Seleziona una pagina

Dal 2021 WhatsApp non funzionerà più su alcuni smartphone: ecco quali

Coinvolti i modelli equipaggiati con versioni precedenti a iOS 9 (2015) e Android 4.0.3 (2011). Ancora ignota però la data dello «switch off»

di Alessandro Vinci

Anche nel 2021 WhatsApp smetterà di funzionare su alcuni smartphone ormai obsoleti. Se infatti dallo scorso febbraio la popolare piattaforma di messaggistica istantanea aveva detto addio ai dispositivi muniti di Android 2.3.7 e iOS 8 (nonché, da gennaio, a tutti i Windows Phone), nei prossimi mesi sarà la volta di quelli equipaggiati con versioni precedenti a iOS 9 e Android 4.0.3. Nulla cambierà invece in merito a KaiOS, le cui versioni supportate resteranno la 2.5.1 e le successive (inclusi JioPhone e JioPhone 2).
— Nei fatti, dunque, sul fronte iOS l’app continuerà a essere inutilizzabile su iPhone 4 e precedenti,
— mentre lato Android la lista è ben più lunga e comprende, per esempio, Samsung Galaxy S2, Motorola Droid RAZR, HTC Desire e Huawei Ascend P1.

Verificare se il proprio sistema operativo rientra tra quelli «tagliati» è molto semplice: su Android basta seguire il percorso Impostazioni > Sistema > Informazioni sul telefono/Info sul dispositivo, mentre su iOS è necessario selezionare Impostazioni > Generali > Info.

Le motivazioni

Risalendo iOS 9 al 2015 e Android 4.0.3 al 2011, fortunatamente il cambiamento riguarderà solo una piccola parte degli utenti dell’app. Comprensibile sarà il loro disappunto nel dover sostituire lo smartphone per continuare a utilizzarla, ma a rendere periodicamente necessari simili aggiornamenti sono essenzialmente due ordini di motivi. Il primo: le novità tecniche che gli sviluppatori desiderano implementare per migliorare la piattaforma, non supportate però dalle tecnologie hardware e software più datate. Il secondo, ancor più rilevante: i rischi per la privacy connessi all’impiego di sistemi operativi non aggiornati, tali da indurre WhatsApp stessa a non volersi assumere la responsabilità di eventuali violazioni. In entrambi i casi si tratta dunque di aspetti che mirano a offrire sostanziali benefici agli utenti. L’alternativa? Restare fedeli al proprio cellulare rinunciando però al servizio di Menlo Park.

Nessuna data precisa

Non è ancora chiaro quando avverrà lo «switch off» per i modelli di cui sopra: il sito ufficiale è già stato aggiornato con gli ultimi requisiti, ma non è stata ancora resa nota alcuna data specifica. Anche questa volta, comunque, non si dovrebbe andare oltre febbraio. Lo stesso mese in cui – precisamente lunedì 8 – entreranno in vigore le nuove condizioni d’uso, anch’esse obbligatorie.

Archivio

VIDEO E PHOTO GALLERY

AIDR WEB TV

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

EVENTI ED INIZIATIVE

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

COME ASSOCIARSI

La reputazione online, tutele e diritti (Video)

A Digitale Italia approfondimento legato ai temi della digitalizzazione. Ospiti del format web ideato da Aidr, Mauro Nicastri, presidente di Aidr e Gabriele Gallassi Cofounder,...

AIDR NEWSLETTER

AIDR
Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle iniziative testo di prova e prova di testo

AIDR NOTIZIE DAL WEB

TUTTE LE NOTIZIE

Notizie
21/10/2021
La chiave del successo di una buona strategia di social media marketing passa da lì, non ci sono dubbi. Per una azienda, piccola o grande che sia, non basta la presenza, o almeno non basta più la semplice presenza, sui social bisogna andare oltre, creando contenuti di valore
Notizie
20/10/2021
Il rito della vendemmia è millenario, e per molti aspetti le azioni umane sono le stesse di sempre, ben rappresentante dalle formelle e dai bassorilievi dei “cicli delle stagioni” delle grandi cattedrali romaniche che infallibilmente associano il mese di settembre – nell’allora vigente calendario giuliano - al segno zodiacale della Bilancia ed alla raccolta delle uve.
Notizie
19/10/2021
di Vito Coviello, Socio AIDR e Responsabile Osservatorio Tecnologie Digitali nel settore dei Trasporti e della Logistica. Transizione energetica,  Transizione digitale, Transizione  verso nuove forme di mobilità: è iniziato un lungo cammino e dopo aver  ignorato per molto tempo i laceranti  gridi di allarme del Pianeta, è ora urgente cercare di rimettere a posto le cose.

AIDR
AZIENDE E COLLABORAZIONI

AIDR SOCIAL

Seguici sui social per restare in contatto con noi,
ricevere aggiornamenti e inviarci suggerimenti, segnalazioni e commenti!