Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » L'attività nei blog equivale di fatto a quella giornalistica.

L'attività nei blog equivale di fatto a quella giornalistica.

08-10-2016
Giornalismo online

Nel corso di una verifica ispettiva dell'INPGI svoltasi nel 2013, è stato rilevato che l'attività di alcuni giornalisti, consistita nel confezionamento di notizie e nel coordinamento di oltre 400 blogger, era da considerarsi, a tutti gli effetti, attività giornalistica.

 

Con sentenza n. 8395/2016 della sezione lavoro del Tribunale di Roma, pubblicata ieri, è stata integralmente accolta la domanda dell'Istituto che, in particolare, riguardava due giornaliste che avevano svolto attività consistente nel coordinamento dei blogger di una testata on line e nella gestione della pubblicazione di notizie su social network con modalità e caratteristiche per cui era ravvisabile la natura subordinata e giornalistica.

 

L'attività oggetto di giudizio si inseriva nell'ambito dello spazio dedicato ai blog di una Testata online e consisteva di fatto nel confezionamento di notizie, nel coordinamento di oltre 400 blogger (ai quali venivano proposti gli argomenti da trattare), nonché nella selezione ed indicazione delle notizie di maggior rilievo da evidenziare, ed infine nella modifica dei titoli e del contenuto dei testi.

 

Nell'informazione resa con tali modalità, il Tribunale ha ravvisato gli elementi caratterizzanti l'attività giornalistica, utilizzando un concetto "dinamico" di giornalismo, in continuo divenire, perché al passo con l'evoluzione degli strumenti di comunicazione e delle modalità espressive.

 

Si legge infatti in sentenza: "il giornalista svolge una complessa attività di natura intellettuale, volta alla diffusione di notizie tramite vari strumenti di comunicazione (nei tempi recenti la notizia viaggia oltre che mediante tradizionale giornale cartaceo, anche attraverso la radio, la televisione, da ultimo, anche via internet) sicché l'attività stessa può atteggiarsi diversamente a seconda dello strumento di diffusione utilizzato".

 

Conseguentemente, viene preso atto che il BLOG è tra le nuove modalità espressive nel campo dell'informazione giornalistica on-line, essendo esso un contenitore di commenti in ordine a notizie già note (e aliunde divulgate al pubblico) e a notizie non ancora diffuse; e dunque può ritenersi di carattere giornalistico anche l'attività d'informazione svolta all'interno dei blog.

 

Nell'attività oggetto di giudizio, conformemente all'orientamento elaborato sul punto dall'INPGI, è stata ravvisata la natura giornalistica perché desumibili in essa gli indici tipici elaborati dalla giurisprudenza, ancorché atteggiati in modo diverso da quello proprio dei tradizionali canali di diffusione. Rileva al riguardo il Giudice che "il Blog 'è un contenitore ... di commenti in merito alle notizie già note e aliunde divulgate al pubblico'," e pertanto è uno strumento che "comporta elaborazione e diffusione della notizia, ciò che è proprio del giornalista (essendo irrilevante il fatto che le notizie elaborate e diffuse siano eventualmente già note)".

 

La pronuncia in questione assume particolare rilevanza in quanto interviene in un contesto, quello del mondo dei "social network", che costituisce sempre di più lo spazio virtuale all'interno del quale le nuove generazioni attingono e si scambiano notizie, informazioni, commenti e riflessioni e che sta diventando - di fatto - un ulteriore sistema di comunicazione attraverso il quale si fa informazione. (www.inpgi.it

 

Fonte: http://bit.ly/2dZJ4GF

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Condividi questo contenuto

Immagini correlate

Da sinistra: Francesco Saverio E. Profiti, Stefano Van Der Byl, Pier Luigi Bartoletti, Mauro Rosario Nicastri, Maria Antonietta Spadorcia
La platea dei partecipanti
Da sinistra: Roberto Morello, Dirigente Medico Ospedaliero, Cosimo Maria Ferri, Sottosegretario di Stato alla giustizia, Mauro Rosario Nicastri, Presidente AIDR
Da sinistra: Rosangela Cesareo, socia Aidr, Jolanda Restano Ricercatrice Farmaceutica, Alberto Chalon Direttore Generale Qwant.com, Federica Piccinini, influencer e blogger, On Enza Bruno Bossio, Davide D'Amico, dirigente Miur e socio Aidr
Mauro Nicastri Presidente Aidr
Il nuovo sistema degli appalti pubblici: regole, processi e tecnologie (4 ist,0 cat)
L'intervento del Sottosegretario di Stato alla Giustizia Cosimo Maria Ferri
La platea dei partecipanti

Notizie e Comunicati correlati

1
Le nuove diete mediatiche degli italiani: tv e radio sul web, nuovi record per smartphone e social network. Nel 2018 la televisione registra una leggera flessione di telespettatori, determinata dal calo delle sue forme di diffusione più tradizionali. ....
mar 16 ott, 2018
AIDR
Un accordo di collaborazione è stato siglato tra l’associazione Italian Digital Revolution (www.aidr.it) e Canon Italia spa (www.canon.it), brand giapponese leader mondiale nel settore del “digital imaging”. A sottoscrivere l’intesa, ....
gio 11 ott, 2018

Eventi correlati

AIDR
Data: 11-10-2017
Luogo: Sala della Lupa della Camera dei deputati in piazza Montecitorio - Roma
'incontro, organizzato dall'associazione Italian Digital Revolution con il patrocinio dell'Agenzia per l'Italia digitale, dell'Agenzia nazionale per i giovani, di Formez PA, della Regione Lazio e della fondazione "I Sud del mondo", si propone di
TURISMO DIGITALE
Data: 05-07-2017
Luogo: Roma presso la sede dell'Associazione CIVITA, presieduta dall'On. Gianni Letta, Piazza Venezia, 11,
Convegno organizzato da Italian Digital Revolution in collaborazione con CIVITA, Qwant, Sielte, Servicetech, VeniceCom, WhereApp, Echopress, Consorzio Vini Mantovani e Binario96.

In questa pagina

Le nostre aziende

Accordi di Collaborazione

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589