Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Facebook: figlia adolescente denuncia i genitori per aver pubblicato le sue foto

Facebook: figlia adolescente denuncia i genitori per aver pubblicato le sue foto

19-09-2016
www.aidr.it

Se fate parte di quella schiera di genitori che proprio non resistono alla tentazione di pubblicare le foto dei propri figli, immortalati mentre mangiano, muovono i primi passi e addirittura ai cambi di pannolino, meglio pensarci bene, onde evitare che una volta cresciuti vi denuncino. 

 

E' quanto accaduto, infatti, ad una coppia di austriaci citati in giudizio dalla figlia, oggi 18enne, che ha scoperto su Facebook quasi 500 immagini che la ritraevano in ogni fase della sua vita.

 

In base a quanto riportato dalla rivista "Die Ganze Woche" che ha segnalato la vicenda, la giovane residente in Carinzia ha contestato ai genitori di aver postato sin dal 2009 le sue foto mettendole a disposizione dei loro "amici", circa 700.Foto che la ritraevano in ogni momento persino sul "vasino" o "nuda nel lettino" e che la ragazza non ha certo gradito.

 

Tanto che, già all'età di 14 anni aveva chiesto loro di cancellarle, ricevendo in cambio un rifiuto. Per i genitori, infatti, non vi era alcun motivo per eliminare le immagini, ritenendolo un loro diritto. "E' nostra figlia e, per me e mia moglie, si tratta di un bell'album di famiglia che va condiviso con i nostri amici di Facebook" ha dichiarato il padre alla rivista. 

Ma la ragazza non si è certo rassegnata e una volta compiuti i 18 anni ha deciso di citare in giudizio i genitori per violazione del suo diritto alla privacy e alla protezione dei dati. 

Il processo dovrebbe iniziare a novembre e la coppia rischia una multa compresa tra i 3mila e i 10mila euro. 

La questione del resto non è certo nuova. 

Di recente, in Francia è stata presentata una proposta di legge che vuole sanzionare fino a 45mila euro di multa chi pubblica foto di bambini sui social network e la stessa Facebook ha messo le mani avanti, annunciando di avere in preparazione una funzione automatica che avviserà i genitori in procinto di pubblicare foto dei figli sulla propria bacheca dei rischi possibili cui vanno incontro (leggi: http://www.studiocataldi.it/articoli/22159-facebook-fino-a-45mila-euro-di-multa-per-chi-pubblica-le-foto-dei-bambini.asp). 

Quanto all'Italia, di recente, anche la polizia sulla pagina Facebook Una vita da social, in occasione della campagna "mamme orgogliose" (una sorta di catena di Sant'Antonio virale, in cui ogni mamma pubblicava una foto del proprio figlio e lanciava la sfida alle altre mamme taggandole), ha sconsigliato la pubblicazione delle foto dei propri pargoli, mettendo in guardia le madri sui pericoli della rete e invitandole a rispettare il diritto dei figli "di scegliere, quando saranno maggiorenni, quale parte della propria vita privata condividere". 

 

 


Marina Crisafi 


Fonte: Facebook: figlia adolescente denuncia i genitori per aver pubblicato le sue foto 
(www.StudioCataldi.it) 



Condividi questo contenuto

Immagini correlate

Flavia Marzano assessore per la Roma Semplice, Ileana Fedele magistrato di Cassazione, Arturo Diaconale, componente del consiglio di amministrazione della Rai, Pasquale Liccardo direttore generale dei sistemi informativi del ministero della Giustizia, Mau
Da sinistra: Mauro Draoli, Agenzia per l'Italia Digitale, Carlo De Masi, Presidente Adiconsum, Federica Meta, Giornalista Corriere delle Comunicazioni, Ciro Cafiero, Giuslavorista, Andrea Napoletano, Avvocato direzione Legale ANAS S.p.A
Enrico Costa, Ministro per gli Affari regionali con delega in materia di politiche per la famiglia
Sergio Alberto Codella avvocato giuslavorista, Segretario Generale AIDR, Francesco Orsomarso avvocato civilista, Mauro Nicastri Presidente AIDR, Luigi Consoli, segretario generale del Tar del Lazio, Alberto Tucci avvocato penalista, Simone Rossi, esperto
Alcuni soci AIDR
Premiazione "Rating di legalità" AIDR
Premiazione "Rating di legalità" AIDR
Vittorio Zenardi, Responsabile Sito e Social Media AIDR

Notizie e Comunicati correlati

SINISCALCHI
La digitalizzazione non è un processo fine a se stesso. Chiaro il messaggio del ministro per la Pubblica amministrazione, Giulia Bongiorno, la quale ha sottolineato che sotto questo aspetto “troppe volte sono state annunciate svolte immediate, ....
mar 07 ago, 2018
Festa 2 compleanno AIDR
Internet sta cambiando notevolmente la comunicazione fra cittadini e Pubblica Amministrazione. Ascolto, dialogo e monitoraggio attraverso il web stanno diventando sempre di più i pilastri della nuova comunicazione pubblica per migliorare i servizi ....
sab 28 lug, 2018

Eventi correlati

AIDR
Data: 11-10-2017
Luogo: Sala della Lupa della Camera dei deputati in piazza Montecitorio - Roma
'incontro, organizzato dall'associazione Italian Digital Revolution con il patrocinio dell'Agenzia per l'Italia digitale, dell'Agenzia nazionale per i giovani, di Formez PA, della Regione Lazio e della fondazione "I Sud del mondo", si propone di
TURISMO DIGITALE
Data: 05-07-2017
Luogo: Roma presso la sede dell'Associazione CIVITA, presieduta dall'On. Gianni Letta, Piazza Venezia, 11,
Convegno organizzato da Italian Digital Revolution in collaborazione con CIVITA, Qwant, Sielte, Servicetech, VeniceCom, WhereApp, Echopress, Consorzio Vini Mantovani e Binario96.

In questa pagina

Le nostre aziende

Accordi di Collaborazione

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589