Auditorium di via della Conciliazione Via della Conciliazione, 4, 00193 Roma
Al TEDxRoma 2017 immagineremo e progetteremo il futuro dei prossimi 20 anni. Il 2037 non è solo il futuro che regaliamo alle nuove generazioni, potremmo vederlo con i nostri occhi, viverlo attraverso le scelte che facciamo oggi e lì, nel 203

In questa pagina

Le nostre aziende

Accordi di Collaborazione

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589