Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Agid: e-fattura a gonfie vele, per l'Italia 1 mld l'anno di risparmio

Agid: e-fattura a gonfie vele, per l'Italia 1 mld l'anno di risparmio

13-06-2017
agid

Oltre 55 milioni di fattura elettroniche gestite dalle amministrazioni da giugno 2014, di cui 30 milioni solo nel 2016. FatturaPA utilizzata dal 30% delle aziende, più della media UE.

Oltre 55 milioni di fattura elettroniche gestite dalle amministrazioni pubbliche da giugno 2014, per un risparmio annuo di oltre 1 miliardo di euro. I conti della e-fattura in Italia elaborati dall’Agid dimostrano quanto il digitale possa aiutare la macchina pubblica a risparmiare. Dopo un avvio lento nel 2014 da giugno alla fine dell’anno, con 1,9 milioni di fatture elettroniche gestite dalla PA, nel 2015 è iniziata la corsa (circa 23 milioni) proseguita ad un ritmo superiore nel corso dello scorso anno, quando il volume totale delle fatture digitali ha toccato i 30 milioni.

Anche l’impatto economico legato all’adozione di FatturaPA nelle amministrazioni, spiega l’Agenzia per l’Italia digitale, “è stato rilevato: il passaggio al digitale ha generato un risparmio di circa 17 euro a fattura, per arrivare ad un risparmio annuo complessivo di oltre 1 miliardo di euro”.

A beneficiarne sono stati per la maggior parte gli enti locali, visto che il 41% degli uffici destinati alla fatturazione elettronica appartiene a amministrazioni comunali e loro unioni, consorzi o associazioni. In generale, il numero degli uffici è cresciuto molto negli anni e, rivelano i numeri dell’Agid, si è passati dai 30.000 del 2014 ai 56.800 nel 2016.

FatturaPA risulta oggi molto diffusa tra le imprese italiane (circa il 30% la utilizza quotidianamente, più della media europea pari al 18%) e solo dalle Pmi sono partite quasi 2 milioni di fatture tra il 2015 e il 2016. Tutti questi dati, spiega l’Agenzia guidata da Antonio Samaritani, collocano di fatto l’Italia al quarto posto tra i Paesi europei per l’uso della fatturazione elettronica all’interno delle classifiche Desi 2017.

A partire da gennaio 2017, ricorda l’Agid, il formato FatturaPA, utilizzato per la formazione e trasmissione delle fatture elettroniche verso le amministrazioni, è stato adeguato per permettere la fatturazione elettronica tra privati anche attraverso il Sistema di interscambio. 

Andrea Frollà

Fonte: http://bit.ly/2sxwvMl

Condividi questo contenuto

Notizie e Comunicati correlati

AGENDA DIGITALE ITALIANA DIEGO PIACENTINI
Diego Piacentini ha annunciato che da oggi partono i suoi ultimi 45 giorni 'in prorogatio' nella carica di commissario governativo per il digitale e l'innovazione, fino alla nomina del suo successore dopo la quale rientrerà negli Stati Uniti. "Ringrazio ....
lun 17 set, 2018
Copyright
Le riforme Direttiva sul Copyright europea, la nuova legge sul copyright, potrebbe avere implicazioni di vasta portata per la cultura su internet. Due disposizioni specifiche hanno attirato l’ira dei gruppi per i diritti digitali come Wikipedia ....
lun 17 set, 2018

In questa pagina

Le nostre aziende

Accordi di Collaborazione

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589