Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Infrastrutture digitali, all'Europa servono 700 miliardi

Infrastrutture digitali, all'Europa servono 700 miliardi

Gunther Oettinger
03-09-2016

I dati diffusi dal commissario Ue Oettinger. Usa e Cina ancora molto avanti, l'Europa deve puntare su fibra e 5G per la sfida globale: "Senza le nuove reti non ci saranno servizi innovativi"    

La Ue deve investire 600-700 miliardi di euro in nuove infrastrutture digitali se intende colmare il gap Usa e Cina. Lo ha detto il Commissario all’Economia Digitale Gunther Oettinger, in occasione del forum annuale che si tiene ad Alpbach in Austria.

 “Se l’Europa non sarà in grado di sviluppare abbastanza rapidamente nuovi network in fibra ottica e nuove reti wireless 5G ad alta velocità - ha sottolineato il commissario - perderemo la sfida globale, perché nuove importanti applicazioni tecnologiche non saranno fruibili dalla nostra industry”. Servono quindi al più presto standard europei comuni per lo sviluppo del 5G.

Al contrario della Ue, i big statunitensi come Google e Amazon sono riusciti a raccogliere masse di dati che garantiscono una conoscenza molto più approfondita dei bisogni dei loro clienti rispetto alle aziende europee, ha evdenziato."Servono investimenti nell’ordine di 600-700 miliardi di euro in Europa, secondo i nostri calcoli”, ha aggiunto, precisando che nel computo sono incluse Svizzera, Ucraina e i paesi balcanici.

Oettinger ha poi lanciato un appello agli austriaci contro il populismo in vista del prossimo 2 ottobre, quando si voterà di nuovo presidente della Repubblica dopo l’annullamento delle elezioni dello scorso maggio. Nei sondaggi è in vantaggio il candidato populista del partito per la libertà Norbert Hofer, l’indipendente Alexander van der Bellen segue a ruota dopo che a maggio aveva vinto per il rotto della cuffia.

Per Oettinger, la vittoria del fronte populista rischia di creare danni al settore tecnologico della Ue, frenando l’arrivo di esperti IT nel Vecchio Continente.

 

 di F.Me

Fontehttp://www.corrierecomunicazioni.it/tlc/43144_infrastrutture-digitali-all-europa-servono-700-miliardi.htm​

 

 

 

 

 

 

Condividi questo contenuto

Immagini correlate

Enrico Costa, Ministro per gli Affari regionali con delega in materia di politiche per la famiglia
Da sinistra: Flavia Marzano, assessora Roma Semplice; Federica Chiavaroli, Sottosegretario di Stato alla Giustizia; Carlo Mochisismondi, presidente Forum PA; Giampiero Dalia, senatore e presidente Commissione Parlamentare per le Questioni regionali
I relatori e i partecipanti al convegno
Giuseppe De Lucia, relazioni istituzionali Ericsson e Rosangela Cesareo, blogger.
On. Fabrizio Di Stefano
Da sinistra: Roberto Morello, Dirigente Medico Ospedaliero, Cosimo Maria Ferri, Sottosegretario di Stato alla giustizia, Mauro Rosario Nicastri, Presidente AIDR, Maria Antonietta Spadorcia, Cposervizio Tg2 Rai
Da sinistra verso destra: Simona Vicari, Sottosegretario di Stato al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti; Filomena Tucci socio AIDR; Maria Rosaria Scherillo, Vicepresidente Confindustria Servizi Innovativi; Federica De Pasquale socio AIDR
Mauro Nicastri Presidente Aidr, Sen. Maria Rizzotti

Notizie e Comunicati correlati

Mauro Nicastri
E-government: la rivoluzione (digitale) non è un pranzo di gala. Mauro Nicastri, dell’Agenzia per l’Italia Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, è anche presidente e fondatore dell’Associazione Italian Digital ....
mer 25 apr, 2018
smart working
Anche in Italia avanza progressivamente lo smart working. Il “lavoro intelligente” - da non confondere col telelavoro - , è la possibilità di operare flessibilmente, slegati da un luogo fisico ma gestendo in piena autonomia il ....
mar 24 apr, 2018

Eventi correlati

AIDR
Data: 11-10-2017
Luogo: Sala della Lupa della Camera dei deputati in piazza Montecitorio - Roma
'incontro, organizzato dall'associazione Italian Digital Revolution con il patrocinio dell'Agenzia per l'Italia digitale, dell'Agenzia nazionale per i giovani, di Formez PA, della Regione Lazio e della fondazione "I Sud del mondo", si propone di
TURISMO DIGITALE
Data: 05-07-2017
Luogo: Roma presso la sede dell'Associazione CIVITA, presieduta dall'On. Gianni Letta, Piazza Venezia, 11,
Convegno organizzato da Italian Digital Revolution in collaborazione con CIVITA, Qwant, Sielte, Servicetech, VeniceCom, WhereApp, Echopress, Consorzio Vini Mantovani e Binario96.

In questa pagina

Le nostre aziende

Gi Group
ISWEB - INTERNET SOLUZIONI
EIDEMON
G.& F. Software s.r.l
Biesse Medica S.r.l.
Consorzio Stabile DEA
Randstad
Iet Group
Tesav
SIELTE
Service Tech
RESI Informatica S.p.A.
Pro Q
Tecnoter
WhereApp
BNova
Echopress
DGS

Accordi di collaborazione

UNITELMA SAPIENZA
Macchioni Comunications
SCHOLAS
A.P.S.P.
Adiconsum
API
LILT - LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI
Anaip
Ambiente e Società
VmWay
LABOS
I sud del mondo
Racconti nella rete
FAMILY SMILE
Fare Calabria
Consorzio Vini Mantovani

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589