Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Lavoro, skill digitali requisito chiave per 91mila assunzioni

Lavoro, skill digitali requisito chiave per 91mila assunzioni

Job
15-10-2016

Rapporto Unioncamere: nel 2016 competenze 2.0 richieste alla metà dei neo assunti laureati in architettura, scienze politiche ed economia. Per i diplomati di scuola secondaria le percentuali sono più basse: 33% per gli indirizzi amministrativi e 25% per quelli elettronici.

La metà dei laureati in architettura, in scienze politiche ed economia che le imprese italiane intendono assumere nel corso del 2016 dovranno avere competenze digitali. Stesso requisito per il 40% dei neo assunti freschi di corsi universitari in lingue o ingegneria. Lo rileva l’ultimo rapporto elaborato dal Sistema informativo Excelsior di Unioncamere con il Ministero del Lavoro che prevede 91.500 assunzioni entro il 2106 con le digital skill fra i requisiti indispensabili.

L’85% di questi contratti saranno firmati fra Milano, Roma, Trieste, Bologna e Firenze. Tra le professioni dove c’è più richiesta di digitale spiccano gli specialisti in scienze economiche e nei rapporti con il mercato e i tecnici di vendita, distribuzione, marketing e gestione finanziaria. Curioso il primato delle nuove assunzioni di laureati in architettura, urbanistica e territorio: al 51% di loro sarà richiesta una conoscenza del mondo 2.0 e c’è da scommettere soprattutto delle nuove frontiere smart city. Percentuale simile per i laureati in discipline politico-sociali, economia, lingue e ingegneria.

Tra i diplomati di scuola secondaria, la capacità di utilizzare Internet è ritenuta essenziale non solo per quanti hanno seguito un indirizzo informatico, ma anche per 1/3 di quelli con indirizzo amministrativo ed 1/4 di quelli con indirizzo elettronico. Proprio con uno specifico focus sulle 91mila figure professionali con profilo e competenze digital che le imprese intendono assumere entro l’anno, Unioncamere è presente a Maker Faire Rome, che ha aperto le porte oggi e animerà fino al 16 ottobre la Fiera di Roma.

 

Andrea Frollà 

Fonte: http://bit.ly/2ddYOIL

Condividi questo contenuto

Immagini correlate

Federica Chiavaroli, Sottosegretario di Stato alla Giustizia.
Da sinistra: Carlo Flamment; Francesco Verbaro; Carlo Mochi Sismondi ; Gianluca Maria Esposito; Alessandro Bacci.
Luigi Consoli, segretario generale del Tar del Lazio, Alberto Tucci avvocato penalista, Simone Rossi, esperto in organizzazione giudiziaria di Agenda Digitale Giustizia
Mauro Nicastri, Presidente dell'Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Da sinistra verso destra: Raffaella Regoli, Caporedattore Mediaset; Rosangela Cesareo, Blogger e socio AIDR; Francesca Montemagno, Presidente di Pari o Dispare;
Alcuni soci AIDR
Flavia Marzano assessore per la Roma Semplice, Ileana Fedele magistrato di Cassazione, Arturo Diaconale, componente del consiglio di amministrazione della Rai, Pasquale Liccardo direttore generale dei sistemi informativi del ministero della Giustizia, Mau
Arturo Siniscalchi Dirigente Formez PA e Vicepresidente iTalian Digital Revolution (AIDR)

Notizie e Comunicati correlati

AIDR SKILL
Il piano Industria 4.0 e l'attuazione dell'Agenda digitale richiedono competenze sempre più specialistiche. Ma servono investimenti ad hoc. Il messaggio lanciato in occasione dell'Open Day di Cetraro, in Calabria. Bruno Bossio: "Il nostro Paese ....
ven 11 ago, 2017
lavoro
Nel 2016 l’Eurostat ha pubblicato una classifica che riguarda l’occupazione dei giovani sia laureati che diplomati. Non è stata una sorpresa scoprire che in fondo alla classifica compaia proprio l’Italia insieme alla Grecia e ....
mer 09 ago, 2017

Eventi correlati

TURISMO DIGITALE
Data: 05-07-2017
Luogo: Roma presso la sede dell'Associazione CIVITA, presieduta dall'On. Gianni Letta, Piazza Venezia, 11,
Convegno organizzato da Italian Digital Revolution in collaborazione con CIVITA, Qwant, Sielte, Servicetech, VeniceCom, WhereApp, Echopress, Consorzio Vini Mantovani e Binario96.
Mamme
Data: 06-06-2017
Luogo: Camera Dei Deputati - Roma
FattoreMamma e Italian Digital Revolution organizzano una giornata in parlamento per attivare un dialogo tra le mamme e le Istituzioni.

In questa pagina

I nostri partner

Qwant
Gi Group
SIELTE
Service Tech
Pro Q
Tecnoter
WhereApp
Echopress
DGS
Consorzio Vini Mantovani
Binario 96

Accordi di collaborazione

Anaip
I sud del mondo
LABOS
Ambiente e Società
Racconti nella rete
FAMILY SMILE

Associazione Italian Digital Revolution (IDR)
Via Terenzio, 10 – 00193 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589