Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Agid: e-fattura a gonfie vele, per l'Italia 1 mld l'anno di risparmio

Agid: e-fattura a gonfie vele, per l'Italia 1 mld l'anno di risparmio

agid
13-06-2017

Oltre 55 milioni di fattura elettroniche gestite dalle amministrazioni da giugno 2014, di cui 30 milioni solo nel 2016. FatturaPA utilizzata dal 30% delle aziende, più della media UE.

Oltre 55 milioni di fattura elettroniche gestite dalle amministrazioni pubbliche da giugno 2014, per un risparmio annuo di oltre 1 miliardo di euro. I conti della e-fattura in Italia elaborati dall’Agid dimostrano quanto il digitale possa aiutare la macchina pubblica a risparmiare. Dopo un avvio lento nel 2014 da giugno alla fine dell’anno, con 1,9 milioni di fatture elettroniche gestite dalla PA, nel 2015 è iniziata la corsa (circa 23 milioni) proseguita ad un ritmo superiore nel corso dello scorso anno, quando il volume totale delle fatture digitali ha toccato i 30 milioni.

Anche l’impatto economico legato all’adozione di FatturaPA nelle amministrazioni, spiega l’Agenzia per l’Italia digitale, “è stato rilevato: il passaggio al digitale ha generato un risparmio di circa 17 euro a fattura, per arrivare ad un risparmio annuo complessivo di oltre 1 miliardo di euro”.

A beneficiarne sono stati per la maggior parte gli enti locali, visto che il 41% degli uffici destinati alla fatturazione elettronica appartiene a amministrazioni comunali e loro unioni, consorzi o associazioni. In generale, il numero degli uffici è cresciuto molto negli anni e, rivelano i numeri dell’Agid, si è passati dai 30.000 del 2014 ai 56.800 nel 2016.

FatturaPA risulta oggi molto diffusa tra le imprese italiane (circa il 30% la utilizza quotidianamente, più della media europea pari al 18%) e solo dalle Pmi sono partite quasi 2 milioni di fatture tra il 2015 e il 2016. Tutti questi dati, spiega l’Agenzia guidata da Antonio Samaritani, collocano di fatto l’Italia al quarto posto tra i Paesi europei per l’uso della fatturazione elettronica all’interno delle classifiche Desi 2017.

A partire da gennaio 2017, ricorda l’Agid, il formato FatturaPA, utilizzato per la formazione e trasmissione delle fatture elettroniche verso le amministrazioni, è stato adeguato per permettere la fatturazione elettronica tra privati anche attraverso il Sistema di interscambio. 

Andrea Frollà

Fonte: http://bit.ly/2sxwvMl

Condividi questo contenuto

Notizie e Comunicati correlati

Mirella Liuzzi
Mirella Liuzzi (M5S): ‘Occorre un cambio di paradigma sintetizzato con lo slogan ‘Put Citizen First’: per essere pienamente fruibili i servizi online della PA devono essere disegnati sulle esigenze del cittadino’.  Le priorità ....
gio 14 dic, 2017
RAFFAELE BARBERIO
Il caso dell’Anagrafe Unica (l’Anagrafe Nazionale Popolazione Residente - ANPR) è uno degli esempi più vistosi che esprime in sé tutti i mali che affliggono lo spinoso percorso di modernizzazione del Paese attraverso la ....
mar 12 dic, 2017

In questa pagina

I nostri partner

Qwant
Gi Group
ISWEB - INTERNET SOLUZIONI
VmWay
EIDEMON
G.& F. Software s.r.l
Biesse Medica S.r.l.
Consorzio Stabile DEA
Randstad
SIELTE
Service Tech
RESI Informatica S.p.A.
Pro Q
Tecnoter
WhereApp
BNova
Echopress
DGS
Consorzio Vini Mantovani
Binario 96

Accordi di collaborazione

UNITELMA SAPIENZA
A.P.S.P.
Adiconsum
SCHOLAS
LILT - LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI
Anaip
Ambiente e Società
LABOS
I sud del mondo
Racconti nella rete
FAMILY SMILE

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Via Terenzio, 10 – 00193 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589