Corso per Web Community Manager

Al via i corsi di formazione per le professioni digitali

Il primo corso in programma, che avrà inizio nel settembre 2018 e avrà una durata di circa 60 ore complessive, riguarda la professione del Web Community Manager
Il Web Community Manager è uno dei profili professionali ICT appartenente alla norma "UNI 11621-3" e correlata alla norma di certificazione UNI 11506 ai sensi della Legge 4:2013, sviluppate da UNINFO (www.uninfo.it), l'organismo delegato alla normazione tecnica in ambito informatico, ed è la figura professionale del settore Marketing & Comunicazione digitale che si occupa di gestire comunità virtuali presenti sul Web.
L'Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza (www.unitelmasapienza.it) e l'Associazione Italian Digital Revolution (www.aidr.it) organizzano, per la prima volta in Italia, i corsi di formazione basati sulle figure professionali ICT e Web contenuti nelle Linee guida per la qualità delle competenze digitali nelle professionalità ICT redatte dall'Agenzia per l'Italia Digitale (www.agid.gov.it) della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
I DOCENTI DEL CORSO
logo Raffaele Crispino
CEO Project & Planning srl;
logo Fabrizio Caccavello
UX/UI, Web Accessibility Expert, Strategie digitali;
logo Roberto Scano
Esperto internazionale e normatore tecnico di accessibilità ICT;
logo Federica De Stefani
Avvocato e autrice di pubblicazioni giuridiche.

I corsi, che saranno fruibili online, saranno rivolti a disoccupati, lavoratori e liberi professionisti, in possesso del diploma o laurea, che desiderano riqualificarsi o sviluppare le loro competenze digitali per soddisfare le richieste di pubbliche amministrazioni, aziende oltre che per operare proficuamente come liberi professionisti.

In seguito saranno attivati i corsi di formazione per i profili professionali di Frontend Web Developer, dell'ICT Secutity Manager, del Web Security Expert e del Web Project Manager.


Al termine del percorso formativo l'Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza rilascerà un attestato di partecipazione a seguito delle verifiche intermedie e della prova finale valido ai fini della certificazione professionale secondo la norma UNI 11506
Successivamente, gli interessati in possesso dei requisiti, potranno iscriversi all'esame per il conseguimento della certificazione UNI 11506 ai sensi della legge 4/2013

- L'ente di certificazione accreditato Accredia individuato come partner è Intertek Italia e sul sito www.intertek.it sono disponibili le informative per i requisiti di accesso all'esame di certificazione e i costi specifici di certificazione.

- Ai partecipanti del corso verrà applicato uno sconto del 15% rispetto la tariffa convenzionata.

- A seguito dell'acquisizione della certificazione del profilo professionale ICT AIDR, in collaborazione con le Agenzie per il lavoro partner, metterà a disposizione i propri consulenti specializzati nella formazione, ricerca e selezione di profili informatici, allo scopo di fare un bilancio delle competenze acquisite e realizzare insieme un curriculum vitae.

- Durante l'incontro verrà data anche la possibilità di valutare proposte di lavoro in linea con il proprio percorso di carriera.

Maggiori informazioni, iscrizioni e per il piano dettagliato degli studi sono disponibili sul sito Web dell'Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza: ACCEDI AL SITO

Privacy, tavola rotonda Aidr su controlli e sanzioni Garante  

Milano, 22 gennaio – Trascorso il periodo transitorio che tutti gli Stati europei hanno osservato per consentire alle imprese di adeguarsi al nuovo sistema legato al GDPR, entrato in vigore da maggio 2018, sono iniziate le verifiche e i controlli nonché l’irrogazione delle sanzioni amministrative. Da una prima analisi è possibile constatare come il Garante privacy italiano stia tenendo un approccio ragionevole e ponderato in merito alle sanzioni per il mancato rispetto del GDPR, e ciò, in modo conforme a quanto dispone il regolamento stesso, secondo cui le sanzioni devono essere “effettive, proporzionate e dissuasive”.

La protezione dei dati personali in Italia

Roma, 20 gennaio – Verrà presentata mercoledì 22 gennaio, alle ore 10.30 (Hotel Fifty House Soho di Milano), nel corso di una tavola rotonda con aziende organizzata dall’Associazione italian digital revolution (Aidr), “La protezione dei dati personali in Italia” (Regolamento UE n. 2016/679 e d.lgs. 10 agosto 2018, n. 101), opera della prof.ssa Giusella Finocchiaro, avvocato, ordinario di diritto privato e diritto di internet presso l’Università di Bologna.

VIDEO E PHOTO GALLERY

AIDR WEB TV

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

EVENTI ED INIZIATIVE

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

COME ASSOCIARSI

Cerchi il lavoro giusto per te? Scoprilo su IO LAVORO

IO LAVORO è un sistema informativo che utilizza la professione e i dati raccolti dai siti web di numerose istituzioni (Istat, Isfol, Miur, etc) o forniti come open data, per dare un quadro informativo completo sul mercato del lavoro e per favorire l’incontro domanda offerta.


AIDR
AZIENDE E COLLABORAZIONI

AIDR SOCIAL

Seguici sui social per restare in contatto con noi,
ricevere aggiornamenti e inviarci suggerimenti, segnalazioni e commenti!