Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » NanoTech Projects studia come individuare il virus che causa il cancro

NanoTech Projects studia come individuare il virus che causa il cancro

Nano tecnologie
15-10-2016

Tra le frontiere della medicina oncologica c’è la diagnosi precoce dei tumori. In questo difficile campo fa il suo ingresso la startup Nano Tech Projects, nata nel 2012 e attiva nella biosensoristica ottica, che ha ricevuto un finanziamento di 600mila euro.

L’investitore è Italian Angels for Growth, gruppo italiano di business angel attivo nei settori innovativi come biomedicale, Internet, cleantech, Information Technology. 

Il finanziamento verrà utilizzato per accelerare l’ingresso nel mercato di un nuovo dispositivo diagnostico brevettato da NTP: Nano-Eye, un rilevatore ottico-laser in grado di catturare immagini ad alta risoluzione e di rilevare nanoparticelle di dimensioni subdiffrattive. Normalmente per questo tipo di rilevamento occorrono microscopi elettronici di grande potenza. 

Lo strumento creato da NTP utilizza invece una tecnica laser che permette di svolgerlo con un'ottica di tipo comune. Il risultato è un dispositivo che permetterà di accorciare i tempi di diagnosi, grazie alle ridotte dimensioni e alla possibilità di interfacciarsi direttamente con dispositivi digitali e di rete. Lo strumento, che verrà sottoposto a validazione clinica in vari ospedali e centri di ricerca italiani, è in grado di rilevare la presenza di varianti cancerogene del papillomavirus umano (HPV), che è tra le principali cause di vari tipi di cancro e in particolare di quello della cervice uterina. Una volta messo a punto, secondo quanto ci ha riferito l’azienda, sarà scalabile per il rilevamento di molti altri tipi di virus.

Nano Tech Projects è nata dall’incontro tra la ricerca scientifica intrapresa dal chimico Adolfo Carloni e la visione imprenditoriale e tecnologica degli altri due soci, gli ingegneri elettronici Massimo Galavotti e Gianluca Maroncelli. Si è recentemente unito Mauro Malan, esperto della microscopia. 

La società ha scelto di mantenere la sede nel piccolo borgo di Sant’Angelo in Vado, in provincia di Pesaro-Urbino, ed è stata la prima startup innovativa a essere riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo Economico come azienda a vocazione sociale.

Grazie al progetto Nano-Eye ha potuto accedere con un grant di 50.000 euro alla prima fase di Horizon 2020 per il settore nanotecnologie e tecnologie di produzione e processo, e in questi giorni sta presentando la candidatura alla seconda fase. 

Ilsole24ore.it

Fonte: http://bit.ly/2diG4D7

Condividi questo contenuto

Immagini correlate

Prof. Agnese Vitali, On Simone Baldelli, Rosangela Cesareo, blogger, socia Aidr
La platea dei partecipanti
Da sinistra: Carlo Flamment; Francesco Verbaro; Carlo Mochi Sismondi ; Gianluca Maria Esposito; Alessandro Bacci.
Da sinistra: Andrea Bisciglia, Francesco Saverio E. Profiti, Stefano Van Der Byl, Pier Luigi Bartoletti,
Il nuovo sistema degli appalti pubblici: regole, processi e tecnologie (8 ist,0 cat)
Da sinistra: Mauro Nicastri, Francesco Saverio E. Profiti, Stefano Van Der Byl, Pier Luigi Bartoletti, Massimo Casciello, Andrea Bisciglia
I partecipanti al Convegno MAMME IN PARLAMENTO
Da destra: Maurizio Fedele, Responsabile Relazioni esterne AIDR, Vittorio Zenardi, Responsabile Sito e Social Media AIDR, Mauro Nicastri, Presidente AIDR, Amedeo Scornaienchi, Presidente Associazione Ambiente e Società, Rocco Morelli, Direttore Sci

Notizie e Comunicati correlati

Nicastri - De Masi
Italian Digital Revolution (www.aidr.it) e Adiconsum (www.adiconsum.it) hanno sottoscritto un protocollo di collaborazione per la promozione della digital economy. Un’intesa nata per veicolare le opportunità che le nuove tecnologie possono ....
mar 12 dic, 2017
digitale
Il Digital Italy summit 2017 e la presentazione del rapporto annuale  È lo specchio d’Italia il rapporto annuale “Digital Italy” del 2017, testo curato da Enrico Arquati e Camilla Bellini ed edito dal gruppo Maggioli, che ....
gio 30 nov, 2017

Eventi correlati

AIDR
Data: 11-10-2017
Luogo: Sala della Lupa della Camera dei deputati in piazza Montecitorio - Roma
'incontro, organizzato dall'associazione Italian Digital Revolution con il patrocinio dell'Agenzia per l'Italia digitale, dell'Agenzia nazionale per i giovani, di Formez PA, della Regione Lazio e della fondazione "I Sud del mondo", si propone di
TURISMO DIGITALE
Data: 05-07-2017
Luogo: Roma presso la sede dell'Associazione CIVITA, presieduta dall'On. Gianni Letta, Piazza Venezia, 11,
Convegno organizzato da Italian Digital Revolution in collaborazione con CIVITA, Qwant, Sielte, Servicetech, VeniceCom, WhereApp, Echopress, Consorzio Vini Mantovani e Binario96.

In questa pagina

I nostri partner

Qwant
Gi Group
ISWEB - INTERNET SOLUZIONI
VmWay
EIDEMON
G.& F. Software s.r.l
Biesse Medica S.r.l.
Consorzio Stabile DEA
SIELTE
Service Tech
RESI Informatica S.p.A.
Pro Q
Tecnoter
WhereApp
BNova
Echopress
DGS
Consorzio Vini Mantovani
Binario 96

Accordi di collaborazione

UNITELMA SAPIENZA
A.P.S.P.
Adiconsum
SCHOLAS
LILT - LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI
Anaip
Ambiente e Società
LABOS
I sud del mondo
Racconti nella rete
FAMILY SMILE

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Via Terenzio, 10 – 00193 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589