Seleziona una pagina

Al via le iscrizioni al Master in Competenze digitali per la protezione dei dati, la cybersecurity e la privacy

Previste borse di studio INPS a copertura totale della quota di iscrizione. Le domande di ammissione vanno effettuate entro l’11 dicembre 2017.

Sono aperte le iscrizioni al Master di 2° livello “Competenze digitali per la protezione dei dati, la cybersecurity e la privacy” (Digital competences in data protection, cybersecurity and privacy) per l’anno accademico 2017-2018, attivato dal Dipartimento di Management e diritto dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”.

Il corso propone un approccio alla sicurezza, alla privacy e alla protezione dei dati inerenti l’uso delle nuove tecnologie digitali (sistemi informativi istituzionali e aziendali pubblici e privati, cloud, applicazioni mobile, IoT, ecc.) fortemente auspicati dall’Unione europea per uno sviluppo e un utilizzo confidente del cyberspazio.

Il Master realizza una dimensione formativa interdisciplinare che verte sulla attivazione di competenze e professionalità inedite in prospettiva giuridico-normativa (addetti e responsabili in uffici legali e legislativi), gestionale-aziendalistica (professionalità di gestione istituzionale e aziendale di analisi e valutazione del rischio attraverso l’istituzione obbligatoria dei profili previsti dalla normativa segnatamente, il DPO e connessi) e tecnologico-digitale (nuove professionalità inerenti la prevenzione e la resilienza negli attacchi informatici, le applicazioni di sistemi automatici e semiautomatici di protezione, controllo tecnologico e l’addestramento comportamentale degli addetti).
Propone pertanto soluzioni di alta formazione professionale ai diversi livelli e per la dirigenza pubblica e privata in materia di Cybersecurity e Privacy, interventi che implicano conoscenze e prassi nei comportamenti singoli e corporate adeguati nell’analisi, nella valutazione e nella gestione del rischio cibernetico.

Il Master avrà la durata di un anno accademico. L’attività formativa prevede 60 crediti formativi pari a 1500 ore di impegno complessivo per lo studente di cui 385 ore di attività didattica frontale, cioè con la presenza di docenti, lezioni tradizionali, laboratorio guidato, esercitazioni guidate.

Articolato in tre assi interdisciplinari di cui è prevista la frequenza comune di tutti i partecipanti, indipendentemente dall’area di specializzazione scelta, possono iscriversi candidati provvisti di laurea di 2° livello o laurea quadriennale in materie giuridiche, economiche e ingegneristico-elettroniche.

Il master inoltre ha ottenuto l’accreditamento INPS per l’erogazione di borse di studio in favore dei figli e degli orfani di:

  • dipendenti e pensionati della Pubblica Amministrazione iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali
  • pensionati utenti della Gestione dipendenti pubblici

Le borse di studio sono a totale copertura della quota di iscrizione (l’importo della marca da bollo virtuale e del contributo di € 130,00 per il rilascio della pergamena finale sono a carico del partecipante). Per le modalità di presentazione delle domande e di assegnazione delle borse si rinvia al sito INPS.

La domanda di ammissione va effettuata entro e non oltre il 11/12/2017 in modalità on-line seguendo le istruzioni alla sezione “Procedura di preiscrizione” del file “Istruzioni di procedure” presente nella sezione allegati della pagina web della Segreteria Master e Corsi di Perfezionamento.

Per avere ulteriori informazioni e vedere l’offerta formativa del master clicca qui.
Per scaricare il bando clicca qui.
Scarica la brochure qui.

Key4biz.it

Fonte: http://bit.ly/2BtK3JJ

Archivio

SUPERBONUS 110%: siglato accordo tra Aidr e il portale RILANCIO ITALIA 2020 per ottenere il credito d’imposta

Un accordo di collaborazione è stato siglato tra l’associazione Italian Digital Revolution – AIDR e la Rete d’Imprese RILANCIO ITALIA 2020. L’intesa intende promuovere la piattaforma digitale di RILANCIO ITALIA 2020 (http://www.rilancioitalia2020.it/), Rete d’Imprese che è impegnata, nell’ambito del superbonus 110%, nella promozione, vendita e veicolazione dei servizi connessi e realizzati allo scopo.

“Blockchain per tutti”, arriva il primo e-book di Aidr

Da oggi disponibile su sito associazione e su principali store on-line Si inaugura la collana editoriale dedicata anche ai non addetti ai lavori, con l’obiettivo di far scoprire le tecnologie e il...

VIDEO E PHOTO GALLERY

AIDR WEB TV

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

EVENTI ED INIZIATIVE

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

COME ASSOCIARSI

Cerchi il lavoro giusto per te? Scoprilo su IO LAVORO

IO LAVORO è un sistema informativo che utilizza la professione e i dati raccolti dai siti web di numerose istituzioni (Istat, Isfol, Miur, etc) o forniti come open data, per dare un quadro informativo completo sul mercato del lavoro e per favorire l’incontro domanda offerta.

AIDR NEWSLETTER

AIDR
Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle iniziative testo di prova e prova di testo

AIDR NOTIZIE DAL WEB

TUTTE LE NOTIZIE

Notizie
27/10/2020
Ecco il video dell’intervista a Franco Losi, cofondatore della società Cinello, a cura di Gianfranco Ossino, Ingegnere e Responsabile Osservatorio per la Digitalizzazione dell’Ambiente e dell’Energia Aidr, e Francesco Pagano, responsabile servizi informatici ALES e consigliere AIDR.
Notizie
26/10/2020
di Vito Coviello, Socio AIDR e Responsabile Osservatorio Tecnologie Digitali nel settore dei trasporti e della logistica. Stiamo vivendo un periodo complesso in cui è stata messa in discussione la nostra libertà di vita a causa della pandemia che ci ha costretto ad uscire dagli schemi, a cercare nuove soluzioni, nuovi equilibri di vita nell’attesa del ritorno alla normalità. Ma quale sarà la nostra normalità post Covid?
Notizie
20/10/2020
Troppe parole sul Recovery Fund, o meglio Next generation EU, troppi sui media che ripetono all’infinito “ora che abbiamo questi 209 miliardi” ”ora che ci sono questi soldi”…”ora che è arrivato il recovery fund” etc etc. E’ necessario fare chiarezza innanzitutto sulla tempistica dei trasferimenti, (sulla concretezza dell’erogazione credo che, a prescindere dai mal di pancia dei cosiddetti Paesi “frugali”, essi verranno deliberati.), l’Italia dunque nel 2021 utilizzerà 25 miliardi del programma Next generation Eu nel 2021 (11 di prestiti dal Recovery fund, 10 di sovvenzioni più altri 4 di finanziamenti per la coesione (React Eu), nel 2022 le risorse che l’Italia richiederà all’Europa saliranno a 37,5 miliardi, nel 2023 ci sarà un picco fino a 41 miliardi, per poi ritornare a 39,4 miliardi nel 2024, 30,6 nel 2025 e 27,5 nel 2026.

AIDR
AZIENDE E COLLABORAZIONI

AIDR SOCIAL

Seguici sui social per restare in contatto con noi,
ricevere aggiornamenti e inviarci suggerimenti, segnalazioni e commenti!