Innovazione, Aidr vola a Las Vegas alla fiera CES 2020

Incontro con il ministro per la Digitalizzazione, Paola Pisano, e presentazione del Premio nazionale per la diffusione di trasparenza ed etica nella P.a.

Delegazione dell’Associazione italian digital revolution in visita al Consumer Electronics Show con il deputato Mattia Fantinati, ex sottosegretario alla P.a.

Las Vegas, 10 gennaio 2020 – Una delegazione di Aidr (Associazione italian digital revolution), composta dal presidente Mauro Nicastri, dell’Agenzia per l’Italia Digitale, da Francesco Pagano, IT manager Ales Spa-Scuderie del Quirinale e consigliere Aidr, Davide Pignataro, ceo di IET Spa e socio Aidr, Alessandro Lucchetti, avvocato e socio Aidr e Giovanni Rossini, COO & co-founder di Artiness partener del Politecnico di Milano, si è recata a Las Vegas per visitare il Consumer Electronics Show (CES), accompagnata dal deputato Mattia Fantinati, già sottosegretario alla Pubblica amministrazione e digitalizzazione. Da oltre 50 anni il CES è la più importante fiera mondiale dell’innovazione dove nuove idee, tecnologie e investitori si incontrano. Quest’anno, grazie al supporto dell’Istituto per il Commercio Estero, presieduto da Carlo Maria Ferro, ha partecipato anche il ministro per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione, Paola Pisano. Nel corso della visita al padiglione italiano, Pisano ha presentato il progetto “Made.it”, programma di accompagnamento e comunicazione per gli innovatori che intendono trasformare le loro idee in imprese tecnologiche.

A seguire, incontro del ministro con una delegazione di Aidr. Nel corso del colloquio si è discusso delle modalità con cui viene conferito annualmente il Premio nazionale Aidr per la diffusione della trasparenza e dell’etica nella Pubblica amministrazione – attraverso un software dedicato che verifica la presenza dei requisiti previsti dal “Regolamento del Premio” – e di come l’iniziativa intenda stimolare le Pubbliche amministrazioni a migliorare i propri processi amministrativi grazie all’uso delle tecnologie per favorire la trasparenza, contrastare e combattere la corruzione e coinvolgere i cittadini nel monitoraggio civico dell’azione amministrativa.

“I partecipanti al CES2020 sanno benissimo quale sia la ricchezza del nostro tessuto produttivo e come gli italiani siano allo stesso tempo grandi imprenditori e grandi innovatori – ha dichiarato Nicastri. Nel corso della nostra permanenza abbiamo incontrato numerosi imprenditori e rappresentanti di start-up provenienti da tutto il mondo, tutti spinti da una forte passione per l’innovazione e le nuove tecnologie e desiderosi di conquistare il mercato italiano”.

Al termine dell’incontro, è stato mostrato al ministro Pisano il prototipo della targa del Premio Aidr, progettata dagli studenti del Liceo Artistico “Silvio Lopiano” di Cetraro (Cosenza),  guidati dal dirigente Graziano Di Pasqua.

Archivio

Privacy, tavola rotonda Aidr su controlli e sanzioni Garante  

Milano, 22 gennaio – Trascorso il periodo transitorio che tutti gli Stati europei hanno osservato per consentire alle imprese di adeguarsi al nuovo sistema legato al GDPR, entrato in vigore da maggio 2018, sono iniziate le verifiche e i controlli nonché l’irrogazione delle sanzioni amministrative. Da una prima analisi è possibile constatare come il Garante privacy italiano stia tenendo un approccio ragionevole e ponderato in merito alle sanzioni per il mancato rispetto del GDPR, e ciò, in modo conforme a quanto dispone il regolamento stesso, secondo cui le sanzioni devono essere “effettive, proporzionate e dissuasive”.

La protezione dei dati personali in Italia

Roma, 20 gennaio – Verrà presentata mercoledì 22 gennaio, alle ore 10.30 (Hotel Fifty House Soho di Milano), nel corso di una tavola rotonda con aziende organizzata dall’Associazione italian digital revolution (Aidr), “La protezione dei dati personali in Italia” (Regolamento UE n. 2016/679 e d.lgs. 10 agosto 2018, n. 101), opera della prof.ssa Giusella Finocchiaro, avvocato, ordinario di diritto privato e diritto di internet presso l’Università di Bologna.

VIDEO E PHOTO GALLERY

AIDR WEB TV

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

EVENTI ED INIZIATIVE

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

COME ASSOCIARSI

Cerchi il lavoro giusto per te? Scoprilo su IO LAVORO

IO LAVORO è un sistema informativo che utilizza la professione e i dati raccolti dai siti web di numerose istituzioni (Istat, Isfol, Miur, etc) o forniti come open data, per dare un quadro informativo completo sul mercato del lavoro e per favorire l’incontro domanda offerta.

AIDR NEWSLETTER

AIDR
Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle iniziative testo di prova e prova di testo

AIDR NOTIZIE DAL WEB

TUTTE LE NOTIZIE

Notizie
24/01/2020
Interoperabilità, connettività -  connettività permanente,  sicurezza informatica – Cyber security: sono tutti termini entrati  a  far parte ormai  del linguaggio comune  di noi tutti,  perennemente connessi  e  forse anche un po’  più soli quando ci  “stacchiamo” dai social network. Ma questo nostro vivere perennemente connessi  non  ci ha tolto  la voglia  di viaggiare nel tempo libero  e, soprattutto,  non ci ha del tutto affrancati  dai  continui spostamenti che effettuiamo ogni giorno per ragioni di lavoro. A che punto siamo allora  con l’evoluzione dei sistemi intelligenti  stradali?Come stiamo affrontando   e  risolvendo i noti problemi della mobilità pubblica e privata?
Eventi
22/01/2020
Milano, 22 gennaio – Trascorso il periodo transitorio che tutti gli Stati europei hanno osservato per consentire alle imprese di adeguarsi al nuovo sistema legato al GDPR, entrato in vigore da maggio 2018, sono iniziate le verifiche e i controlli nonché l’irrogazione delle sanzioni amministrative. Da una prima analisi è possibile constatare come il Garante privacy italiano stia tenendo un approccio ragionevole e ponderato in merito alle sanzioni per il mancato rispetto del GDPR, e ciò, in modo conforme a quanto dispone il regolamento stesso, secondo cui le sanzioni devono essere “effettive, proporzionate e dissuasive”.
Notizie
21/01/2020
l Garante privacy ha sanzionato Eni Gas e Luce con una multa che complessivamente arriva a 11,5 milioni di euro per due distinte violazioni: il trattamento illecito di dati personali nell’ambito di attività di telemarketing e l’attivazione di contratti non richiesti dagli utenti.Gli accertamenti sono stati effettuati dall’Autorità a seguito di segnalazioni ricevute dopo il 25 maggio 2018, data in cui il Regolamento Europeo 2016/679, noto con l’acronimo di GDPR, è divenuto pienamente esecutivo.

AIDR
AZIENDE E COLLABORAZIONI

AIDR SOCIAL

Seguici sui social per restare in contatto con noi,
ricevere aggiornamenti e inviarci suggerimenti, segnalazioni e commenti!