Digital Conference – Innovazione tecnologica e cura della persona: le nuove frontiere della sfida sanitaria

Ufficio Stampa AIDR

I Centri di ricerca DITES (Digital Technologies, Education & Society) e DASIC (Digital Administration and Social Innovation) della Link Campus University e l’Associazione Italiana Digital Revolution (AIDR), promuovono un confronto plurale sulle sfide che il sistema socio-sanitario sta attraversando, anche alla luce dei drammatici impatti provocati dall’emergenza Covid 19. 

A tale scopo, sono state organizzate due “digital conference” che, secondo lo stile di una Tavola Rotonda ricca di contributi e testimonianze affronteranno il tema da prospettive diverse.

La prima Tavola Rotonda “App e wearable devices: Il contact tracing tra bisogno di sicurezza e sorveglianza digitale”, programmata il giorno 18 giugno 2020 (ore 10:00-12:00) si soffermerà sui nuovi artefatti tecnologici che entrano nella scena della cura e della sicurezza della persona in questo speciale momento storico-sociale. La proliferazione di oggetti che l’emergenza Covid-19 chiama in causa possono essere intesi sia come alleati concreti in uno scenario incerto e instabile, sia come intermediari di un controllo sempre più stringente sulle condotte individuali da parte delle istituzioni.

Dall’App immuni alle tecnologie indossabili per il contact tracing, si assiste all’elaborazione di scenari e futuri possibili, tanto da parte degli ideatori di questi dispositivi socio-tecnici, quanto da parte degli utilizzatori finali.

La Tavola Rotonda vuole provare a riflettere sulle ambivalenze che queste tecnologie comportano e sulle possibili interpretazioni o soluzioni alternative praticabili nella gestione della vita quotidiana, a fronte delle conseguenze dell’emergenza sanitaria in atto.

La seconda Tavola Rotonda, il giorno 25 giugno 2020 (ore 10:00-12:00) affronta il tema del complesso “Rapporto medico-paziente: tra nuove alleanze e controversie”

L’obiettivo della discussione è quello di delineare le ambivalenze che caratterizzano questo rapporto alla luce dei profondi mutamenti che ne vedono una continua e rinnovata definizione, anche attraverso la mediazione di interfaccia tecnologici.

I cittadini sono sempre più coinvolti nei processi di produzione della conoscenza scientifica in ambito biomedico, e talvolta presentano posizioni critiche e di sfiducia nei confronti della scienza, alimentando una diffusa “cultura difensiva” nell’approccio alla cura.

L’ingresso del Covid-19 nella scena sociale ha radicalizzato tali posizioni che vedono da un lato una profonda fiducia nella biomedicina e nella scienza, accompagnata da una delega tecnocratica, e dall’altro una proliferazione di conoscenze alternative, spesso opposte a quelle presentate dalla medicina ufficiale. Al Patto Trasversale per la Scienza, quale organo costituito da esperti e scienziati per ‘combattere’ tale proliferazione, si oppone il Patto per la Libertà di Espressione indetto da cittadini che chiedono un maggior pluralismo e trasparenza. A tal proposito, sorge la necessità di creare uno spazio di discussione tra ricercatori, professionisti e società civile, da differenti prospettive impegnati in tali controversie, con l’intento di uscire dalla logica della contrapposizione, attraverso la comprensione delle matrici storico-sociali e delle relative istanze di rinnovamento.

La partecipazione ai seminari è libera e aperta a tutte e tutti ma per questioni organizzative è necessario iscriversi all’evento.

E’ possibile registrarsi al seguente link

Segreteria evento:

dites.comunicazione@unilink.it

Ufficio Stampa AIDR

Archivio

“Blockchain per tutti”, arriva il primo e-book di Aidr

Da oggi disponibile su sito associazione e su principali store on-line Si inaugura la collana editoriale dedicata anche ai non addetti ai lavori, con l’obiettivo di far scoprire le tecnologie e il...

Al via la “Call for professor” d’intesa con le università

L’Associazione Italian Digital Revolution – AIDR, in collaborazione con alcune università italiane, si è candidata come “Digital Knowledge Provider” nell’ambito di seminari, corsi di formazione e master universitari.L’obiettivo della “Call For Professor”, in linea con la missione associativa, è quello di porre i riflettori sull’innovazione, attraverso la diffusione della cultura digitale mettendo a disposizione delle Università italiane contenuti e docenti da inserire all’interno dei propri percorsi formativi.

VIDEO E PHOTO GALLERY

AIDR WEB TV

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

EVENTI ED INIZIATIVE

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

COME ASSOCIARSI

Cerchi il lavoro giusto per te? Scoprilo su IO LAVORO

IO LAVORO è un sistema informativo che utilizza la professione e i dati raccolti dai siti web di numerose istituzioni (Istat, Isfol, Miur, etc) o forniti come open data, per dare un quadro informativo completo sul mercato del lavoro e per favorire l’incontro domanda offerta.

AIDR NEWSLETTER

AIDR
Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle iniziative testo di prova e prova di testo

AIDR NOTIZIE DAL WEB

TUTTE LE NOTIZIE

Notizie
13/07/2020
La telemedicina è rimasta per lungo tempo poco diffusa e a livello di semplice sperimentazione, ma con l’emergenza sanitaria Covid-19 ha registrato un vero e proprio boom di interesse fra gli operatori del settore.L’emergenza Covid-19 ha accelerato la trasformazione digitale e organizzativa, precisa Andrea Bisciglia, cardiologo e responsabile dell’Osservatorio Sanità Digitale di AIDR,  ponendo l’accento su una medicina di precisione, orientata al territorio e alla continuità di cura. 
Notizie
10/07/2020
I Centri di ricerca DiTES (Digital Technologies, Education & Society) in collaborazione con l’Associazione Italian Digital Revolution (AIDR) concludono il 15 luglio 2020 (10:00-12:00) il ciclo di Tavole Rotonde dedicate alla riflessione su “Percorsi oltre la crisi. Educazione, Tecnologia e Società ai tempi del Covid-19”.
Notizie
08/07/2020
di Vito Coviello, socio AIDR, Responsabile Osservatorio tecnologie digitali nel settore dei trasporti  e della logistica. Ripartenza è oggi il sostantivo più usato in questa fase. È l’antonimo di interruzione, sospensione  e, pertanto, dopo il Covid-19 è  la parola che infonde speranza. Speranza di avviare una nuova fase di crescita più inclusiva, maggiormente attenta  allo sfruttamento delle risorse del pianeta terra. Si può ripartire con molteplici strategie economiche e politiche ma  se si vuol trarre insegnamento da una terribile pandemia, allora  si dovrebbe ripartire  con una “New, green and digital economy”.

AIDR
AZIENDE E COLLABORAZIONI

AIDR SOCIAL

Seguici sui social per restare in contatto con noi,
ricevere aggiornamenti e inviarci suggerimenti, segnalazioni e commenti!