Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Rivoluzione 4.0, nei piani del Governo anche lavoro e PA

Rivoluzione 4.0, nei piani del Governo anche lavoro e PA

04-11-2016
Calenda

Il ministero dello Sviluppo al lavoro su un progetto per il mercato del lavoro: "Serve rispondere alle esigenze del futuro in un contesto internazionale difficile. Forte condivisione del processo di trasformazione del sistema industriale". Padoan (Mef): "Domanda crescente di servizi PA, servono interventi sulla struttura".

“Dopo Industria 4.0, il prossimo passo è Lavoro 4.0. L'innovazione tecnologica è un fenomeno di per sé positivo ma che va governato. Bisogna lavorare sul fronte della capacità del lavoratore di cambiare indirizzo nel lavoro. Pensiamo all'inizio del prossimo anno di essere pronti con un progetto ad hoc”.

Lo ha detto Carlo Calenda, ministro per lo Sviluppo economico, nel suo intervento durante la presentazione degli scenari industriali del centro Studi Confindustria. L’esigenza a cui risponderà il piano del governo, ha ribadito, è di “adattare il personale" alle esigenze del futuro del mercato del lavoro: “Non dico che servirà una concertazione perché il termine oggi è associato a un’idea negativa - ha aggiunto - ma serve una forte condivisione del processo di trasformazione del sistema industriale, in un contesto internazionale molto difficile e minaccioso".

“Se Calenda ha parlato di Lavoro 4.0 - ha aggiunto Pier Carlo Padoan, ministro dello Sviluppo economico - io parlo anche di pubblica amministrazione 4.0, perché è l’altra faccia della medaglia per la trasformazione del sistema. La PA 4.0 in alcuni casi già non è così male, ad esempio nella digitalizzazione di alcuni processi è un po' più avanti del settore privato. Siamo un'economia manifatturiera ma c'è anche una domanda crescente di servizi della Pa, bisogna che ragioniamo meglio a livello di struttura della Pubblica amministrazione".

 

A.S.

Fonte: http://bit.ly/2fhaxnF

Condividi questo contenuto

Immagini correlate

Il nuovo sistema degli appalti pubblici: regole, processi e tecnologie (1 ist,0 cat)
La rivoluzione digitale è donna?
Inaugurazione Centro di Ricerca "DiTES"
Alcuni soci AIDR
La rivoluzione digitale è donna?
Maria Antonietta Spadorcia, Caposervizio Tg2 Rai, Isabella Mori, Membro della Direzione Nazionale di Cittadinanzattiva per le politiche nazionali su trasparenza e corruzione
Da sinistra: Mauro Nicastri, Rosangela Cesareo, Maria Antonietta Spadorcia, Cristiana Luciani, Elena Barbieri
La platea dei partecipanti

Notizie e Comunicati correlati

Ossino
Digitalizzazione, Ossino (Aidr): diffusione e ritardi dell’Italia La digitalizzazione è’ un nuovo cambiamento tecnologico caratterizzante la società come lo sono stati: 1. la scoperta della macchina a vapore per la produzione ....
mer 16 gen, 2019
Ossino
Digitalizzazione, Ossino (Aidr): diffusione e ritardi dell’Italia La digitalizzazione è’ un nuovo cambiamento tecnologico caratterizzante la società come lo sono stati: 1. la scoperta della macchina a vapore per la produzione ....
mer 16 gen, 2019

Eventi correlati

AIDR
Data: 11-10-2017
Luogo: Sala della Lupa della Camera dei deputati in piazza Montecitorio - Roma
'incontro, organizzato dall'associazione Italian Digital Revolution con il patrocinio dell'Agenzia per l'Italia digitale, dell'Agenzia nazionale per i giovani, di Formez PA, della Regione Lazio e della fondazione "I Sud del mondo", si propone di
TURISMO DIGITALE
Data: 05-07-2017
Luogo: Roma presso la sede dell'Associazione CIVITA, presieduta dall'On. Gianni Letta, Piazza Venezia, 11,
Convegno organizzato da Italian Digital Revolution in collaborazione con CIVITA, Qwant, Sielte, Servicetech, VeniceCom, WhereApp, Echopress, Consorzio Vini Mantovani e Binario96.

In questa pagina

Le nostre aziende

Accordi di Collaborazione

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589