Seleziona una pagina

Un Nft collettivo creato su Instagram: la nuova frontiera dell’arte digitale

L’idea di Bombay Sapphire e Domus Academy prenderà forma il 17 novembre durante una live con l’artista Giuseppe Lo Schiavo: gli spettatori potranno scegliere come comporre l’opera, che poi sarà venduta online
È difficile stabilire che cosa è nuovo, che cosa non c’era e ora c’è e chi davvero è arrivato prima nel mondo dell’arte digitale e degli Nft (che cosa sono?), che è in rapidissima evoluzione e di cui tutti parlano soprattutto da marzo, da quando Beeple ha venduto all’asta una sua opera per quasi 70 milioni di dollari.
Veramente quello che l’artista digitale Giuseppe Lo Schiavo creerà insieme con le persone che assisteranno a una sua live su Instagram, sarà il primo Nft collettivo? Probabilmente sì, magari no, ma non importa. O comunque importa sino a un certo punto: in questo settore quello che conta non è tanto arrivare prima, quanto avere una buona idea che sia apprezzata dal pubblico. E questa idea, che ha assunto concretezza grazie al coinvolgimento di Bombay Sapphire e della Domus Academy, sembra davvero una buona idea. Un’idea originale, insomma.

Un’opera d’arte (digitale) creata tutti insieme
L’appuntamento è per le 18.30 del prossimo 17 novembre, quando le persone che assisteranno alla live su Instagram trasmessa dai profili dell’influencer e direttore creativo Paolo Stella e di Lo Schiavo potranno contribuire alla creazione dell’opera, scegliendo quello che verrà rappresentato: “Partiremo dal set che farà da sfondo alla live, realizzato dagli studenti della Domus Academy e dalle designer Elena e Giulia Sella di Design by Gemini – ci hanno spiegato i due – e daremo agli spettatori una lista di oggetti che potranno scegliere, fra quelli che secondo loro si abbineranno meglio alla nostra tela virtuale e soprattutto che vorrebbero salvare e portare nel futuro”.

Perché lo scopo del progetto, intitolato Behind The Canvas, è quello di lasciare per le generazioni che verranno una sorta di versione 2.0 del “messaggio nella bottiglia”, tanto che il set ricorda nella grafica proprio le inconfondibili bottiglie del gin Bombay Sapphire: “Abbiamo deciso di sostenere e sponsorizzare questa iniziativa perché i concetti di andare oltre e stimolare la creatività fanno da sempre parte della filosofia del nostro marchio”, ci ha detto Chiara Pedraglio, brand manager dell’azienda, che appartiene al gruppo Bacardi.

La live, che durerà per circa 40 minuti, sarà strutturata come uno show televisivo, con gli spettatori che potranno vedere sia il set, in cui si muoveranno Stella e Lo Schiavo, sia lo schermo del computer dell’artista, dove l’opera prenderà forma: “Sarà come vedere uno scultore al lavoro – ci ha detto ancora Lo Schiavo – Solo che invece dello scalpello userò il software per creare l’opera”.

Che ne sarà dell’Nft creato in diretta?
Come detto, le persone potranno scegliere attraverso i commenti che cosa inserire e dove all’interno di questo quadro moderno, partendo dalla lista degli oggetti proposti ma non limitandosi solo a quelli: alla fine l’opera sarà firmata da Lo Schiavo, uno dei pionieri degli Nft in Italia (la sua creazione più nota si chiama Robotica ed è questa), ma l’idea è di includere anche i nomi di tutti quelli che hanno partecipato e dato il loro contributo.

L’Nft che nascerà da questo pensiero collettivo sarà svelato l’1 dicembre e sarà utilizzato in più modi diversi:

  • Bombay Sapphire userà ovviamente l’immagine per alcune campagne pubblicitarie;
  • gli studenti della Naba, la Nuova accademia di Belle arti di Milano, possono partecipare a un contest e reinterpretarla, vedendo le loro opere pubblicate online e anche vincendo un premio in denaro;
  • Lo Schiavo ne manterrà la proprietà intellettuale e la metterà in vendita su Makersplace, casa d’aste online specializzata in criptoarte.

E chissà che a comprarla non sia proprio Stella: “Avrei voluto che me la regalassero – ci ha detto sorridendo al termine della nostra video-chiacchierata – Ma non c’è stato modo di convincerli”. Non ancora, almeno.

Fonte Repubblica.it del 12/11/2021

Archivio

VIDEO E PHOTO GALLERY

AIDR WEB TV

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

EVENTI ED INIZIATIVE

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

COME ASSOCIARSI

Cerchi il lavoro giusto per te? Scoprilo su IO LAVORO

IO LAVORO è un sistema informativo che utilizza la professione e i dati raccolti dai siti web di numerose istituzioni (Istat, Isfol, Miur, etc) o forniti come open data, per dare un quadro informativo completo sul mercato del lavoro e per favorire l’incontro domanda offerta.

AIDR NEWSLETTER

AIDR
Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle iniziative testo di prova e prova di testo

AIDR NOTIZIE DAL WEB

TUTTE LE NOTIZIE

Notizie
24/05/2022
La digitalizzazione della pubblica amministrazione tra nuove competenze e opportunità ai cittadini, e il ruolo del PNRR. Questi i temi dell’evento promosso da IGF ITALIA in collaborazione con INPS il prossimo 30 maggio a Roma a Palazzo Wedekind. Il seminario sarà fruibile anche in streaming registrandosi a questo link (https://www.igf-italia.org/evento/pa-digitale-pnrr). “Si tratta – sottolinea in una nota l’associazione Aidr – di un evento di straordinaria rilevanza per la portata dei contenuti, che arriva in un momento importante nel processo di digitalizzazione della pubblica amministrazione.
Notizie
19/05/2022
Una tutela maggiore, affinché ogni bambino sia protetto, autorizzato e rispettato online. Questo il principio con il quale la Commissione ha adottato una nuova strategia europea per un Internet migliore per i bambini (BIK+). “Si tratta sottolinea in una nota l’associazione Aidr – di una visione importante nel quadro delle azioni della Commissione Europea a supporto dei diritti dell’infanzia, che amplia il quadro delle tutele già tracciato nella prima strategia europea per un Internet migliore per i bambini (BIK)”. “I dispositivi moderni – spiega la Commissione Europea - offrono opportunità e vantaggi, consentendo ai minori di interagire fra loro, apprendere online e divertirsi.
Notizie
13/05/2022
I servizi digitali a beneficio di tutti. Il progetto Polis di Poste Italiane entra nel vivo e coinvolgerà quasi 7 mila uffici postali in altrettanti comuni con popolazione inferiore a 15.000 abitanti. L’annuncio dell’Ad Matteo Del Fante è stato dato in occasione dell’evento per i 160 anni dalla fondazione di Poste, che si è tenuto a Roma, presso il Centro Congressi “La Nuvola”. 

AIDR
AZIENDE E COLLABORAZIONI

AIDR SOCIAL

Seguici sui social per restare in contatto con noi,
ricevere aggiornamenti e inviarci suggerimenti, segnalazioni e commenti!