Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Def: nel pacchetto competitività i "primi" 347 milioni per Industria 4.0

Def: nel pacchetto competitività i "primi" 347 milioni per Industria 4.0

12-10-2016
padoan

Gran parte delle risorse destinate all'iperammortamento. Il ministro delle Finanze, Pier Carlo Padoan: "Puntiamo a stimolare gli investimenti privati". Le risorse saliranno a 4,6 miliardi nel 2018.

La manovra per il 2017 conterrà un "pacchetto competitività" che spingerà per lo 0,1% il Pil e al quale saranno destinati - secondo la tabella consegnata dal ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan alle Camere - 347,2 milioni nel 2017 che salgono a 4,6 miliardi nel 2018. "Questo pacchetto di misure - ha spiegato il ministro - punta a stimolare gli investimenti privati in macchinari, attrezzature, mezzi di trasporto, beni immateriali ed in particolare ricerca e sviluppo. Il pacchetto comprende super-ammortamenti relativi ad investimenti effettuati nel 2017, a patto che i relativi beni siano consegnati entro il 30 giugno 2018".

"Si introduce anche un iper-ammortamento per investimenti in Industria 4.0 - ha annunciato Padoan - Si rafforzano i crediti d'imposta su investimenti in Ricerca e Sviluppo e, nell'ambito delle iniziative che vanno sotto la definizione di Finanza per la Crescita, si introducono i Piani di risparmio Individuali (PIR), con effetti che si ampliano lungo il periodo 2017-2019".

Il governo studia l'inserimento anche di una parte di investimenti degli operatori per la rete a banda ultralarga.

In occasione dell'evento di EY a Capri, il ministro per lo Sviluppo economico, Carlo Calenda aveva annunciato "un’analisi, non ancora conclusa, di considerare parte degli interventi nell’iperammortamento. La discussione è aperta, anche con Bruxelles. Quel che è certo è che gli investimenti nelle aree grigie cambiano la competitività italiana”.

Calenda aveva puntualizzato che la banda ultralarga è parte integrante del piano Industria 4.0, “una manovra corposa che concentra gli investimenti da fare nel 2017 ma il cui impatto è dilazionato nel tempo”. “Con Industria 4.0 – puntualizzava il ministro - finisce l’era degli incentivi a bando a parte alcune nicchie come quella dell’aerospazio. Il governo stabilisce un rapporto di fiducia con le aziende e se queste non investono lo stato non spende. Ma vogliamo spingere gli investimenti e per questo stiamo facendo un lavoro su direttrici di accompagnamento”. Il ministro auspica “che gli investimenti privati tornino ai livelli pre-crisi altrimenti perdiamo crescita vera”.  

F. Me 

Fonte:

Condividi questo contenuto

Immagini correlate

Premio Racconti nella rete 2018
Alcuni soci AIDR
Alcuni soci AIDR
Alcuni soci AIDR
Il nuovo sistema degli appalti pubblici: regole, processi e tecnologie (8 ist,0 cat)
Platea
Alcuni soci AIDR
Da sinistra: Sen. Maria Rizzotti, Francesco Saverio E. Profiti, Stefano Van Der Byl, Massimiliano Vitali

Notizie e Comunicati correlati

bisciglie
Le malattie cardiovascolari sono la prima causa di mortalità per le donne dopo i 50 anni, superando di gran lunga i tumori, incluso il cancro al seno. Ma esistono nuovi dispositivi digitali che permettono di sapere, con grande anticipo, se il cuore ....
mar 13 nov, 2018
culturaidentità
Un accordo di collaborazione è stato siglato a Milano tra le associazioni Italian Digital Revolution (www.aidr.it) e CulturaIdentità (www.culturaidentita.it). Si tratta di un progetto che nasce dall’esigenza di difendere anche online ....
lun 12 nov, 2018

Eventi correlati

AIDR
Data: 11-10-2017
Luogo: Sala della Lupa della Camera dei deputati in piazza Montecitorio - Roma
'incontro, organizzato dall'associazione Italian Digital Revolution con il patrocinio dell'Agenzia per l'Italia digitale, dell'Agenzia nazionale per i giovani, di Formez PA, della Regione Lazio e della fondazione "I Sud del mondo", si propone di
TURISMO DIGITALE
Data: 05-07-2017
Luogo: Roma presso la sede dell'Associazione CIVITA, presieduta dall'On. Gianni Letta, Piazza Venezia, 11,
Convegno organizzato da Italian Digital Revolution in collaborazione con CIVITA, Qwant, Sielte, Servicetech, VeniceCom, WhereApp, Echopress, Consorzio Vini Mantovani e Binario96.

In questa pagina

Le nostre aziende

Accordi di Collaborazione

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589