Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Cambiare città e trovare una nuova casa in soli 7 giorni? È la promessa di Dotstay

Cambiare città e trovare una nuova casa in soli 7 giorni? È la promessa di Dotstay

Dotstay
24-10-2016

La piattaforma italiana di global relocation offre alloggio temporaneo per la prima settimana e l’assistenza totale di un «Angel».


Cambiare città e trovare casa in sette giorni. È questa la promessa di Dotstay, piattaforma made in Italy che si propone di rivoluzionare il mondo delle relocation.  L’idea ad Alessandro Adamo, founder e Ad di Dotstay, è venuta verso la fine del 2012 e l’anno dopo ha iniziato a prendere forma: «Lavoravo come architetto d’interni, dopo una serie di esperienze interessanti, con la crisi, nel 2011, mi sono ritrovato senza lavoro. Vivevo a Milano e l’unica cosa da cui potevo ripartire era il mio bilocale.

 

Non conoscevo ancora Airbnb, per sei mesi ho iniziato a subaffittare la mia camera, dormendo sul divano. Fin da subito ho avuto un boom di richieste e la maggior parte dei miei ospiti erano studenti o lavoratori che si dovevano trasferire a Milano, in cerca di una casa. Prenotavano per poche notti, poi spesso dovevano fermarsi più a lungo perché non riuscivano a trovare casa. Ho iniziato ad aiutarli e intanto ho fatto una ricerca di mercato in casa». C’era un buco da colmare e l’idea di Dotstay prende forma: mettere a disposizione alloggi temporanei come base per la ricerca di un alloggio a lungo periodo, affiancando un servizio di assistenza nella ricerca.

Il funzionamento è semplice: sulla piattaforma si compila un form inserendo le proprie esigenze nella ricerca di una nuova sistemazione e si può scegliere se usare la soluzione Free o Smart. Nel primo caso, oltre al soggiorno per 7 notti, il cliente riceverà cinque notifiche con proposte di affitto a lungo termine, selezionate in base alle sue richieste, in questo modo potrà contattare i proprietari e visitare la case in autonomia. Con la formula Smart, l’utente viene accolto da un “Angel”, che lo affianca dal suo arrivo fino all’ingresso nella nuova abitazione. E oltre: l’Angel assiste il cliente dalla stipula del contratto all’ingresso in casa, dalle volture di luce e gas al consiglio per un buon ristorante. Inoltre, Dotstay può anche fornire al cliente il servizio di accoglienza all’aeroporto e procurare una Sim Card locale per permettere al nuovo arrivato di essere connesso sin da subito.

 

Tanto con la scelta Free, quanto con quella Smart, il cliente avrà contatti direttamente con i proprietari delle abitazioni, senza l’intermediazione delle agenzie immobiliari. «All’inizio pensavo che avremmo potuto attirare le loro antipatie – racconta Adamo –. In realtà ci siamo trovati a collaborare: in tutti i casi in cui chiedono la commissione solo al proprietario e non all’affittuario, si rivolgono anche a noi per trovare potenziali clienti».

 

A oggi il servizio è operativo nelle città di Milano, Bologna, Torino, Firenze, Perugia, Roma e all’estero a Barcellona e Madrid. Il prossimo passo è la crescita internazionale, obiettivi: Parigi, Londra e Berlino. 

 

Luca Indemini

 

Fontehttp://bit.ly/2ey8kIj

Condividi questo contenuto

Immagini correlate

Flavia Marzano assessore per la Roma Semplice, Ileana Fedele magistrato di Cassazione, Arturo Diaconale, componente del consiglio di amministrazione della Rai, Pasquale Liccardo direttore generale dei sistemi informativi del ministero della Giustizia, Mau
Mauro Nicastri Presidente Aidr
Sottosegretario alla giustiza Cosimo Ferri
Sergio Alberto Codella avvocato giuslavorista, Segretario Generale AIDR, Francesco Orsomarso avvocato civilista, Mauro Nicastri Presidente AIDR, Luigi Consoli, segretario generale del Tar del Lazio, Alberto Tucci avvocato penalista, Simone Rossi, esperto
Il nuovo sistema degli appalti pubblici: regole, processi e tecnologie (0 ist,0 cat)
Federica Meta, giornalista Corriere delle Comunicazioni
Il nuovo sistema degli appalti pubblici: regole, processi e tecnologie (2 ist,0 cat)
Carlo De Masi, Presidente AUDIOCUNSUM

Notizie e Comunicati correlati

Mauro Nicastri
E-government: la rivoluzione (digitale) non è un pranzo di gala. Mauro Nicastri, dell’Agenzia per l’Italia Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, è anche presidente e fondatore dell’Associazione Italian Digital ....
mer 25 apr, 2018
Mauro Nicastri
AIDR (associazione italian digital revolution), rappresentata dal presidente Mauro Nicastri, partecipa alla presentazione del Premio Racconti nella rete (www.raccontinellarete.it), giovedì 12 aprile, alla Biblioteca Europea di Roma, in via Savoia ....
ven 06 apr, 2018

Eventi correlati

AIDR
Data: 11-10-2017
Luogo: Sala della Lupa della Camera dei deputati in piazza Montecitorio - Roma
'incontro, organizzato dall'associazione Italian Digital Revolution con il patrocinio dell'Agenzia per l'Italia digitale, dell'Agenzia nazionale per i giovani, di Formez PA, della Regione Lazio e della fondazione "I Sud del mondo", si propone di
TURISMO DIGITALE
Data: 05-07-2017
Luogo: Roma presso la sede dell'Associazione CIVITA, presieduta dall'On. Gianni Letta, Piazza Venezia, 11,
Convegno organizzato da Italian Digital Revolution in collaborazione con CIVITA, Qwant, Sielte, Servicetech, VeniceCom, WhereApp, Echopress, Consorzio Vini Mantovani e Binario96.

In questa pagina

Le nostre aziende

Gi Group
ISWEB - INTERNET SOLUZIONI
EIDEMON
G.& F. Software s.r.l
Biesse Medica S.r.l.
Consorzio Stabile DEA
Randstad
Iet Group
Tesav
SIELTE
Service Tech
RESI Informatica S.p.A.
Pro Q
Tecnoter
WhereApp
BNova
Echopress
DGS

Accordi di collaborazione

UNITELMA SAPIENZA
Macchioni Comunications
SCHOLAS
A.P.S.P.
Adiconsum
API
LILT - LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI
Anaip
Ambiente e Società
VmWay
LABOS
I sud del mondo
Racconti nella rete
FAMILY SMILE
Fare Calabria
Consorzio Vini Mantovani

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589