Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Apple rinuncia alla 'sua' auto senza pilota: il progetto Titan cambia strada

Apple rinuncia alla 'sua' auto senza pilota: il progetto Titan cambia strada

Apple Car
18-10-2016

Dopo due anni di investimenti sembra sfumare il sogno della ''iCar''. L'azienda di Cupertino, secondo Bloomberg, intende sviluppare tecnologie di guida autonoma rinunciando però a progettare un'auto propria. 


Apple ha temporaneamente messo da parte i suoi progetti di costruire un'auto elettrica senza guidatore. Lo rende noto Bloomberg, secondo la quale "centinaia" di addetti legati al progetto Titan, che inizialmente ne prevedeva circa mille, si sono dimessi o vengono spinti ad andarsene. Circa 120 ingegneri del software e altri addetti impegnati nel progettare scocche, sospensioni e telai stanno lasciando l'azienda di Cupertino, che da due anni è impegnata in ricerche e investimenti per progettare la self-driving car.


Nel settembre 2015 il Wall Street Journal aveva assicurato che l'auto Apple senza guidatore sarebbe stata pronta nel 2020. Ora invece, secondo Bloomberg, la società intende continuare a sviluppare le tecnologie di guida autonoma che darà a terzi, ma ha sostanzialmente rinunciato a progettare un'auto propria. Alla guida autonoma stanno ancora lavorando Google e Uber.

Meno di un mese fa era trapelata la notizia di una possibile acquisizione di McLaren Technology Group per la F1, poi smentita da Apple stessa. Nel 2015 Jeff

 

Williams, Chief operating officer di Cupertino, aveva lanciato un amo: "L'auto non è che l'ultimo mobile device, giusto?", ricorda The Verge, ma l'azienda sembra avere sottostimato la complessità e gli investimenti necessari per realizzare il progetto.

Repubblica.it  

Fonte: http://bit.ly/2dW1ngv

Condividi questo contenuto

Immagini correlate

Alcuni soci AIDR
Premiazione "Rating di legalità" AIDR
La platea dei partecipanti
Il vice presidente AIDR Arturo Siniscalchi, dirigente di Formez, Mauro Nicastri, Presidente AIDR dirigente dell'Agenzia per l'Italia Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e Federica De Pasquale di Confassociazioni
Arturo Siniscalchi, vice presidente AIDR.
"La Funzione Pubblica della digitalizzazione: scenari e prospettive", 2 maggio, Biblioteca della Camera dei Deputati  Metti in pausa	 -3:20Attiva audio Impostazioni visive aggiuntiveVisualizza a schermo intero
Da sinistra verso destra: Enza Bruno Bossio, parlamentare e componente Intergruppo Innovazione, Simona Vicari, Sottosegretario di Stato al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti; Filomena Tucci (AIDR); Maria Rosaria Scherillo, Vicepresidente Confi
Alcuni soci AIDR

Notizie e Comunicati correlati

m
L'utilizzo delle nuove tecnologie, dei digital media e la diffusione della cultura attraverso il web è alla base dell’accordo di collaborazione sottoscritto dall’associazione Italian Digital Revolution (www.aidr.it) e dalla testata ....
mer 04 lug, 2018
NICASTRI-MANFUSO
Stretta di mano tra Mauro Nicastri e Sara Manfuso, rispettivamente presidenti delle associazioni "Italian Digital Revolution" (www.aidr.it) e "iocosì", dopo la firma di un'importante protocollo d'intesa. L'accordo prevede una sinergia tra il ....
gio 28 giu, 2018

Eventi correlati

AIDR
Data: 11-10-2017
Luogo: Sala della Lupa della Camera dei deputati in piazza Montecitorio - Roma
'incontro, organizzato dall'associazione Italian Digital Revolution con il patrocinio dell'Agenzia per l'Italia digitale, dell'Agenzia nazionale per i giovani, di Formez PA, della Regione Lazio e della fondazione "I Sud del mondo", si propone di
TURISMO DIGITALE
Data: 05-07-2017
Luogo: Roma presso la sede dell'Associazione CIVITA, presieduta dall'On. Gianni Letta, Piazza Venezia, 11,
Convegno organizzato da Italian Digital Revolution in collaborazione con CIVITA, Qwant, Sielte, Servicetech, VeniceCom, WhereApp, Echopress, Consorzio Vini Mantovani e Binario96.

In questa pagina

Le nostre aziende

Accordi di Collaborazione

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589