Editoria, la libreria tradizionale è viva ma il 30% dei lettori compra libri online

La libreria tradizionale vince ancora su qualsiasi altro canale di vendita, ma le piattaforme online attirano sempre più consumatori: l’italiano è un lettore con una spiccata multicanalità nell’acquisto dei libri.

Gli italiani preferiscono le librerie di una volta. Questo il risultato finale dell’indagine dell’Osservatorio dell’Associazione Italiana Editori (AIE) sui consumi culturali. Per l’acquisto di libri non c’è internet che tenga, per il momento: il 76% di chi ha letto almeno un libro («di qualsiasi genere – anche parzialmente -, come ad esempio un romanzo, un giallo, un fantasy, un saggio, un manuale, una guida di viaggio o di cucina, su carta o in formato digitale o audiolibro) nei 12 mesi precedenti ha fatto l’acquisto di un libro in libreria.

La ricerca, condotta in collaborazione con Pepe Research, su un campione rappresentativo della popolazione italiana (oltre 4.000 interviste), presentato oggi a Più libri più liberi, la Fiera nazionale della piccola e media editoria, in programma fino al 10 dicembre al Roma Convention Center La Nuvola, sancisce (e conferma) che la classica libreria sotto casa è ancora il canale più utilizzato da tutti i target di lettori: giovani, adulti, anziani.

Ovviamente la trasformazione digitale riguarda anche questo tradizionale settore dell’editoria e infatti emerge che il 30% degli intervistati comunque ha acquisto un libro in rete su piattaforme di ecommerce e librerie online.
In questo caso, spiegano i ricercatori, l’ecommerce è un canale “più spesso utilizzato per l’acquisto di libri cartacei da chi compera anche ebook”.

La ricerca – ha commentato in una nota Gianni Peresson, responsabile Ufficio studi AIE – evidenzia un aspetto non meno importante. Non si sceglie più di comprare solo in una libreria di catena o in Gdo; in una libreria indipendente o in uno store online. Il lettore italiano è un cliente avveduto che sa scegliere i benefit più adatti. E che non sono sempre, solo lo sconto
L’italiano “è un lettore con una spiccata multicanalità nell’acquisto dei libri di carta: gli store online non escludono la libreria, e le fiere e i festival non escludono il banco libri della grande distribuzione”.
I risultati dell’indagine, in sostanza, ci dicono che “dobbiamo ragionare sempre più in logiche complessive di sistema distributivo, di ricerca di politiche e di una efficienza complessiva”.

“Sono analisi che ci offrono uno strumento conoscitivo a 360 gradi sui cambiamenti a cui le nostre imprese sono chiamate: ci confermano che per gli editori l’ecommerce è un canale da cui non possiamo prescindere ma che le librerie, e le nuove generazioni di librai, continuano a conservare la loro capacità di attrazione pur in un contesto di cambiamenti dei modi di leggere e comprare dei lettori”, ha invece precisato Diego Guida, presidente del Gruppo Piccoli Editori di AIE.

KEY4BIZ.IT

Fonte: http://bit.ly/2BJka8B

Archivio

“Il GDPR per il marketing e il business online”

Presentazione libro De Stefani il 18 giugno a Montecitorio Il processo di adeguamento al GDPR (acronimo di General Data Protection Regulation) riguarda anche il mondo online. Questo significa che è...

VIDEO E PHOTO GALLERY

AIDR WEB TV

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

EVENTI ED INIZIATIVE

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

COME ASSOCIARSI

Cerchi il lavoro giusto per te? Scoprilo su IO LAVORO

IO LAVORO è un sistema informativo che utilizza la professione e i dati raccolti dai siti web di numerose istituzioni (Istat, Isfol, Miur, etc) o forniti come open data, per dare un quadro informativo completo sul mercato del lavoro e per favorire l’incontro domanda offerta.

AIDR NEWSLETTER

AIDR
Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle iniziative testo di prova e prova di testo

AIDR NOTIZIE DAL WEB

TUTTE LE NOTIZIE

Notizie
19/06/2019
Presentazione libro esperta De Stefani su Gdpr, intervento sottosegretario Fantinati Incontro a Montecitorio, a un anno da entrata in vigore nuovo Regolamento Roma, 19 giugno – Da una parte la conoscenza delle nuove norme europee, che in fatto di privacy hanno modificato in maniera sostanziale le regole da seguire sul web. Dall’altra la necessaria attenzione […]
Notizie
17/06/2019
Incontro a Montecitorio con medici ed esperti del settore Viceministro Castelli: reinvestire risparmi per migliorare salute cittadini Roma, 17 giugno – È necessario dare impulso alle nuove sfide digitali, anche in campo sanitario, per offrire una cura ancora più adeguata ai cittadini e per ottenere risultati davvero convincenti in fatto di prevenzione. Senza dimenticare il […]
Notizie
16/06/2019
Il processo di adeguamento al Gdpr (acronimo di General Data Protection Regulation) riguarda anche il mondo online. Questo significa che è necessario conoscere le caratteristiche tecniche dello strumento che si utilizza ed è indispensabile avere dimestichezza con le norme giuridiche che tutelano i dati personali. Incrociando questi due diversi aspetti si arriva a comprendere esattamente […]

AIDR
AZIENDE E COLLABORAZIONI

AIDR SOCIAL

Seguici sui social per restare in contatto con noi,
ricevere aggiornamenti e inviarci suggerimenti, segnalazioni e commenti!