Seleziona una pagina

CES 2020, le 10 tecnologie più curiose alla fiera globale di Las Vegas

di Paolo Anastasio 

Aperto ieri il CES di Las Vegas, la principale kermesse globale del mondo del Tech. Ecco le novità più bizzarre presentate all’evento.

Ha aperto i battenti ieri ed è considerata la kermesse tecnologica più importante del mondo. Si tratta del CES di Las Vegas, la fiera globale del tech che dovrebbe mettere in mostra le principali novità del mondo digitale. Peccato che quest’anno la fiera show sia dominata da un robot che trasporta carta igienica, l’arrivo allo show della figlia di Donald Trump Ivanka e dal declino del pubblico, che quest’anno si fermerà secondo le stime a 170mila visitatori rispetto ai 180m ila della scorsa edizione. Lo scrive il quotidiano britannico The Telegraph, che mette in fila le 10 migliori e più bizzarre novità presentate quest’anno al CES. Il declino del CES in termini di partecipanti è peraltro dovuto in larga misura alle tensioni fra Usa e Cina che hanno penalizzato gli arrivi dal paese asiatico.

Il visore virtuale che blocca i raggi solari

Per ora si tratta di un prototipo, però potrebbe avere presto un seguito commerciale perché nel Regno Unito ad esempio un incidente su 50 è dovuto a disturbi dovuti ai raggi del sole su chi guida.

La cassetta postale che blocca il furto di pacchetti

La crescita del commercio elettronico ha portato con sé l’aumento del furto di pacchetti dalla cassetta della posta, tanto che la polizia negli Usa ha iniziato a lasciare falsi pacchetti di Amazon in cassetta per pizzicare i ladri.

Le cassette postali ideate dalla canadese Danby affrontano il problema con una cassetta intelligente, munita di ingresso a scomparsa e sistema di apertura che funziona soltanto via smartphone, con tanto di videocamera incorporata per registrare la consegna e la possibilità di chiamare da remoto in automatico il proprietario. Costa 399 dollari e funziona soltanto in presenza di WiFi e corrente elettrica.

Il robot che ti porta la carta igienica

Procter & Gamble ha presentato un robot che tramite il bluetooth può consegnare un rotolo di carta igienica al proprietario. Non si sa se e quando il robot entrerà in commercio, ma sono parecchie le tecnologie da bagno presentate quest’anno al CES: c’è un tappeto intelligente che calcola peso e postura di chi si fa la doccia, e uno speaker per parlare sotto la doccia.

Il recinto virtuale per il tuo cane

Il recinto virtuale viene creato da un collare particolare, costa 1.495 dollari prodotto da SpotOn, che tramite GPS, localizza il quattro zampe e ti avverte immediatamente se oltrepassa un confine preimpostato che si può trovare a casa tua, in giardino, al parco un po’ dovunque. Se il cane scappa, tu sei subito avvertito sullo smartphone.

Il collare ha suscitato non poche polemiche perché utilizza anche una piccola scossa elettrica nei confronti del cane che sconfina o tenta di scappare.

Una luce contro la dislessia

La società francese Lexilife ha messo a punto una luce intelligente che costa 549 sterline che può rilevare la dislessia, un disturbo dovuto secondo gli esperti ad un malfunzionamento degli occhi che inviano immagini al cervello in maniera scoordinata, creando così confusione nella lettura di chi ne è affetto.

La lampada di Lexilife sarebbe in grado di ovviare al problema, inviando impulsi di luce al momento opportuno, facilitando così la lettura di chi soffre di dislessia. La lampada è già stata ordinata in alcune scuole britanniche.

Tricicli ad energia solare

La startup francese Wello ha presentato un veicolo che sta a metàè fra la minicar e la bici elettrica, che funziona ad elettricità prodotta con l’energia solare. Il veicolo è munito di pedali, così da non prevedere una patente di guida per il suo utilizzo, e può circolare sulle ciclabili. E’ protetta da un tettuccio solare.

Wello ha già realizzato un primo modello disegnato per la consegna di pacchi ma sta lavorando ad un secondo modello consumer, destinato in primo luogo alle famiglie con bambini visto che il sedile posteriore per il passeggero è estraibile dal portapacchi.

Il Wello costa caro, 7mila euro, però è anche connesso a Internet.

Il refrigeratore che raffredda in poco tempo le bevande

Se arrivi ad una festa con una bottiglia calda di vino bianco o di prosecco, questa è una grande invenzione.

Il refrigeratore Juno, inventato da Akram Boukai, è fatto apposta per raffreddare una bottiglia in pochi minuti. Per una birra ci vuole meno di un minuto, per lo champagne fra tre e cinque. Attualmente costa 199 dollari sul sito di crowdfunding indiegogo.

Una telecamera portatile per migliorare l’apparecchio acustico

L’apparecchio acustico può creare problemi in caso di rumori isolati, spesso aumenta i rumori di sottofondo coprendo così le voci delle persone che si vorrebbero invece ascoltare.

La Hear, una telecamenra indossabile realizzata dalla israeliana OrCam, sfrutta l’intelligenza artificiale per identificare la persona che sta parlando isolando la voce della persona che vogliamo ascoltare.

Cambiare canale con la forza del pensiero

Uno dei trend principali del CES di quest’anno sono le interfacce cervello-computer, vale a dire cuffie particolari con sensori in grado di monitorare l’attività elettrica nel cervello e di misurarla.

La francese NextMind ha sviluppato una cuffia bluetooth da 399 dollari che può sostituire il telecomando o un controller per video game, consentendo a chi li indossa di cambiare canale con la mente o di controllare un personaggio di un videogioco in realtà virtuale concentrando lo sguardo su un punto particolare dello schermo.

AirSelfie, il drone che scatta selfie al posto tuo

Fare selfie di gruppo senza problemi. Trovare l’angolatura giusta per l’inquadratura migliore. Questa la specialità del drone realizzato dall’americana AirSelfie che vuole sfruttare l’onda lunga dei selfie. La gente ne scatta almeno 100 milioni al giorno e il target giusto per questo gadget è la generazione Z sempre a caccia dell’inquadratura perfetta. Costo 99.95 dollari. Può funzionare con il semplice gesto di una mano.

Fonte:  Key4biz.it del 07/01/2020

  

Archivio

SUPERBONUS 110%: siglato accordo tra Aidr e il portale RILANCIO ITALIA 2020 per ottenere il credito d’imposta

Un accordo di collaborazione è stato siglato tra l’associazione Italian Digital Revolution – AIDR e la Rete d’Imprese RILANCIO ITALIA 2020. L’intesa intende promuovere la piattaforma digitale di RILANCIO ITALIA 2020 (http://www.rilancioitalia2020.it/), Rete d’Imprese che è impegnata, nell’ambito del superbonus 110%, nella promozione, vendita e veicolazione dei servizi connessi e realizzati allo scopo.

“Blockchain per tutti”, arriva il primo e-book di Aidr

Da oggi disponibile su sito associazione e su principali store on-line Si inaugura la collana editoriale dedicata anche ai non addetti ai lavori, con l’obiettivo di far scoprire le tecnologie e il...

VIDEO E PHOTO GALLERY

AIDR WEB TV

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

EVENTI ED INIZIATIVE

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

COME ASSOCIARSI

Cerchi il lavoro giusto per te? Scoprilo su IO LAVORO

IO LAVORO è un sistema informativo che utilizza la professione e i dati raccolti dai siti web di numerose istituzioni (Istat, Isfol, Miur, etc) o forniti come open data, per dare un quadro informativo completo sul mercato del lavoro e per favorire l’incontro domanda offerta.

AIDR NEWSLETTER

AIDR
Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle iniziative testo di prova e prova di testo

AIDR NOTIZIE DAL WEB

TUTTE LE NOTIZIE

Notizie
27/10/2020
Ecco il video dell’intervista a Franco Losi, cofondatore della società Cinello, a cura di Gianfranco Ossino, Ingegnere e Responsabile Osservatorio per la Digitalizzazione dell’Ambiente e dell’Energia Aidr, e Francesco Pagano, responsabile servizi informatici ALES e consigliere AIDR.
Notizie
26/10/2020
di Vito Coviello, Socio AIDR e Responsabile Osservatorio Tecnologie Digitali nel settore dei trasporti e della logistica. Stiamo vivendo un periodo complesso in cui è stata messa in discussione la nostra libertà di vita a causa della pandemia che ci ha costretto ad uscire dagli schemi, a cercare nuove soluzioni, nuovi equilibri di vita nell’attesa del ritorno alla normalità. Ma quale sarà la nostra normalità post Covid?
Notizie
20/10/2020
Troppe parole sul Recovery Fund, o meglio Next generation EU, troppi sui media che ripetono all’infinito “ora che abbiamo questi 209 miliardi” ”ora che ci sono questi soldi”…”ora che è arrivato il recovery fund” etc etc. E’ necessario fare chiarezza innanzitutto sulla tempistica dei trasferimenti, (sulla concretezza dell’erogazione credo che, a prescindere dai mal di pancia dei cosiddetti Paesi “frugali”, essi verranno deliberati.), l’Italia dunque nel 2021 utilizzerà 25 miliardi del programma Next generation Eu nel 2021 (11 di prestiti dal Recovery fund, 10 di sovvenzioni più altri 4 di finanziamenti per la coesione (React Eu), nel 2022 le risorse che l’Italia richiederà all’Europa saliranno a 37,5 miliardi, nel 2023 ci sarà un picco fino a 41 miliardi, per poi ritornare a 39,4 miliardi nel 2024, 30,6 nel 2025 e 27,5 nel 2026.

AIDR
AZIENDE E COLLABORAZIONI

AIDR SOCIAL

Seguici sui social per restare in contatto con noi,
ricevere aggiornamenti e inviarci suggerimenti, segnalazioni e commenti!