Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Poste entra nel capitale di Sia, accelerata sull'e-payment

Poste entra nel capitale di Sia, accelerata sull'e-payment

www.aidr.it
17-09-2016

L'operazione passa attraverso l'ingresso della società, con il 30%, in Fsia Investimenti (Gruppo Cdp) cui fa capo il 49,5% dell'azienda attiva nei pagamenti digitali. Sul piatto 300 milioni. L'Ad Caio: "Acquisizione coerente con il nostro piano industriale".

 

Poste Italiane entra nel capitale di Sia. A seguito delle delibere dei Cda di Cassa depositi e prestiti Spa e di Poste Italiane si è perfezionato l’accordo di trasferimento da Fsi Investimenti (Gruppo Cdp) a Poste Italiane di una partecipazione azionaria in Sia, società attiva nel business della monetica, dei pagamenti e dei servizi di rete.

In particolare, l’operazione prevede che Poste Italiane acquisti - con un investimento complessivo pari a 278 milioni - una quota del 30% di Fsia Investimenti, società che detiene il 49,5% di Sia, posseduta al 100% da Fsi Investimenti, a sua volta controllata da Cdp Equity attraverso una partecipazione del 77%. 

A seguito dell’operazione, Poste Italiane arriverà a detenere indirettamente una partecipazione pari al 14,85% del capitale di Sia. Fsi Investimenti manterrà invece indirettamente il 34,63% della società. Il trasferimento è basato su un equity value di SIA pari a 2 miliardi di euro. 

L’acquisizione rientra nella fattispecie delle operazioni tra parti correlate, visto che è in corso di perfezionamento il passaggio del controllo del 30% di Poste dal ministero dell’Economia a Cdp.

Per Fabio Gallia, Ad del Gruppo Cassa depositi e prestiti "quest’accordo rappresenta un passo concreto per lo sviluppo di una partnership industriale e strategica tra Poste e Sia".  "Consentirà la creazione di valore per entrambe le società coerentemente con i rispettivi business plan e permetterà di proseguire il processo di crescita di Sia intrapreso negli ultimi anni - prosegue Gallia - Grazie a questo deal il Gruppo Cdp ottimizza l’investimento in SIA del 2014 e contribuisce allo sviluppo di una infrastruttura strategica per il Paese, mantenendo comunque il ruolo di azionista stabile. L’operazione conferma il valore strategico del rapporto fra il Gruppo Cdp e Poste". 

“L’acquisizione della partecipazione in Sia è coerente con le priorità definite nel nostro Piano Industriale e accelera la nostra crescita nel settore della digitalizzazione dei pagamenti e delle transazioni, uno dei nostri assi portanti insieme ai servizi postali e logistici e alle attività di assicurazione e risparmio gestito - spiega l'Ad di Poste Italiane, Francesco Caio - Sia ha dimostrato negli anni capacità di innovazione in Italia e di crescita anche sul mercato internazionale. Con questa operazione il gruppo prosegue nell’esecuzione del Piano presentato ai mercati e dimostra dinamicità sia nella crescita organica che nelle acquisizioni.” 

L’operazione è stata approvata anche dai Consigli di amministrazione di Cdp Equity e Fsi Investimenti. Il perfezionamento dell’operazione è previsto per la fine del 2016, subordinatamente all’approvazione da parte delle autorità antitrust competenti e della Banca d’Italia.

Federica Meta

Fonte:  http://www.corrierecomunicazioni.it/digital/43406_poste-entra-nel-capitale-di-sia-accelerata-sull-e-payment.htm


Condividi questo contenuto

Immagini correlate

Da sinistra: Mauro Draoli, Agenzia per l'Italia Digitale, Carlo De Masi, Presidente Adiconsum, Federica Meta, Giornalista Corriere delle Comunicazioni, Ciro Cafiero, Giuslavorista, Andrea Napoletano, Avvocato direzione Legale ANAS S.p.A
Il vice presidente AIDR Arturo Siniscalchi, dirigente di Formez, Mauro Nicastri, Presidente AIDR dirigente dell'Agenzia per l'Italia Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e Federica De Pasquale di Confassociazioni
Premiazione "Rating di legalità" AIDR
Sergio Alberto Codella, avvocato e Segretario Generale Aidr
Da sinistra: Cinzia Dato, Amedeo Scornaienchi, Mauro Nicastri, Pasquale Natella,
Federica Meta, giornalista Corriere delle Comunicazioni
Enrico Costa, Ministro per gli Affari regionali con delega in materia di politiche per la famiglia
Da sinistra verso destra: Enza Bruno Bossio, parlamentare e componente Intergruppo Innovazione, Simona Vicari, Sottosegretario di Stato al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti; Filomena Tucci (AIDR); Maria Rosaria Scherillo, Vicepresidente Confi

Notizie e Comunicati correlati

m
L'utilizzo delle nuove tecnologie, dei digital media e la diffusione della cultura attraverso il web è alla base dell’accordo di collaborazione sottoscritto dall’associazione Italian Digital Revolution (www.aidr.it) e dalla testata ....
mer 04 lug, 2018
NICASTRI-MANFUSO
Stretta di mano tra Mauro Nicastri e Sara Manfuso, rispettivamente presidenti delle associazioni "Italian Digital Revolution" (www.aidr.it) e "iocosì", dopo la firma di un'importante protocollo d'intesa. L'accordo prevede una sinergia tra il ....
gio 28 giu, 2018

Eventi correlati

AIDR
Data: 11-10-2017
Luogo: Sala della Lupa della Camera dei deputati in piazza Montecitorio - Roma
'incontro, organizzato dall'associazione Italian Digital Revolution con il patrocinio dell'Agenzia per l'Italia digitale, dell'Agenzia nazionale per i giovani, di Formez PA, della Regione Lazio e della fondazione "I Sud del mondo", si propone di
TURISMO DIGITALE
Data: 05-07-2017
Luogo: Roma presso la sede dell'Associazione CIVITA, presieduta dall'On. Gianni Letta, Piazza Venezia, 11,
Convegno organizzato da Italian Digital Revolution in collaborazione con CIVITA, Qwant, Sielte, Servicetech, VeniceCom, WhereApp, Echopress, Consorzio Vini Mantovani e Binario96.

In questa pagina

Le nostre aziende

Accordi di Collaborazione

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589