Le Statistiche social network nel resoconto di We Are Social mostrano l’interesse sempre crescente degli italiani verso i social media. I dati.

Le statistiche sui social network 2019 svelano che YouTube regna ancora sovrano, Facebook continua a resistere, ma viene superato da WhatsApp: ecco tutti i dati sull’utilizzo dei social media da parte degli italiani. 

Anche quest’anno è stato pubblicato online il dettagliato report sull’utilizzo di internet e dei social media, firmato We Are Social e in collaborazione con Hootsuite, che restituisce una fotografia particolareggiata della situazione tecnologica nel mondo e nei singoli paesi di interesse.
Rispetto al mese di gennaio dello scorso anno, a livello globale si può notare un aumento costante delle persone che si avvicinano al mondo del world wide web, con un incremento di 84 milioni di utenti.
Su scala mondiale, sono 4,39 miliardi gli utenti connessi alla rete internet, un dato che riflette una crescita del 9,1% rispetto a gennaio 2018.

Ma se il numero di internauti cresce in maniera esponenziale, gran parte dei meriti vanno ai dispositivi mobili, utilizzati dal 52% della popolazione mondiale, e dei social network. Questi ultimi registrano +9% rispetto allo scorso anno, con un totale di 3,48 miliardi di utenti attivi di cui 3,26 miliardi da dispositivo mobile.
Queste statistiche ci rivelano quanto, durante tutto il corso del 2018, l’uso dei dispositivi mobili sia aumentato in maniera sempre più significativa, un trend che sembra progredire anche in questo 2019.

Ma se questi sono i dati relativi al panorama mondiale, non è da meno l’Italia: ecco tutte le statistiche dei social network 2019 nel Belpaese.

Uso di internet in Italia
Agli italiani piace trascorrere del tempo online, e l’uso dei social network è sempre più massiccio: è quanto si evince dal rapporto di We Are Social, che mette in evidenza come l’uso di internet sia aumentato del 27%rispetto all’anno scorso, con un totale di 54,80 milioni di persone che usano la rete web per gli scopi più disparati.
Su una popolazione di 59,25 milioni di persone, significa che il 92% degli italiani ha accesso alla rete internet, mentre sale a 35 milioni il numero di italiani attivi sui social network, di cui ben 31 milioni ne fa uso da un device mobile.

È stato stimato che gli italiani passano in media ogni giorno circa 6 ore e 4 minuti navigando online da diversi dispositivi tecnologici, e del tempo totale 1 ora e 51 minuti viene dedicata proprio alla fruizione dei social network.

tempo speso sui media

Utenti attivi mensilmente sui social
Ma quali sono i social media più amati dagli italiani?

Il rapporto di We Are Social risponde a questa domanda, introducendo il numero totale degli utenti attivi sui social network in Italia pari a 35 milioni, ovvero il 59% dell’intera popolazione italiana.
Per quanto riguarda il comportamento degli italiani sui social media, è stato riscontrato che il 98% delle persone ha visitato o usato un social network, oppure un’app per lo scambio di messaggi, nel corso dell’ultimo mese, e il 74% ha utilizzato in maniera attiva un social media scrivendo o interagendo con i post.

La media giornaliera del tempo passato sui social network da un italiano è di circa 1 ora e 51 minuti, ma solo l’11% lo fa per lavoro.

utenti attivi sui social

I social media più amati dagli italiani
Per rispondere alla domanda precedente, sulla base delle dichiarazioni degli utenti tanto sui social network quanto sulle app di messaggistica, We Are Social incorona ancora una volta YouTube come piattaforma social più amata dagli italiani, con una percentuale di persone che la utilizzano dell’87%, seguito da WhatsApp, Facebook e Instagram.

Questo dato non stupisce, dal momento che ben il 92% degli utenti sui social cerca contenuti video da fruire: quale posto migliore della nota piattaforma dedicata allo streaming dei video e di proprietà di Google?

Le principali query di ricerca su YouTube nel 2018 sono state:

  1. Canzoni
  2. Film
  3. Fortnite
  4. Musica
  5. Me contro te.

Tuttavia, a conti fatti Facebook sconfigge il fantasma del fallimento da Cambridge Analytica, vincendo a mani basse e su diversi fronti. Infatti, non solo si attesta come il terzo sito più visitato in Italia per media di traffico mensile secondo Similarweb, dietro solo a Google.it e Google.com, ma sbanca sia con WhatsApp, che si conferma essere ancora oggi l’applicazione di messaggistica più amata, che con il crescente Instagram.

I social media più amati dagli italiani

Rispetto allo scorso anno, anche Twitter, LinkedIn, Pinterest e Snapchat hanno registrato un aumento nel loro uso, passando rispettivamente dal 23% al 32% Twitter, dal 18% al 29% LinkedIn, dal 15% al 24% Pinterest, e dal 9% al 12% Snapchat.

Audience a confronto: Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn e Snapchat
Dei 31 milioni di utenti attivi mensilmente sul noto social network di Zuckerberg, si distingue un utilizzo leggermente maggiore da parte degli uomini, che costituiscono il 52% del totale, contro il 48% dell’utenza femminile, trend in impercettibile opposizione con il 51% di donne contro il 49% di uomini su Instagram.
Secondo il rapporto, su Twitter vi è invece una decisa differenza di pubblico, con un 68% maschile ed un 32% femminile, meno marcata in LinkedIn, dove si registra il 53% della presenza di utenti maschili contro il 47% femminile, mentre su Snapchat una considerevole inversione di tendenza con il 73% di utenza femminile contro una quota del 25% maschile.

In totale, stando alle statistiche di Digital 2019, gli utenti attivi in Italia su ciascuna piattaforma risultano essere:

31 milioni su Facebook;
19 milioni su Instagram;
12 milioni su LinkedIn;
2.50 milioni su Snapchat;
2.35 milioni su Twitter.

Statistiche Facebook, Instagram e Messenger: fasce d’età
Infine, dall’incrocio dei dati ottenuti sull’utilizzo di Facebook, Instagram e Facebook Messenger, si evince che i social network esercitano maggiore attrazione sugli utenti dai 25 ai 54 anni di età.
Nello specifico, con la seguente distribuzione di percentuali maschili e femminili:

11% di donne vs 12% di uomini nella fascia dai 25 ai 34 anni;
10% di donne e 10% di uomini nella fascia dai 35 ai 44 anni;
10% di donne e 10% di uomini nella fascia dai 45 ai 54 anni.

audience social media

Web Digitalic
Fonte: https://bit.ly/2RRaSz7

Archivio

BlockChain for Business

EVENTO – 22 OTTOBRE 2019
La rivoluzione tecnologica che cambierà il futuro delle aziende. Un concetto perfetto per un futuro in cui tutti noi utilizzeremo le tecnologie blockchain…

Conferenza stampa di presentazione del “Bando Nazionale per la promozione di Startup Innovative”

GIOVEDÌ 11 LUGLIO dalle ore 16:00 alle ore 17:00 – Sala Stampa della Camera dei Deputati – Via della Missione, 4 – ROMA

VIDEO E PHOTO GALLERY

AIDR WEB TV

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

EVENTI ED INIZIATIVE

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

COME ASSOCIARSI

Cerchi il lavoro giusto per te? Scoprilo su IO LAVORO

IO LAVORO è un sistema informativo che utilizza la professione e i dati raccolti dai siti web di numerose istituzioni (Istat, Isfol, Miur, etc) o forniti come open data, per dare un quadro informativo completo sul mercato del lavoro e per favorire l’incontro domanda offerta.

AIDR NEWSLETTER

AIDR
Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle iniziative testo di prova e prova di testo

AIDR NOTIZIE DAL WEB

TUTTE LE NOTIZIE

Notizie
15/09/2019
Genitori ed insegnanti devono essere pienamente consapevoli che dietro alle straordinarie potenzialità della tecnologia si celano profonde implicazioni sociali, culturali ed etiche. Occorre programmare tutti insieme azioni e percorsi formativi che aiutino gli studenti a capire la complessità del cambiamento, piuttosto che marginalizzare alcuni aspetti come semplici rischi. Buon anno scolastico a tutti!
Notizie
13/09/2019
Capita spesso di leggere o di sentir parlare di progetti o politiche il cui scopo è quello di replicare il successo della Silicon Valley. Casi come la Thames Valley in Inghilterra, la “Startup City” di Berlino in Germania, la Silicon Oasis in Dubai, sono solo alcuni esempi. Non è detto però che il modello che ha funzionato per la Silicon Valley, possa […]
Notizie
12/09/2019
“Il Governo nazionale ne ha più volte rappresentato gli illimitati vantaggi e, al tempo stesso, ha evidenziato un delicato tema di sicurezza nazionale legato all'acquisto da fornitori Extra UE, di beni o servizi relativi alla progettazione, alla realizzazione, alla manutenzione e alla gestione delle reti inerenti ovvero l'acquisizione di componenti ad alta intensità tecnologica.”

AIDR
AZIENDE E COLLABORAZIONI

AIDR SOCIAL

Seguici sui social per restare in contatto con noi,
ricevere aggiornamenti e inviarci suggerimenti, segnalazioni e commenti!