Ue. Bocciata la commissaria Goulard. Brutta tegola per il digitale

di Luigi Garofalo 

Bocciata dal Parlamento europeo la candidatura della francese Sylvie Goulard, commissaria designata a promuovere il mercato unico digitale e quindi responsabile diretta dell’implementazione dell’Agenda Digitale Europea della nuova Commissione. 

La francese Sylvie Goulard non sarà la commissaria al mercato unico digitale e quindi la responsabile diretta dell’implementazione dell’Agenda Digitale Europea della nuova Commissione Ue. La sua candidatura è stata bocciata dal Parlamento europeo e rischia di far slittare il voto in plenaria a Strasburgo per tutta la commissione guidata da Ursula von der Leyen, previsto per il 23 ottobre: potrebbe essere rinviato alla plenaria di novembre.

Goulard, sostenuta dal presidente francese Emmanuel Macron, era stata designata al Mercato Interno, alla Difesa, alla nuova direzione Industria e Spazio e a promuovere anche il Mercato Unico Digitale. L’ex ministra della Difesa francese si è vista così respingere la candidatura con una grossa maggioranza nel voto degli europarlamentari delle commissioni Mercato Interno e Industria dell’Europarlamento che l’hanno ascoltata in audizione per la seconda volta (la prima audizione avvenuta il 3 ottobre scorso). Tra gli eurodeputati chiamati ad esprimersi con voto segreto, 82 hanno votato contro, 29 a favore e uno si è astenuto. Contro Goulard hanno votato il Ppe, i Verdi, la sinistra del Gue e i sovranisti. Spaccati i socialisti.

Il voto espresso nelle commissioni Mercato Interno e Industria dell’Europarlamento

Perché bocciata la commissaria francese Sylvie Goulard

La bocciatura ha una forte valenza politica, perché è vista dagli analisti come un affronto a Macron, il king maker delle nomine europee per la nuova legislatura. Il pretesto per respingere la candidatura è stato il comportamento “non etico” tenuto da Goulard quando era eurodeputata, che non è stato lasciato in secondo piano dagli attuali parlamentari europei. L’uso di fondi Ue per lavori non documentati l’ha già portata a restituire 45mila euro all’Europarlamento e l’ha coinvolta in indagini ancora in corso dell’antifrode Ue, Olaf di Bruxelles, e della magistratura francese, che la costrinsero a dimettersi da ministro della Difesa poco dopo la nomina. In più, durante le audizioni al Parlamento Ue le sono state contestate consulenze pagate “oltre 10mila euro al mese” dalla lobby/think-thank Usa Berggruen Institute durante il suo mandato di eurodeputata.

A Goulard la presidente della Commissione Ursula von der Leyen aveva assegnato la pesante delega per promuovere il mercato unico digitale. Ora a chi passerà: a un nuovo commissario indicato da Macron o sarà affidata ad interim magari a Margrethe Vestager? Ossia alla vice presidente esecutiva e commissario alla Concorrenza (da lei dipende la DG Competion), investita già dell’incarico di supervisionare alla realizzazione di un’Europa pronta per la “Digital Age”.

Fonte: Key4biz.it del 10/10/2019

Archivio

Cerimonia di consegna dei diplomi in Web Community Manager

GIOVEDÌ, 28 NOVEMBRE 2019 ORE 16:30 AULA MAGNA - UNITELMA SAPIENZA Viale Regina Elena, 295 - 00616 Roma Il prof. Antonello Folco Biagini - Rettore, Università degli Studi di Roma "Unitelma...

“Energia e BlockChain”, manager a confronto al convegno di Aidr e Ambiente e Società

Gli aspetti legati al cambiamento che la digitalizzazione sta realizzando lungo tutta la filiera dell’energia elettrica e le opportunità dell’utilizzo della blockchain. Sono i temi al centro del convegno “La rivoluzione digitale dell’energia e la blockchian”, organizzato dall’Associazione italian digital revolution (Aidr) e dall’Associazione Ambiente e Società, in programma mercoledì 23 ottobre, alle ore 17, presso Palazzo San Macuto, Camera Dei Deputati, Via del Seminario, 76 a Roma.

VIDEO E PHOTO GALLERY

AIDR WEB TV

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

EVENTI ED INIZIATIVE

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

COME ASSOCIARSI

Cerchi il lavoro giusto per te? Scoprilo su IO LAVORO

IO LAVORO è un sistema informativo che utilizza la professione e i dati raccolti dai siti web di numerose istituzioni (Istat, Isfol, Miur, etc) o forniti come open data, per dare un quadro informativo completo sul mercato del lavoro e per favorire l’incontro domanda offerta.

AIDR NEWSLETTER

AIDR
Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle iniziative testo di prova e prova di testo

AIDR NOTIZIE DAL WEB

TUTTE LE NOTIZIE

Notizie
08/12/2019
Si terrà mercoledì 11 dicembre alle ore 18, presso la Link Campus University, la consegna del “Premio Digital News”,  rivolto a giornalisti e comunicatori. Un’iniziativa promossa dall’Aidr - Associazione italian digital revolution - e dalla Link Campus University, che si svolgerà presso la sede dell’ateneo (Via del Casale di S. Pio V, 44), con il patrocinio istituzionale della Commissione europea, dell’Agenzia per l’Italia Digitale, del FormezPA e della Regione Lazio.
Notizie
04/12/2019
Il 21 novembre è entrata in vigore la legge 133 del 18 novembre 2019, recante disposizioni urgenti in materia di perimetro di sicurezza nazionale cibernetica. Negli ultimi due anni, gli attacchi cyber sono aumentati in termini non solo quantitativi, ma anche qualitativi. Basti pensare all'incremento delle attività di cyber spionaggio e sabotaggio, attuate mediante infiltrazioni nelle strutture critiche di aziende e istituzioni con lo scopo di estrarre dati a fini geopolitici o economici.
Notizie
03/12/2019
Si terrà mercoledì 11 dicembre, presso la Link Campus University, la consegna del “Premio Digital News”, rivolto a giornalisti e comunicatori. Un’iniziativa promossa dall’Aidr - Associazione italian digital revolution - e dalla Link Campus University, che si svolgerà presso la sede dell’ateneo (Via del Casale di S. Pio V, 44), con il patrocinio istituzionale della Commissione europea, dell’Agenzia per l’Italia Digitale, del FormezPA e della Regione Lazio.

AIDR
AZIENDE E COLLABORAZIONI

AIDR SOCIAL

Seguici sui social per restare in contatto con noi,
ricevere aggiornamenti e inviarci suggerimenti, segnalazioni e commenti!