Google, prima sanzione per violazione del GDPR. Multa di 50 milioni dalla Francia

di Luigi Garofalo

Il Cnil, l’Autorità francese di vigilanza sui dati personali, ha comminato a Google una sanzione da 50 milioni di euro per violazione del regolamento europeo sulla protezione dei dati (GDPR). Secondo la Commission nationale de l’informatique et des liberte’s Google non avrebbe fornito informazioni trasparenti e facilmente accessibili sulle sue politiche di gestione dei consensi alla gestione dei dati personali.

La prima sanzione a Google per violazione del Regolamento europeo per la protezione dei dati personali (GDPR) giunge dalla Francia. Con una multa di 50 milioni di euro, comminata dal Cnil, l’Autorità francese di vigilanza sui dati personali. Secondo la Commission nationale de l’informatique et des liberte’s, Google non avrebbe fornito informazioni trasparenti e facilmente accessibili sulle sue politiche di gestione dei consensi alla gestione dei dati personali.

I ricorsi contro Google erano stati depositati il 25 maggio e 28 maggio 2018, il giorno stesso e tre giorni dopo la piena entrata in vigore del GDPR, dalle associazioni None Of Your Business (NOYB) e la Quadrature du Net (LQDN), sostenendo che la società americana non disponesse di una valida base giuridica per trattare i dati personali degli utenti, in particolare, a fini pubblicitari mirati.
banner tiesse
Il CNIL ha immediatamente iniziato a indagare sui due reclami, e il primo giugno 2018, in conformità con le disposizioni della cooperazione europea fissato dal GDPR, ha anche presentato due richieste ai suoi omologhi europei per vedere se l’Autorità francese fosse competente in materia. In effetti, il Regolamento Ue stabilisce un meccanismo di “sportello unico” che prevede che un’organizzazione stabilita nell’Unione europea debba avere come unico interlocutore l’Autorità del Paese in cui si trova la sua “sede principale di attività”. Questa autorità di protezione agisce quindi come autorità “principale“. Pertanto, prima di prendere una decisione, deve coordinarsi con le altre autorità nazionali per la protezione dei dati.
Dato che Google solo da domani avrà in Irlanda la sede principale nell’Unione europea e non più in California, l’authority francese ha potuto continuare e completare le sue indagini ispettive sui reclami ed oggi ha annunciato la sanzione ai danni di Big G.

Fonte: https://bit.ly/2sGzCA5

Archivio

BlockChain for Business

EVENTO – 22 OTTOBRE 2019
La rivoluzione tecnologica che cambierà il futuro delle aziende. Un concetto perfetto per un futuro in cui tutti noi utilizzeremo le tecnologie blockchain…

Conferenza stampa di presentazione del “Bando Nazionale per la promozione di Startup Innovative”

GIOVEDÌ 11 LUGLIO dalle ore 16:00 alle ore 17:00 – Sala Stampa della Camera dei Deputati – Via della Missione, 4 – ROMA

VIDEO E PHOTO GALLERY

AIDR WEB TV

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

EVENTI ED INIZIATIVE

ITALIAN DIGITAL REVOLUTION

COME ASSOCIARSI

Cerchi il lavoro giusto per te? Scoprilo su IO LAVORO

IO LAVORO è un sistema informativo che utilizza la professione e i dati raccolti dai siti web di numerose istituzioni (Istat, Isfol, Miur, etc) o forniti come open data, per dare un quadro informativo completo sul mercato del lavoro e per favorire l’incontro domanda offerta.

AIDR NEWSLETTER

AIDR
Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle iniziative testo di prova e prova di testo

AIDR NOTIZIE DAL WEB

TUTTE LE NOTIZIE

Notizie
15/09/2019
Genitori ed insegnanti devono essere pienamente consapevoli che dietro alle straordinarie potenzialità della tecnologia si celano profonde implicazioni sociali, culturali ed etiche. Occorre programmare tutti insieme azioni e percorsi formativi che aiutino gli studenti a capire la complessità del cambiamento, piuttosto che marginalizzare alcuni aspetti come semplici rischi. Buon anno scolastico a tutti!
Notizie
13/09/2019
Capita spesso di leggere o di sentir parlare di progetti o politiche il cui scopo è quello di replicare il successo della Silicon Valley. Casi come la Thames Valley in Inghilterra, la “Startup City” di Berlino in Germania, la Silicon Oasis in Dubai, sono solo alcuni esempi. Non è detto però che il modello che ha funzionato per la Silicon Valley, possa […]
Notizie
12/09/2019
“Il Governo nazionale ne ha più volte rappresentato gli illimitati vantaggi e, al tempo stesso, ha evidenziato un delicato tema di sicurezza nazionale legato all'acquisto da fornitori Extra UE, di beni o servizi relativi alla progettazione, alla realizzazione, alla manutenzione e alla gestione delle reti inerenti ovvero l'acquisizione di componenti ad alta intensità tecnologica.”

AIDR
AZIENDE E COLLABORAZIONI

AIDR SOCIAL

Seguici sui social per restare in contatto con noi,
ricevere aggiornamenti e inviarci suggerimenti, segnalazioni e commenti!