Professioni ICT, accordo tra Unitelma Sapienza e AIDR per formare nuove figure digitali

I nuovi professionisti dell’ICT sono, e saranno sempre più, multidisciplinari, esperti di settori e di processi. Tra loro emergono, ad esempio, figure come:

• l’account manager, addetto alle relazioni con i clienti per favorire la vendita di hardware e servizi di telecomunicazioni o ICT;
• il business analyst, che individua aree dove sono necessari cambiamenti del sistema informativo;
• il chief information officer (CIO), che definisce la governance e la strategia ICT;
• il project manager, capo progetto per raggiungere la performance ottimale;
• il network specialist, che opera sul sistema di informazioni in rete per risolvere problemi e assicurare definiti livelli di servizio.

Per tenere conto di questo scenario il Rettore dell’Università degli Studi di Roma Unitelma SapienzaFrancesco Avallone, e il Presidente dell’Associazione Italian Digital Revolution, Mauro Nicastri, hanno siglato un memorandum d’intesa allo scopo di attivare concrete collaborazioni riguardanti ambiti formativi, in particolare attraverso l’organizzazione di workshop e corsi di aggiornamento finalizzati allo sviluppo professionale delle figure previste, nel settore ICT, dalle norme UNI e dalle recenti linee guida AGID.

La partnership prevede inoltre azioni mirate per la diffusione della cultura digitale con l’obiettivo strategico, anche attraverso studi e ricerche, di favorire una stretta cooperazione tra il settore pubblico e quello privato sui temi ICT, ponendo al centro la qualità e l’efficacia delle iniziative, che saranno rese fruibili via web attraverso progetti caratterizzati da metodologie didattiche innovative.

L’intento è quello di pianificare e realizzare “percorsi formativi mirati alla creazione di un portfolio di iniziative specifiche, destinato alle figure professionali che operano in settori diversi”, nel campo “delle tecnologie legate alla digitalizzazione dei processi produttivi e dei servizi a questi connessi”, con il coinvolgimento di docenti qualificati, provenienti dal mondo professionale e accademico, proposti da AIDR e da Unitelma Sapienza che metteranno in campo la propria rete di relazioni per promuovere e diffondere a livello nazionale le iniziative realizzate congiuntamente.

“Siamo a un punto di svolta – spiega Francesco Avallone – in quanto l’adozione di una cultura digitale si sta rapidamente diffondendo attraverso una sempre maggiore consapevolezza, da parte delle persone, delle potenzialità legate agli strumenti e alle procedure informatiche per garantire una migliore qualità della vita ed una più efficace produttività lavorativa. Questo comporta un rapido sviluppo delle professionalità legate al mondo ICT che implica necessariamente una reale qualità degli interventi formativi certificabili, costruendo competenze aderenti a standard internazionali ormai consolidati e maturi. Riteniamo che la partnership con AIDR sia utile per affrontare le sfide di un futuro che è già qui e che richiederà, per affrontarlo, competenze multidisciplinari: tecnologiche, organizzative e relazionali”.

“Puntiamo alla formazione per riqualificare anzitutto il personale della pubblica amministrazione e delle imprese – afferma Mauro Nicastri –, sostenendo anche i disoccupati nell’acquisizione di competenze tecnologiche indispensabili a costruire un futuro per l’accesso alle professioni ICT secondo quanto previsto dalle norme nazionali e internazionali e dalle linee guida emanate dall’Agenzia per l’Italia digitale. Inoltre in autunno presenteremo il nostro programma di corsi di formazione preparato in collaborazione con le aziende, le associazioni e le fondazioni partner dell’AIDR”.

Archivio

“Blockchain per tutti”, arriva il primo e-book di Aidr

Da oggi disponibile su sito associazione e su principali store on-line Si inaugura la collana editoriale dedicata anche ai non addetti ai lavori, con l’obiettivo di far scoprire le tecnologie e il...

Al via la “Call for professor” d’intesa con le università

L’Associazione Italian Digital Revolution – AIDR, in collaborazione con alcune università italiane, si è candidata come “Digital Knowledge Provider” nell’ambito di seminari, corsi di formazione e master universitari.L’obiettivo della “Call For Professor”, in linea con la missione associativa, è quello di porre i riflettori sull’innovazione, attraverso la diffusione della cultura digitale mettendo a disposizione delle Università italiane contenuti e docenti da inserire all’interno dei propri percorsi formativi.

VIDEO E PHOTO GALLERY

AIDR WEB TV

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

EVENTI ED INIZIATIVE

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

COME ASSOCIARSI

Cerchi il lavoro giusto per te? Scoprilo su IO LAVORO

IO LAVORO è un sistema informativo che utilizza la professione e i dati raccolti dai siti web di numerose istituzioni (Istat, Isfol, Miur, etc) o forniti come open data, per dare un quadro informativo completo sul mercato del lavoro e per favorire l’incontro domanda offerta.

AIDR NEWSLETTER

AIDR
Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle iniziative testo di prova e prova di testo

AIDR NOTIZIE DAL WEB

TUTTE LE NOTIZIE

Notizie
04/06/2020
A nove anni dall’ultima partenza dal suolo americano, dalla stessa rampa dello Space Kennedy Center dove è iniziata l’avventura alla conquista dello spazio e della Luna, avvenuta con la partenza del Saturn V di Von Braun che si innalzò con le Missioni Apollo oppure dello Space Shuttle. Ora su quella rampa sono arrivati altri razzi vettori come il Falcon 9, che sarà riutilizzabile oltre 10 volte, e che ha permesso di portare la navicella Crew Dragon 2 nello spazio fino all’attracco con la Stazione spaziale internazionale, ISS. 
Notizie
03/06/2020
Nel 2011 in Italia viene approvata la prima legge sulle quote di genere diventata, poi, un modello per tutta l’Europa.La legge 120/2011, approvata il 12 luglio 2011, viene indicata anche come “Legge Golfo-Mosca” dal nome delle due deputate (Lella Golfo del PdL ed Alessia Mosca del PD) che l’hanno presentata all’attenzione deliberativa del Parlamento.
Notizie
01/06/2020
In piena rivoluzione digitale assistiamo ad una proliferazione di applicazioni informatiche, che noi tutti ormai conosciamo con il nome di APP, che nascono con la pretesa di risolvere qualsiasi problema che l’uomo deve affrontare quotidianamente. Fin dalla nascita dei famigerati Smartphone, che tanto hanno significato per la trasformazione digitale della nostra società, molte delle nostre operazioni che nel tempo avevamo imparato a fare con strumenti più o meno evoluti, sono state sostitute da queste applicazioni informatiche.

AIDR
AZIENDE E COLLABORAZIONI

AIDR SOCIAL

Seguici sui social per restare in contatto con noi,
ricevere aggiornamenti e inviarci suggerimenti, segnalazioni e commenti!