Seleziona una pagina

Addio alle foto gratis su Google, dal primo giugno sopra ai 15 Giga bisogna pagare

Come anticipato a novembre, Google non garantirà più uno spazio di archiviazione illimitato ai propri utenti: una volta superata la soglia dei 15 Giga, sarà necessario abbonarsi a Google One per ottenere più giga.

di Davide Urietti

Addio alle foto gratis su Google, dal primo giugno sopra ai 15 Giga bisogna pagare
Perché la decisione

La scelta dell’azienda di Mountain View è da ricercare nell’impossibilità della stessa di poter garantire gratuitamente nel lungo periodo un servizio simile, lanciato nel 2015. Google Foto, infatti, deve gestire una grande quantità di dati, visti i numerosi utenti che lo sfruttano per la sua versatilità e gli strumenti a disposizione. Google Foto, infatti, consente il backup da qualsiasi dispositivo e, inoltre, organizza automaticamente le immagini salvate, permettendo la loro ricerca per parole chiave e luoghi. In ogni caso, secondo le analisi di Big G, l’80% dell’utenza che utilizza Google Foto impiegherà 3 anni prima di occupare interamente lo spazio di archiviazione gratuito, pari a 15 Giga. Va comunque ricordato che nel conteggio di questi giga rientrano anche altri servizi dell’azienda californiana, come Drive e Gmail.

Abbonarsi a Google One per avere più spazio di memoria

Una volta superata la soglia dei 15 gb, l’utente dovrà necessariamente pagare per avere a disposizione uno spazio maggiore. Ed è qui che entra in gioco Google One, la piattaforma dei servizi cloud di Big G, che consente agli interessati diverse tipologie di abbonamento a prezzi ragionevoli: 1,99 euro al mese per il taglio da 100 gb; 2,99 euro per il taglio da 200 gb; 9,99 euro al mese per il taglio da 2 tb.

Le alternative

Non mancano tuttavia le alternative. Gli abbonati ad Amazon Prime (36 euro all’anno), infatti, hanno a disposizione su Amazon Drive uno spazio illimitato per il caricamento di foto e 5 Giga per il caricamento di video. Per i meno esigenti, in termini di spazio, si può ricorrere anche a Dropbox, che garantisce 2 gb gratuiti per il salvataggio delle proprie foto. Ci sono poi iCloud di Apple e Microsoft Drive, gratuiti fino a 5 Giga di spazio. Infine, si possono sfruttare anche Flickr per caricare gratuitamente un migliaio di foto e Mega – il servizio di Kim Dotcom – che mette a disposizione degli utenti 50 Giga gratuiti.

Fonte: Corriere della Sera del 7/05/2021

Archivio

VIDEO E PHOTO GALLERY

AIDR WEB TV

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

EVENTI ED INIZIATIVE

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

COME ASSOCIARSI

La reputazione online, tutele e diritti (Video)

A Digitale Italia approfondimento legato ai temi della digitalizzazione. Ospiti del format web ideato da Aidr, Mauro Nicastri, presidente di Aidr e Gabriele Gallassi Cofounder,...

AIDR NEWSLETTER

AIDR
Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle iniziative testo di prova e prova di testo

AIDR NOTIZIE DAL WEB

TUTTE LE NOTIZIE

Notizie
21/10/2021
La chiave del successo di una buona strategia di social media marketing passa da lì, non ci sono dubbi. Per una azienda, piccola o grande che sia, non basta la presenza, o almeno non basta più la semplice presenza, sui social bisogna andare oltre, creando contenuti di valore
Notizie
20/10/2021
Il rito della vendemmia è millenario, e per molti aspetti le azioni umane sono le stesse di sempre, ben rappresentante dalle formelle e dai bassorilievi dei “cicli delle stagioni” delle grandi cattedrali romaniche che infallibilmente associano il mese di settembre – nell’allora vigente calendario giuliano - al segno zodiacale della Bilancia ed alla raccolta delle uve.
Notizie
19/10/2021
di Vito Coviello, Socio AIDR e Responsabile Osservatorio Tecnologie Digitali nel settore dei Trasporti e della Logistica. Transizione energetica,  Transizione digitale, Transizione  verso nuove forme di mobilità: è iniziato un lungo cammino e dopo aver  ignorato per molto tempo i laceranti  gridi di allarme del Pianeta, è ora urgente cercare di rimettere a posto le cose.

AIDR
AZIENDE E COLLABORAZIONI

AIDR SOCIAL

Seguici sui social per restare in contatto con noi,
ricevere aggiornamenti e inviarci suggerimenti, segnalazioni e commenti!