Seleziona una pagina

WhatsApp, attenzione al falso messaggio truffa per scaricare il Green Pass

Gli Sms che il Ministero sta inviando ai vaccinati si prestano a essere veicolo di phishing. Come riconoscere il falso messaggio WhatsApp sul Green Pass

di Alessandro Vinci 

Non era difficile immaginare che l’Sms con cui il Ministero della Salute sta notificando a milioni di italiani la possibilità di ricevere il Green Pass avrebbe rappresentato un perfetto vettore di truffe online basate sul meccanismo del phishing (o meglio, smishing). Il primo allarme in questo senso ha iniziato a suonare nel fine settimana, e c’è purtroppo da scommettere che non sarà l’ultimo. Anche la polizia postale ha allertato gli utenti di fare attenzione. Si sta infatti diffondendo via WhatsApp un messaggio ingannevole che recita: «In questo link puoi scaricare il certificato verde (Green Pass) Covid-19 che ti permette liberamente di muoverti in tutta Italia senza mascherina». A corredo il collegamento a un sito (fraudolento) che, oltre alla foto di un trolley accanto a uno smartphone recante proprio il Green Pass, presenta immagini e grafiche molto simili a quelle istituzionali ma del tutto fasulle. Guai dunque a inserire sul portale i dati richiesti: lungi dal servire a ottenere la certificazione verde, potrebbero essere impiegati dai cybercriminali per elaborare ulteriori raggiri come sostituzioni di identità, accessi a conti bancari e attivazioni di abbonamenti non richiesti.

Come riconoscere la truffa

C’è comunque una buona notizia: in questo caso riconoscere la truffa è un gioco da ragazzi. Per prima cosa, infatti, i messaggi del Ministero non vengono inviati via WhatsApp ma sono, come scritto sopra, «classici» Sms. Chiunque dovesse ricevere questa o altre comunicazioni fake tramite la piattaforma di proprietà di Facebook provveda dunque a bloccare il numero del mittente e, possibilmente, anche a segnalare l’accaduto alla Polizia Postale telefonicamente o online a questo indirizzo. In secondo luogo non esiste alcun legame tra la possibilità di muoversi «in tutta Italia senza mascherina» – il che peraltro è consentito all’aperto proprio da oggi, lunedì 28 giugno – e il Green Pass: quest’ultimo permette di tornare a partecipare a feste e grandi eventi e di viaggiare in tutta Europa, ma nulla prescrive in merito alle misure di contrasto al Covid-19.

Le caratteristiche del «vero» Sms

Non tutti i tentativi di raggiro potrebbero però essere così maldestri in futuro. Per difendersi è quindi necessario anzitutto conoscere le caratteristiche del «vero» Sms del Ministero, che risulta inviato dal mittente «Min Salute». Come descritto qui, il testo ufficiale recita: «Certificazione verde Covid-19 di **** disponibile. Usa AUTHCODE ************ e Tessera sanitaria su www.dgc.gov.it o App Immuni o attendi notifica su App IO», con il nome dell’utente non scritto per esteso ma costituito dalle prime due lettere del nome, un asterisco e la prima lettera del cognome. Un’ottima garanzia contro il phishing, di solito veicolato attraverso il massiccio invio di una lunga serie di messaggi non personalizzati. L’unico link presente – www.dgc.gov.it – porta inoltre a questa pagina, naturalmente affidabile e gestita dal governo. È quindi tassativo diffidare da qualsiasi comunicazione non corrisponda a questa formulazione. E tenere sempre gli occhi aperti.

Fonte Corriere della Sera del 28/06/2021

Archivio

VIDEO E PHOTO GALLERY

AIDR WEB TV

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

EVENTI ED INIZIATIVE

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

COME ASSOCIARSI

Cerchi il lavoro giusto per te? Scoprilo su IO LAVORO

IO LAVORO è un sistema informativo che utilizza la professione e i dati raccolti dai siti web di numerose istituzioni (Istat, Isfol, Miur, etc) o forniti come open data, per dare un quadro informativo completo sul mercato del lavoro e per favorire l’incontro domanda offerta.

AIDR NEWSLETTER

AIDR
Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle iniziative testo di prova e prova di testo

AIDR NOTIZIE DAL WEB

TUTTE LE NOTIZIE

Notizie
02/08/2021
L’estate 2021 la ricorderemo anche per gli attacchi informatici che hanno preso di mira, nel periodo della pandemia, ospedali, strutture mediche e strutture che si occupano dello sviluppo e della distribuzione del vaccino contro il Covid 19. L’ultimo episodio ha interessato il Ced della Regione Lazio, mandando in tilt tutti i sistemi compresi quelli del portale Salute Lazio e della rete vaccinale.
Notizie
30/07/2021
Una rivoluzione dettata dalla pandemia. L’Italia ha scoperto lo smart working più per necessità, che per scelta nel corso dell’ultimo anno a mezzo. In che modo milioni di italiani hanno vissuto questo nuovo approccio, quali ripercussioni avrà nei prossimi anni l’introduzione sempre più consistente del lavoro agile? A Digitale Italia, il format web ideato da Aidr, una puntata dedicata allo smart working. Ospiti del format: Laura Carletti, CSR & HR Randstad Group Italia e Sergio Alberto Codella: segretario generale Aidr.
Notizie
29/07/2021
Nonostante anche in Italia vi sia un notevole incremento del settore Smart Home, simile a quello dei principali Paesi occidentali, in termini assoluti siamo ancora agli ultimi posti in Europa. Con questa espressione, che preferisco nella versione italiana di “Casa Intelligente”, si vogliono identificare tutti quei processi, figli della domotica che consentono di gestire in maniera automatica o da remoto dispositivi ed impianti che si trovano all’interno dell’abitazione e che consentono non solo un risparmio di energia, ma che aiutano a semplificare la vita domestica garantendo anche una maggiore sicurezza alle persone che vi abitano.

AIDR
AZIENDE E COLLABORAZIONI

AIDR SOCIAL

Seguici sui social per restare in contatto con noi,
ricevere aggiornamenti e inviarci suggerimenti, segnalazioni e commenti!