Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Copyright: Playboy ha il diritto di bloccare i link non autorizzati alle sue foto

Copyright: Playboy ha il diritto di bloccare i link non autorizzati alle sue foto

a
09-09-2016

Parere favorevole all’editore olandese di Playboy della Corte di Giustizia Ue. Vietato linkare contenuti protetti online senza permesso preventivo.​

Un sito di news olandese ha violato il copyright pubblicando a fini di lucro hyperlink di materiale protetto senza il permesso del legittimo titolare dei diritti d’immagine. Lo ha stabilito oggi la Corte di Giustizia Europea, che ha visto l’editore olandese di Playboyprevalere nei confronti del sito olandese GeenStijl, reo di aver linkato a fini di lucro materiale che sapeva protetto pubblicato da un sito australiano. Viceversa, la pubblicazione di link a materiale protetto senza fini di lucro e senza sapere che si tratta di materiale protetto è legale.

La sentenza della Corte Ue sarà musica per le orecchie dei difensori del diritto d’autore, che da tempo combattono contro l’esistenza di siti che rimandano a liste intere di link e hyperlink esterni di musica e film piratati.

La sentenza odierna potrebbe avere anche conseguenze concrete per motori di ricerca come Google, se continueranno a linkare senza controllo a contenuti coperti da copyright, una volta ricevuta la richiesta di deindicizzazione.

Ma vediamo il caso odierno (Sentenza nella causa C-160/15 GS Media BV/Sanoma Media Netherlands BV, Playboy Enterprises International Inc). 

Nel 2011 la GS Media, che controlla GeenStijl uno dei 10 siti di news più visitati dei Paesi Bassi, ha pubblicato un articolo e un link che rimandava i lettori verso un sito australiano ove erano messe a disposizione fotografie dell’annunciatrice televisiva Britt Dekker. Tali foto erano pubblicate sul sito australiano senza il consenso della Sanoma, l’editore della rivista mensile Playboy che detiene i diritti d’autore delle foto in questione. Malgrado le ingiunzioni della Sanoma, la GS Media ha rifiutato di sopprimere il link. Quando il sito australiano ha eliminato le foto su richiesta della Sanoma, il sito GeenStijl ha pubblicato un nuovo articolo contenente anch’esso un link verso un altro sito, su cui era possibile vedere le foto in questione. Quest’ultimo sito ha anch’esso dato seguito alla richiesta della Sanoma di rimuovere le fotografie. Gli internauti che visitavano il forum di GeenStijl hanno successivamente caricato nuovi link che rimandavano ad altri siti dove le fotografie potevano essere consultate.

Secondo la Sanoma, la GS Media ha violato il diritto d’autore.

Nella sua sentenza, la Corte dichiara che gli Stati membri sono tenuti a provvedere affinché gli autori godano del diritto esclusivo di autorizzare o di vietare qualsiasi comunicazione al pubblico delle loro opere. Allo stesso tempo, tale direttiva è intesa a garantire un giusto equilibrio tra l’interesse dei titolari dei diritti d’autore e la tutela degli interessi e dei diritti fondamentali degli utenti dei materiali protetti, segnatamente della loro libertà d’espressione e d’informazione nonché dell’interesse generale.

La GS Media ha fornito i link verso i file contenenti le foto a fini di lucro e la Sanoma non aveva autorizzato la pubblicazione di tali foto su Internet. Inoltre, dalla presentazione dei fatti sembra potersi desumere che la GS Media fosse consapevole dell’illegittimità della pubblicazione e che non possa quindi confutare la presunzione che il collocamento dei collegamenti sia intervenuto con piena cognizione dell’illegittimità di tale pubblicazione. 

Paolo Anastasio

Fontehttps://www.key4biz.it/copyright-playboy-ha-il-diritto-di-bloccare-i-link-non-autorizzati-alle-sue-foto/

Condividi questo contenuto

Immagini correlate

Da sinistra: Mauro Draoli, Agenzia per l'Italia Digitale, Carlo De Masi, Presidente Adiconsum, Federica Meta, Giornalista Corriere delle Comunicazioni, Ciro Cafiero, Giuslavorista, Andrea Napoletano, Avvocato direzione Legale ANAS S.p.A
Il nuovo sistema degli appalti pubblici: regole, processi e tecnologie (8 ist,0 cat)
Da sinistra: Maria Antonietta Spadorcia, Rosangela Cesareo, Cristiana Luciani, Elena Barbieri
La platea dei partecipanti
I partecipanti al Convegno MAMME IN PARLAMENTO
Il vice presidente AIDR Arturo Siniscalchi, dirigente di Formez, Mauro Nicastri, Presidente AIDR dirigente dell'Agenzia per l'Italia Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e Federica De Pasquale di Confassociazioni
Platea
Platea

Notizie e Comunicati correlati

Fake News
Più di 3,5 milioni di genitori si sono imbattuti in indicazioni mediche sbagliate, ma 15 milioni di italiani cercano prevalentemente su internet soluzioni ai propri malanni e senza le necessarie competenze. Intanto parte il Gruppo europeo per la ....
ven 19 gen, 2018
m
Segnando una decisa discontinuità rispetto al passato, il Comune di Milano ha deciso di mettere a disposizione del territorio metropolitano una parte consistente dei finanziamenti di cui è beneficiario grazie al progetto PON Metro. Ecco ....
gio 18 gen, 2018

Eventi correlati

AIDR
Data: 11-10-2017
Luogo: Sala della Lupa della Camera dei deputati in piazza Montecitorio - Roma
'incontro, organizzato dall'associazione Italian Digital Revolution con il patrocinio dell'Agenzia per l'Italia digitale, dell'Agenzia nazionale per i giovani, di Formez PA, della Regione Lazio e della fondazione "I Sud del mondo", si propone di
TURISMO DIGITALE
Data: 05-07-2017
Luogo: Roma presso la sede dell'Associazione CIVITA, presieduta dall'On. Gianni Letta, Piazza Venezia, 11,
Convegno organizzato da Italian Digital Revolution in collaborazione con CIVITA, Qwant, Sielte, Servicetech, VeniceCom, WhereApp, Echopress, Consorzio Vini Mantovani e Binario96.

In questa pagina

I nostri partner

Qwant
Gi Group
ISWEB - INTERNET SOLUZIONI
VmWay
EIDEMON
G.& F. Software s.r.l
Biesse Medica S.r.l.
Consorzio Stabile DEA
Randstad
SIELTE
Service Tech
RESI Informatica S.p.A.
Pro Q
Tecnoter
WhereApp
BNova
Echopress
DGS
Consorzio Vini Mantovani
Binario 96

Accordi di collaborazione

UNITELMA SAPIENZA
A.P.S.P.
Adiconsum
SCHOLAS
LILT - LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI
Anaip
Ambiente e Società
LABOS
I sud del mondo
Racconti nella rete
FAMILY SMILE

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Via Terenzio, 10 – 00193 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589