Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Potti: «Insieme all'Industria 4.0 deve crescere la cultura digitale»

Potti: «Insieme all'Industria 4.0 deve crescere la cultura digitale»

Protti
11-10-2016

 «Insieme alla fabbrica digitale deve crescere anche la cultura digitale». Mai come oggi la parola digitale è al centro del dibattito su sviluppo del territorio e futuro del tessuto...

«Insieme alla fabbrica digitale deve crescere anche la cultura digitale». Mai come oggi la parola digitale è al centro del dibattito su sviluppo del territorio e futuro del tessuto imprenditoriale. «Quattro anni fa quando è nato il Digitalmeet» prosegue Gianni Potti, presidente di Fondazione Comunica che insieme al Talent Garden Padova promuove la rassegna, «la situazione era completamente diversa, e parliamo solo di quattro anni fa. Questo ci dà la misura di quanto veloce sia il processo di cambiamento in atto».

Un primo risultato, analizza Potti, «è che rispetto a quattro anni fa il tema è sicuramente più al centro dell’agenda del Paese. Tuttavia, c’è ancora molto da fare». Su queste premesse, dal 20 al 23 ottobre, Digitalmeet proporrà più di 100 appuntamenti articolati in 13 province (le sette venete più quelle di Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige) e da quest’anno anche a Modena con oltre 250 relatori. «L’obiettivo è quello di sfondare quota 10mila partecipanti» dice il presidente di Fondazione Comunica.

Digitalmeet si propone anche quest’anno come contenitore di incontri, eventi, approfondimenti legati al mondo del digitale, dell’Ict, dell’innovazione e delle smart city con l’obiettivo di mettere a sistema i grandi temi legati alle nuove tecnologie per far crescere e dare nuovo slancio alle aziende del territorio, all’economia, alla vita di tutti i cittadini. «La tecnologia passa» riflette Potti sull’impatto della rivoluzione digitale. «La cosa fondamentale, però, è avere la cultura digitale necessaria per dominare il mezzo. Non fare i conti con tutto questo sarebbe un peccato mortale, perché lo sviluppo passa da qui».


Competenze e alfabetizzazione sono le due parole chiave anche della nuova edizione di Digitalmeet. Tra le iniziative più “pop”, visto che si parla di alfabetizzazione, una caccia al tesoro nei centri storici di Padova, Venezia, Vicenza e Verona grazie ai sensori beacon, piccoli dispositivi in grado di dialogare con gli smartphone presenti nelle vicinanze attraverso il segnale bluetooth. E ancora una sorta di reality show per i talenti digitali e “Io e il digitale” con gli “evangelizzatori” digitali che andranno a diffondere il verbo in 20 centri commerciali. Per quanto riguarda gli aspetti più evoluti della rivoluzione digitale saranno affrontati direttamente nelle aziende.

«Da Fischer Italia, dove si parlerà di smart city, a Unox dove si ragionerà della via italiana all’industria 4.0 fino alla Berto’s». Il 19 ottobre un’anteprima Digitalmeet entrerà anche nel mondo della scuola con “La bottega del giornale, dalle cabine della Sip alle dirette Facebook”. Tra i grandi eventi il 20 ottobre, alle 9.30, nella sede Infracom a Verona una delegazione estone illustrerà il percorso di Tallinn sulla strada della digitalizzazione. Sempre il 20 ottobre, a parlare di e-commerce ci saranno, allo stesso tavolo, Amazon e Alibaba con Friuladria e Padova Promex.

Il 21 ottobre è previsto un incontro per tracciare lo stato dell’arte sull’agenda digitale in vista del 2020 e una riflessionedi Daniele Marini su “innovatori o frenatori”. «Il mondo digitale è parcellizzato e spesso senza voce» conclude Potti. «Con il Digitalmeet puntiamo a farlo emergere, perché è attraverso questo processo che si crea la consapevolezza necessaria». 

Matteo Marian Fonte: 

http://bit.ly/2d9S35S

Condividi questo contenuto

Immagini correlate

Flavia Marzano assessore per la Roma Semplice, Ileana Fedele magistrato di Cassazione, Arturo Diaconale, componente del consiglio di amministrazione della Rai, Pasquale Liccardo direttore generale dei sistemi informativi del ministero della Giustizia, Mau
La platea dei partecipanti
Da sinistra: Sen. Maria Rizzotti, Francesco Saverio E. Profiti, Stefano Van Der Byl, Massimiliano Vitali
Alcuni soci AIDR
Arturo Siniscalchi, vice presidente AIDR.
Da destra: Paolo Sasso, Responsabile Procurement Enel Italia, Mauro Rosario Nicastri, Presidente AIDR, Federica Meta, giornalista Corriere Comunicazione, Gianluca Maria Esposito, Ordinario Diritto Amministrativo Università di Salerno
Flavia Marzano assessore per la Roma Semplice, Ileana Fedele magistrato di Cassazione, Arturo Diaconale, componente del consiglio di amministrazione della Rai, Pasquale Liccardo direttore generale dei sistemi informativi del ministero della Giustizia, Mau
a

Notizie e Comunicati correlati

Mauro Nicastri
AIDR (associazione italian digital revolution), rappresentata dal presidente Mauro Nicastri, partecipa alla presentazione del Premio Racconti nella rete (www.raccontinellarete.it), giovedì 12 aprile, alla Biblioteca Europea di Roma, in via Savoia ....
ven 06 apr, 2018
Vittorio Zenardi Donazione Siena Scotte
L’associazione Italian Digital Revolution (www.aidr.it) ha consegnato alcuni tablet ai piccoli pazienti dell’UOC Pediatria dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese. Proseguono, così, le iniziative non-profit di ....
mer 28 mar, 2018

Eventi correlati

AIDR
Data: 11-10-2017
Luogo: Sala della Lupa della Camera dei deputati in piazza Montecitorio - Roma
'incontro, organizzato dall'associazione Italian Digital Revolution con il patrocinio dell'Agenzia per l'Italia digitale, dell'Agenzia nazionale per i giovani, di Formez PA, della Regione Lazio e della fondazione "I Sud del mondo", si propone di
TURISMO DIGITALE
Data: 05-07-2017
Luogo: Roma presso la sede dell'Associazione CIVITA, presieduta dall'On. Gianni Letta, Piazza Venezia, 11,
Convegno organizzato da Italian Digital Revolution in collaborazione con CIVITA, Qwant, Sielte, Servicetech, VeniceCom, WhereApp, Echopress, Consorzio Vini Mantovani e Binario96.

In questa pagina

Le nostre aziende

Gi Group
ISWEB - INTERNET SOLUZIONI
EIDEMON
G.& F. Software s.r.l
Biesse Medica S.r.l.
Consorzio Stabile DEA
Randstad
Iet Group
Tesav
SIELTE
Service Tech
RESI Informatica S.p.A.
Pro Q
Tecnoter
WhereApp
BNova
Echopress
DGS

Accordi di collaborazione

UNITELMA SAPIENZA
Macchioni Comunications
SCHOLAS
A.P.S.P.
Adiconsum
API
LILT - LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI
Anaip
Ambiente e Società
VmWay
LABOS
I sud del mondo
Racconti nella rete
FAMILY SMILE
Fare Calabria
Consorzio Vini Mantovani

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589