Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » L'accesso è anche online

L'accesso è anche online

Competenze digitali
15-10-2016

In materia di diritto di accesso dei consiglieri comunali, è legittima l'ostensione della documentazione amministrativa richiesta su supporto digitale, o eventualmente indicando il link a cui accedere nella sezione Amministrazione trasparente per visionare tale documentazione in luogo del rilascio delle copie cartacee?

Risposta. Il «diritto di accesso» dei consiglieri comunali, riconosciuto dall'art. 43 del decreto legislativo n. 267/00, deve avvenire in modo da comportare il minor aggravio possibile per gli uffici comunali (attraverso modalità che ragionevolmente sono fissate nel regolamento dell'ente) e non deve sostanziarsi in richieste assolutamente generiche ovvero meramente emulative, fermo restando tuttavia che la sussistenza di tali caratteri deve essere attentamente e approfonditamente vagliata in concreto al fine di non introdurre surrettiziamente inammissibili limitazione al diritto stesso (Consiglio di stato, sez.V, n. 6963/2010).

Proprio al fine di evitare che le continue richieste di accesso si trasformino in un aggravio dell'ordinaria attività amministrativa dell'ente locale, la Commissione per l'accesso ai documenti amministrativi ha riconosciuto la possibilità per il consigliere comunale di avere accesso diretto al sistema informatico interno (anche contabile) del Comune attraverso l'uso della password di servizio (cfr. parere del 29/11/2009). In tal senso anche il Tribunale amministrativo regionale della Sardegna, con la sentenza n. 29/2007, ha ritenuto che «la notevole mole della documentazione da consegnare può, nel caso, giustificare la distribuzione nel tempo del rilascio delle copie richieste». Inoltre il Consiglio di stato ha affermato che, qualora si tratti di esibire documentazione complessa e voluminosa, appare, altresì, legittimo il rilascio di supporti informatici al consigliere, o la trasmissione mediante posta elettronica, in luogo delle copie cartacee (v. C.d.S. n. 6742/07 del 28/12/2007).

Tale modalità è conforme alla vigente normativa in materia di digitalizzazione della pubblica amministrazione (decreto legislativo n. 82 del 7 marzo 2005), che all'art. 2 prevede che anche «le autonomie locali assicurano la disponibilità, la gestione, l'accesso, la trasmissione, la conservazione e la fruibilità dell'informazione in modalità digitale e si organizzano ed agiscono a tale fine utilizzando con le modalità più appropriate le tecnologie dell'informazione e della comunicazione».

Italiaoggi.it

Fonte: http://bit.ly/2e5MFFm

Condividi questo contenuto

Immagini correlate

Il nuovo sistema degli appalti pubblici: regole, processi e tecnologie (2 ist,0 cat)
Da sinistra: Massimo Casciello, Andrea Bisciglia, Maria Antonietta Spadorcia, Mauro Rosario Nicastri, Maria Capalbo, Vincenzo Panella
Alcuni soci AIDR
La platea dei partecipanti
Da sinistra: Cinzia Dato, Amedeo Scornaienchi, Mauro Nicastri, Carlo De Masi, Giuseppe Scanni
Flavia Marzano assessore per la Roma Semplice, Ileana Fedele magistrato di Cassazione, Arturo Diaconale, componente del consiglio di amministrazione della Rai, Pasquale Liccardo direttore generale dei sistemi informativi del ministero della Giustizia, Mau
On. Dalila Nesci, Francesco Saverio E. Profiti, Stefano Van Der Byl, Pier Luigi Bartoletti
La sala gremita del Convegno

Notizie e Comunicati correlati

Mauro Nicastri
AIDR (associazione italian digital revolution), rappresentata dal presidente Mauro Nicastri, partecipa alla presentazione del Premio Racconti nella rete (www.raccontinellarete.it), giovedì 12 aprile, alla Biblioteca Europea di Roma, in via Savoia ....
ven 06 apr, 2018
AUTOCERTIFICAZIONE
Per il cittadino è fondamentale interfacciarsi con il sito web del Comune, al fine di ottenere la propria autocertificazione. A maggior ragione in una fase dove gli Enti sono obbligati a rispettare gli obiettivi di accessibilità destinati ....
lun 02 apr, 2018

Eventi correlati

AIDR
Data: 11-10-2017
Luogo: Sala della Lupa della Camera dei deputati in piazza Montecitorio - Roma
'incontro, organizzato dall'associazione Italian Digital Revolution con il patrocinio dell'Agenzia per l'Italia digitale, dell'Agenzia nazionale per i giovani, di Formez PA, della Regione Lazio e della fondazione "I Sud del mondo", si propone di
TURISMO DIGITALE
Data: 05-07-2017
Luogo: Roma presso la sede dell'Associazione CIVITA, presieduta dall'On. Gianni Letta, Piazza Venezia, 11,
Convegno organizzato da Italian Digital Revolution in collaborazione con CIVITA, Qwant, Sielte, Servicetech, VeniceCom, WhereApp, Echopress, Consorzio Vini Mantovani e Binario96.

In questa pagina

Le nostre aziende

Gi Group
ISWEB - INTERNET SOLUZIONI
EIDEMON
G.& F. Software s.r.l
Biesse Medica S.r.l.
Consorzio Stabile DEA
Randstad
Iet Group
Tesav
SIELTE
Service Tech
RESI Informatica S.p.A.
Pro Q
Tecnoter
WhereApp
BNova
Echopress
DGS

Accordi di collaborazione

UNITELMA SAPIENZA
Macchioni Comunications
SCHOLAS
A.P.S.P.
Adiconsum
API
LILT - LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI
Anaip
Ambiente e Società
VmWay
LABOS
I sud del mondo
Racconti nella rete
FAMILY SMILE
Fare Calabria
Consorzio Vini Mantovani

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589