Spid, la promessa di Conte: ‘Entro un anno per tutti i cittadini’

di Luigi Garofalo 

Giuseppe Conte a Montecitorio in occasione del voto di fiducia: ‘Dobbiamo lavorare perché i cittadini abbiano un’unica, riassuntiva identità digitale di qui a un anno’. Ad oggi le identità SPID erogate sono 4,5 milioni. Il premier non ha spiegato la strategia che metterà in campo il Governo per raggiungere l’obiettivo.

“Una unica identità digitale per tutti i cittadini da qui a un anno”. Ecco uno degli impegni presi dal nuovo esecutivo, ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in Aula a Montecitorio nella dichiarazione programmatica per ottenere la fiducia. “L’innovazione deve essere il motore che imprime una nuova spinta a tutti i settori dell’economia e della società”, ha dichiarato il premier. “La Pubblica amministrazione dovrà essere alla testa di questo processo realizzando le infrastrutture materiali e immateriali necessarie. In questa direzione occorrono impegni concreti. Dobbiamo lavorare perché i cittadini abbiano un’unica, riassuntiva identità digitale di qui a un anno”, ha aggiunto. Ad oggi le identità SPID erogate sono 4,5 milioni. E il presidente del Consiglio non ha spiegato la strategia che metterà in campo il Governo per raggiungere l’obiettivo.

Nel programma di Governo M5S-PD l’innovazione è uno dei driver per la crescita del Paese. Infatti Conte ha sottolineato la necessità di investire sulla Banda larga in Italia. “Dobbiamo dotare il Paese di una infrastruttura di comunicazione a banda larga nei prossimi anni. Dobbiamo rafforzare gli investimenti per il fondo di venture capital e sollecitare anche gli investimenti privati nel campo della innovazione tecnologica”, ha spiegato.

Governo, Conte: ministero Innovazione per diventare “smart nation”

“Abbiamo voluto creare un Ministero dedicato all’innovazione tecnologica e alla digitalizzazione, che aiuti le imprese, oltreché la medesima Pubblica Amministrazione, a trasformare l’Italia in una vera e propria Smart Nation“, ha spiegato il premier. Dunque, dopo il primo fallimento nel trasformare il Paese in una Smart Nation (Smart Nation, non ce l’ha fatta il Governo del cambiamento. Il bilancio delle politiche digitali), il Conte II ci riprova. “Dobbiamo perseguire una strategia di azione che porti l’Italia a primeggiare, a livello mondiale, in tutte le principali sfide che caratterizzano la ‘quarta rivoluzione industriale’: una efficiente e razionale politica di investimenti ci consentirà di crescere nella digitalizzazione, nella robotizzazione, nell’intelligenza artificiale – ha spiegato il Conte. Questo impegno non riguarda solo l’industria. L’innovazione deve essere il motore che imprime una nuova spinta a tutti i settori dell’economia e della società”.

Il testo integrale dell’intervento all’Aula di Montecitorio di Giuseppe Conte, presidente del Consiglio dei ministri.

Fonte: Key4biz.it del 09/09/2019

Archivio

BlockChain for Business

EVENTO – 22 OTTOBRE 2019
La rivoluzione tecnologica che cambierà il futuro delle aziende. Un concetto perfetto per un futuro in cui tutti noi utilizzeremo le tecnologie blockchain…

Conferenza stampa di presentazione del “Bando Nazionale per la promozione di Startup Innovative”

GIOVEDÌ 11 LUGLIO dalle ore 16:00 alle ore 17:00 – Sala Stampa della Camera dei Deputati – Via della Missione, 4 – ROMA

VIDEO E PHOTO GALLERY

AIDR WEB TV

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

EVENTI ED INIZIATIVE

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

COME ASSOCIARSI

Cerchi il lavoro giusto per te? Scoprilo su IO LAVORO

IO LAVORO è un sistema informativo che utilizza la professione e i dati raccolti dai siti web di numerose istituzioni (Istat, Isfol, Miur, etc) o forniti come open data, per dare un quadro informativo completo sul mercato del lavoro e per favorire l’incontro domanda offerta.

AIDR NEWSLETTER

AIDR
Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle iniziative testo di prova e prova di testo

AIDR NOTIZIE DAL WEB

TUTTE LE NOTIZIE

Notizie
20/09/2019
Guardando l’evoluzione della storia industriale italiana, caratterizzata da sempre da una crescita a forte connotazione maschile, si nota subito che l’imprenditoria femminile nel nostro paese è un fenomeno relativamente recente. Per molto tempo le donne hanno giocato un ruolo marginale nel tessuto imprenditoriale del nostro paese a causa di una società dove la divisione dei compiti all’interno della famiglia tra uomo e donna era netta e l'accesso al mondo del lavoro per le donne era decisamente ostacolato da fattori culturali
Notizie
15/09/2019
Genitori ed insegnanti devono essere pienamente consapevoli che dietro alle straordinarie potenzialità della tecnologia si celano profonde implicazioni sociali, culturali ed etiche. Occorre programmare tutti insieme azioni e percorsi formativi che aiutino gli studenti a capire la complessità del cambiamento, piuttosto che marginalizzare alcuni aspetti come semplici rischi. Buon anno scolastico a tutti!
Notizie
13/09/2019
Capita spesso di leggere o di sentir parlare di progetti o politiche il cui scopo è quello di replicare il successo della Silicon Valley. Casi come la Thames Valley in Inghilterra, la “Startup City” di Berlino in Germania, la Silicon Oasis in Dubai, sono solo alcuni esempi.

AIDR
AZIENDE E COLLABORAZIONI

AIDR SOCIAL

Seguici sui social per restare in contatto con noi,
ricevere aggiornamenti e inviarci suggerimenti, segnalazioni e commenti!