Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » "L'economia digitale può creare occupazione?"

"L'economia digitale può creare occupazione?"

26-10-2016
Convegno

Le tecnologie digitali si stanno diffondendo rapidamente nel mondo, ma i benefici della crescita (più posti di lavoro e migliori servizi) non sono patrimonio di tutti. Anzi. Lo rivela il rapporto «World Development 2016» della Banca Mondiale sui “Digital dividends”, cioè i benefici connessi all’uso delle moderne tecnologie (sono solo smartphone e tablet) e della Rete.

Il rapporto mostra che i «componenti analogici» della rivoluzione digitale - le norme che favoriscono l’ingresso dei prodotti e la concorrenza, le competenze che consentono ai lavoratori di accedere alla nuova economia, nonché le istituzioni - non hanno tenuto il passo rispetto alla diffusione di telefonini e tablet nel Pianeta. E dove il mondo digitale si è affermato ha anche permesso ad alcune aziende, persone e governi, di beneficiare del web per creare grande business.

Ne discuteremo con voci autorevoli del mondo istituzionale, sindacale e imprenditoriale in occasione del convegno, organizzato dalle associazioni Italian Digital Revolution, in collaborazione con l’Associazione CIVITA, con il patrocinio dell’Agenzia per l’Italia Digitale, che si terrà giovedì 10 novembre 2016 dalle ore 15 nella Sala Gianfranco Imperatori dell’Associazione CIVITA - Piazza Venezia, 11.

Condividi questo contenuto

Immagini correlate

Premiazione "Rating di legalità" AIDR
Flavia Marzano assessore per la Roma Semplice, Ileana Fedele magistrato di Cassazione, Arturo Diaconale, componente del consiglio di amministrazione della Rai, Pasquale Liccardo direttore generale dei sistemi informativi del ministero della Giustizia, Mau
AIDR
Da sinistra: Mauro Draoli, Agenzia per l'Italia Digitale, Carlo De Masi, Presidente Adiconsum, Federica Meta, Giornalista Corriere delle Comunicazioni, Ciro Cafiero, Giuslavorista, Andrea Napoletano, Avvocato direzione Legale ANAS S.p.A. Amedeo Scornaienc
On. Dalila Nesci, Francesco Saverio E. Profiti, Stefano Van Der Byl, Pier Luigi Bartoletti
Platea
Mauro Nicastri, Presidente AIDR dirigente dell'Agenzia per l'Italia Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e il vice presidente AIDR Arturo Siniscalchi, dirigente di Formez
Da sinistra: Carlo Flamment; Francesco Verbaro; Carlo Mochi Sismondi ; Gianluca Maria Esposito; Alessandro Bacci.

Notizie e Comunicati correlati

AIDR
Alla cerimonia di inaugurazione anche Bonisoli, Fioramonti, Crimi e Fantinati Si è svolta ieri a Roma la cerimonia di inaugurazione del Centro di Ricerca DiTES (DIgital Technologies, Education and Society), progetto nato dalla collaborazione dell’Associazione ....
mer 12 dic, 2018
nicastri - scotti
Favorire l’integrazione tra scuola, università e lavoro per “preparare” il cambiamento culturale, imposto dalla rivoluzione digitale, e non più eludibile. È ambizioso il progetto di Link Campus University e di Italian ....
lun 10 dic, 2018

Eventi correlati

AIDR
Data: 11-10-2017
Luogo: Sala della Lupa della Camera dei deputati in piazza Montecitorio - Roma
'incontro, organizzato dall'associazione Italian Digital Revolution con il patrocinio dell'Agenzia per l'Italia digitale, dell'Agenzia nazionale per i giovani, di Formez PA, della Regione Lazio e della fondazione "I Sud del mondo", si propone di
TURISMO DIGITALE
Data: 05-07-2017
Luogo: Roma presso la sede dell'Associazione CIVITA, presieduta dall'On. Gianni Letta, Piazza Venezia, 11,
Convegno organizzato da Italian Digital Revolution in collaborazione con CIVITA, Qwant, Sielte, Servicetech, VeniceCom, WhereApp, Echopress, Consorzio Vini Mantovani e Binario96.

In questa pagina

Le nostre aziende

Accordi di Collaborazione

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589