Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Cittadini Attivi. L'Italia sempre in emergenza: un Paese efficiente conosce i problemi (e li risolve)

Cittadini Attivi. L'Italia sempre in emergenza: un Paese efficiente conosce i problemi (e li risolve)

www.aidr.it
15-09-2016

Corruzione, malaffare, malcostume, malasanità, mancata digitalizzazione e depauperamento del welfare. Il nostro problema è la troppa superficialità nell'affrontare questi temi o la mancanza di consapevolezza?  



Oggi riproponiamo il primo articolo di questa nostra rubrica, già pubblicato lo scorso 2 marzo e dal titolo «Cittadini Attivi. L’Italia e l’emergenza digitale: gli effetti negativi sulla sanità».

 

Ci sono diversi motivi che ci hanno indotto a compiere questa scelta; intanto siamo dei provocatori e, in considerazione del discreto successo da esso riscontrato su diversi social network e blog, abbiamo ritenuto che meritasse ulteriore visibilità e che ci potesse ancora essere qualcuno interessato alla sua lettura.

 

Oltretutto, l’articolo tratta temi di importanza primaria per la nostra Comunità: corruzione, malaffare, malcostume, malasanità, mancata digitalizzazione e depauperamento del welfare. Tematiche che, in questi mesi, hanno purtroppo ottenuto spazi sempre più ampi su tutte le maggiori testate nazionali, ahinoi. Sebbene, dobbiamo sottolinearlo per l’ennesima volta, a nostro parere tali argomenti non godano ancora dell’adeguata consapevolezza da parte del grande pubblico e vengano trattati con troppa superficialità e scarsa competenza da parte dei professionisti dell’informazione.

 

Infine, veniamo a quella che riteniamo essere la motivazione primaria di questa nostra riproposizione. Difatti, sebbene l’impressionante esubero di decessi in Italia del 2015 sia stata evidenziata a più riprese da diversi quotidiani («la Repubblica», «il Fatto Quotidiano», «il Giornale» ed altri ancora) e affrontata da vari interlocutori istituzionali, secondo noi desta sconcerto come nessuno, dopo tutti questi mesi, abbia ripreso e approfondito tale notizia, che, invece, è stata consumata e bruciata nel giro di poche settimane. Soprattutto, desta sconcerto come nessuno, nei primi otto mesi del 2016, si sia premunito di verificare l’eventuale ripetersi delle circostanze che, nel precedente anno, hanno determinato quelle condizioni da «nazione in stato di guerra» nelle quali il nostro Paese era piombato. Ebbene, noi riteniamo tutto ciò scorretto ed amorale nei confronti dell’intera Collettività.

 

Bene. Dopo aver lanciato questa nostra ennesima provocazione, non ci rimane che lasciarvi alle vostre considerazioni ed augurarvi una buona lettura, anzi, ri-lettura di “Cittadini Attivi. L’Italia e l’emergenza digitale: gli effetti negativi sulla sanità“.

 

Luca Attias, Michele Melchionda e Alessandro Ruggiero

 

Fonte: https://www.key4biz.it/cittadini-attivi-litalia-sempre-in-emergenza-un-paese-efficiente-conosce-i-problemi-e-li-risolve/

Condividi questo contenuto

Immagini correlate

Da sinistra: Carlo Flamment; Francesco Verbaro; Carlo Mochi Sismondi ; Gianluca Maria Esposito; Alessandro Bacci.
La platea dei partecipanti
Da sinistra: Roberto Morello, Dirigente Medico Ospedaliero, Cosimo Maria Ferri, Sottosegretario di Stato alla giustizia, Mauro Rosario Nicastri, Presidente AIDR
Da sinistra: Mauro Draoli, Agenzia per l'Italia Digitale, Carlo De Masi, Presidente Adiconsum, Federica Meta, Giornalista Corriere delle Comunicazioni, Ciro Cafiero, Giuslavorista, Andrea Napoletano, Avvocato direzione Legale ANAS S.p.A
Sottosegretario alla giustiza Cosimo Ferri
Da sinistra: Mauro Draoli, Agenzia per l'Italia Digitale, Carlo De Masi, Presidente Adiconsum, Federica Meta, Giornalista Corriere delle Comunicazioni, Ciro Cafiero, Giuslavorista, Andrea Napoletano, Avvocato direzione Legale ANAS S.p.A. Amedeo Scornaienc
Premiazione "Rating di legalità" AIDR
Da sinistra: Sergio Albero Codella, Segretario Generale AIDR, Mauro Nicastri, Presidente AIDR, Andrea Napoleone, Avvocato Direzione Legale ANAS S.p.A

Notizie e Comunicati correlati

m
L'utilizzo delle nuove tecnologie, dei digital media e la diffusione della cultura attraverso il web è alla base dell’accordo di collaborazione sottoscritto dall’associazione Italian Digital Revolution (www.aidr.it) e dalla testata ....
mer 04 lug, 2018
MINISTRO BONGIORNO
La ministra Giulia Bongiorno ha annunciato il ricorso alle tecnologie per combattere i furbetti del cartellino: ‘Rilevazioni biometriche per evitare che ci sia chi strisci il tesserino per altri’. Il sistema è a prova di privacy come ....
sab 30 giu, 2018

Eventi correlati

AIDR
Data: 11-10-2017
Luogo: Sala della Lupa della Camera dei deputati in piazza Montecitorio - Roma
'incontro, organizzato dall'associazione Italian Digital Revolution con il patrocinio dell'Agenzia per l'Italia digitale, dell'Agenzia nazionale per i giovani, di Formez PA, della Regione Lazio e della fondazione "I Sud del mondo", si propone di
TURISMO DIGITALE
Data: 05-07-2017
Luogo: Roma presso la sede dell'Associazione CIVITA, presieduta dall'On. Gianni Letta, Piazza Venezia, 11,
Convegno organizzato da Italian Digital Revolution in collaborazione con CIVITA, Qwant, Sielte, Servicetech, VeniceCom, WhereApp, Echopress, Consorzio Vini Mantovani e Binario96.

In questa pagina

Le nostre aziende

Accordi di Collaborazione

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589