Seleziona una pagina

Pubblica Amministrazione: dal 1 luglio obbligo di eseguire tutti i pagamenti attraverso il sistema pagoPA

Intervista ad Arturo Mercurio, CEO di Lancio Entertainment e socio AIDR

Ufficio Stampa AIDR

D: Dal 1 luglio è entrato in vigore l’obbligo di eseguire tutti i pagamenti a favore della pubblica amministrazione attraverso il sistema pagoPA. Cos’è pagoPA e come funziona?

R: “PagoPA è un sistema di pagamenti elettronici realizzato per rendere più semplice, sicuro e trasparente qualsiasi pagamento verso la Pubblica Amministrazione (Comuni, Province, Regioni, aziende a partecipazione pubblica, scuole, università, ASL, INPS, Agenzia delle Entrate, ACI, ecc…). PagoPa non è, quindi, un sito dove pagare, ma una modalità standardizzata di pagamento che si può utilizzare attraverso molteplici strumenti e canali di pagamento, accessibili sia tramite il sito dell’ente verso il quale occorre effettuare un pagamento, sia tramite gli sportelli fisici e virtuali messi a disposizione da numerosissimi Prestatori di Servizi di Pagamento detti PSP come le banche, gli istituti di pagamento e di moneta elettronica”.

D: Come si paga con pagoPA e cosa è possibile pagare?

R: “PagoPA è una nuova modalità per eseguire tramite i Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP) aderenti i pagamenti verso la Pubblica Amministrazione in modalità standardizzata. Si possono effettuare le transazioni direttamente sul sito, sull’applicazione mobile dell’Ente o attraverso i canali sia fisici che online di banche e altri Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP), come ad esempio: le agenzie della banca, utilizzando l’home banking del PSP (riconoscibili dai loghi CBILL o pagoPA), presso gli sportelli ATM abilitati delle banche, presso i punti vendita di SISAL, Lottomatica e Banca 5, presso gli Uffici Postali e attraverso l’utilizzo del credito telefonico. I pagamenti possono essere eseguiti su autonoma iniziativa del cittadino, oppure se richiesti dall’Ente a fronte di una posizione debitoria preesistente, come accade per i tributi comunali, le locazioni, i bolli, le bollette, le tasse universitarie, il ticket per i servizi sanitari etc.”.

D: Nella precedente risposta ha fatto riferimento anche a servizi di pagamento attraverso l’utilizzo del credito telefonico. Di cosa si tratta e come funziona?

R: “E’ un sistema basato di pagamento mediante credito telefonico, in grado di garantire transazioni online per l’acquisto di beni e servizi, utilizzando smartphone, tablet, pc, connect tv e web connessi a reti mobili e broadband fisse. La piattaforma, integrata con tutti gli operatori, permette agli utenti di acquistare beni, prodotti e servizi digitali senza la necessità di una carta di credito o di un conto corrente bancario ma tramite l’addebito telefonico, selezionato tra le varie opzioni di pagamento semplicemente cliccando sull’icona del credito telefonico. La richiesta di addebito viene quindi inviata all’operatore telefonico che manda all’utente una notifica (via sms e altri canali) con l’esito dell’avvenuto acquistoe tramite gli strumenti messi a disposizione dal proprio operatore telefonico potrà avere visione delle sue spese. Si tratta di una novità che darà un grande impulso al mondo dei micropagamenti on line.  Per saldare piccoli importi come ad esempio, parcheggi, biglietti per il trasporto pubblico, mense scolastiche, musei, questo sistema è molto più semplice, immediato ed efficace”.

D: Quali, secondo lei, i vantaggi per cittadini con pagoPA?

R: “Per i cittadini, PagoPA significa innanzitutto multicanalità completa, indipendentemente dalle dimensioni del proprio Ente di riferimento, con una sempre maggiore disponibilità di canali e strumenti di pagamento tra i quali l’innovativo credito telefonico”.

Archivio

SUPERBONUS 110%: siglato accordo tra Aidr e il portale RILANCIO ITALIA 2020 per ottenere il credito d’imposta

Un accordo di collaborazione è stato siglato tra l’associazione Italian Digital Revolution – AIDR e la Rete d’Imprese RILANCIO ITALIA 2020. L’intesa intende promuovere la piattaforma digitale di RILANCIO ITALIA 2020 (http://www.rilancioitalia2020.it/), Rete d’Imprese che è impegnata, nell’ambito del superbonus 110%, nella promozione, vendita e veicolazione dei servizi connessi e realizzati allo scopo.

“Blockchain per tutti”, arriva il primo e-book di Aidr

Da oggi disponibile su sito associazione e su principali store on-line Si inaugura la collana editoriale dedicata anche ai non addetti ai lavori, con l’obiettivo di far scoprire le tecnologie e il...

VIDEO E PHOTO GALLERY

AIDR WEB TV

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

EVENTI ED INIZIATIVE

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

COME ASSOCIARSI

Cerchi il lavoro giusto per te? Scoprilo su IO LAVORO

IO LAVORO è un sistema informativo che utilizza la professione e i dati raccolti dai siti web di numerose istituzioni (Istat, Isfol, Miur, etc) o forniti come open data, per dare un quadro informativo completo sul mercato del lavoro e per favorire l’incontro domanda offerta.

AIDR NEWSLETTER

AIDR
Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle iniziative testo di prova e prova di testo

AIDR NOTIZIE DAL WEB

TUTTE LE NOTIZIE

Notizie
20/10/2020
Troppe parole sul Recovery Fund, o meglio Next generation EU, troppi sui media che ripetono all’infinito “ora che abbiamo questi 209 miliardi” ”ora che ci sono questi soldi”…”ora che è arrivato il recovery fund” etc etc. E’ necessario fare chiarezza innanzitutto sulla tempistica dei trasferimenti, (sulla concretezza dell’erogazione credo che, a prescindere dai mal di pancia dei cosiddetti Paesi “frugali”, essi verranno deliberati.), l’Italia dunque nel 2021 utilizzerà 25 miliardi del programma Next generation Eu nel 2021 (11 di prestiti dal Recovery fund, 10 di sovvenzioni più altri 4 di finanziamenti per la coesione (React Eu), nel 2022 le risorse che l’Italia richiederà all’Europa saliranno a 37,5 miliardi, nel 2023 ci sarà un picco fino a 41 miliardi, per poi ritornare a 39,4 miliardi nel 2024, 30,6 nel 2025 e 27,5 nel 2026.
Notizie
08/10/2020
di Michele Leone, Digital Media Specialist e socio Aidr. PTA ovvero "Poli territoriali avanzati". Sarà un concentrato di tecnologia racchiusa in strutture decentrate e Data driven, con area specifiche per concorsi pubblici, con spazi di co-working e con uffici per videoconferenze e lavoro agile per la “nuova” Pubblica Amministrazione.
Notizie
07/10/2020
AIDR ha deciso di dotarsi di un Osservatorio sull’applicazione del digitale e delle nuove tecnologie al mondo agroalimentare ed agroindustriale. Il suo scopo è quello di studiare, stimolare e promuovere l’applicazione delle tecnologie digitali alla filiera agroalimentare, mediante approfondimenti, articoli, rapporti, contributi ed il concorso di svariate competenze, tecniche, giuridiche ed economiche.

AIDR
AZIENDE E COLLABORAZIONI

AIDR SOCIAL

Seguici sui social per restare in contatto con noi,
ricevere aggiornamenti e inviarci suggerimenti, segnalazioni e commenti!