Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Unioncamere, 122mila imprese nel digitale

Unioncamere, 122mila imprese nel digitale

Union camere
31-10-2017

Cresce la voglia di operare nel digitale tra le imprese italiane che a fine settembre hannosuperato quota 122 mila unità; 3.000 aziende in più, con una crescita nel corso dell’anno del 2,4%, quasi quattro volte più della media ferma a +0,6%. 

Sono i dati presentati oggi in occasione dell’assemblea di Unioncamere a Siracusa, focalizzati sui ‘settori bit’, dal commercio on line, agli internet service provider, dai produttori di software a chi elabora dati o gestisce portali web. Il 12,5% delle digital companies sono guidate da giovani con meno di 35 anni ma, se si guarda alle aperture di nuove attività dall’inizio dell’anno, delle 6.330 iscrizioni rilevate tra gennaio e settembre, la percentuale sfiora il 35%.

Sono imprese che, secondo i dati Unioncamere, viaggiano ad un passo più spedito delle altre, creano più occupazione e ricchezza ma sono ancora poche, sfiorando per ora solo il 2,3% dell’universo italiano. ”Abbiamo un numero di imprese digitali ancora esiguo – ha commentato il presidente di Unioncamere, Ivan Lo Bello – le aziende ci dicono di avere un grande bisogno di digitalizzazione; per questo occorre innalzare le loro competenze, un fronte che vede fortemente impegnate le Camere di Commercio”.

Delle oltre 122mila digital companies, una su cinque (28.650) è in Lombardia, seguita da Lazio con il 13,5% del totale e Campania con l’8,6%. E’ però guardando alle nuove aperture che emerge l’interesse dei giovani del Sud, visto che il 50% sono in Calabria, il 46,7% in Basilicata, il 44,4% in Campania, il 42,3% in Puglia e il 40,6% in Sicilia. Sul fronte degli addetti, le regioni a più elevato ‘vantaggio occupazionale’ sono la Valle d’Aosta, dove la media degli addetti per impresa digitale è di 10,5 contro 4,2, il Trentino -Alto Adige (8 contro 5,4) e il Piemonte (6,9 contro 4,5).

Guardando infine alle performance economiche, i bilanci delle società di capitale del comparto certificano la marcia in più del settore web con un valore della produzione cresciuto del 9,2% rispetto all’anno precedente, contro una media degli altri settori del 3,3% tra 2016 e 2015. Meno brillante ma significativo il gap a favore del digitale in termini di valore aggiunto: tra il 2016 e il 2015 le imprese dei ‘bit’ hanno registrato una crescita dell’8,6% contro una media del 6%, ‘bissando’ il risultato del biennio precedente (7,7% contro 5,8%). Tiene il sistema delle imprese italiane grazie allo sprint del terzo trimestre.

Nei primi nove mesi il bilancio tra aperture e chiusure ha fatto registrare un saldo positivo per 37.897 contro le 41.597 dello stesso periodo del 2016, ma da luglio a settembre il risultato è stato migliore di quello dell’anno precedente. Nell’ultimo trimestre si sono iscritte ai registri camerali 67.689 imprese e cancellate 49.690, per un saldo positivo di 18 mila attività. E’ il ritratto dell’imprenditoria che emerge da Movimprese, l’indagine condotta da Unioncamere-Infocamere sulla base del Registro delle Imprese delle Camere di Commercio, presentata in occasione dell’assemblea a Siracusa. Unica area del paese ad aver migliorato nei nove mesi il risultato rispetto al 2016 è il Mezzogiorno, con un saldo di +21.082 imprese, oltre 2200 in più dell’anno precedente.

Guardando ai settori, a crescere in termini assoluti, sono le attività di alloggio e ristorazione (+9.295 imprese), seguite da servizi alle imprese (+5.878) e attività professionali, scientifiche e tecniche (+4.506). Sul versante opposto, ancora in contrazione il manifatturiero (-1.789 unità) e le costruzioni (-1.136), due settori che però hanno il segno positivo nel terzo trimestre. Quanto, infine, alle forme giuridiche scelte dagli imprenditori, l’84% di tutto il saldo positivo del terzo trimestre è costituito da società di capitali (+15.089).

Viaemilianet.it

Fonte: http://bit.ly/2A3sXSP

Condividi questo contenuto

Notizie e Comunicati correlati

a
Domicilio digitale, non significa solo “da oggi le multe del comune arrivano nella tua casella di posta elettronica”. Far passare questa comunicazione sarebbe un errore gravissimo.  In attesa della realizzazione dell’Anagrafe nazionale ....
dom 15 lug, 2018
 Acquisizioni tecnologiche: l’Europa vende, la Cin
Cambia la pubblicità degli operatori per le offerte Internet. L’Autorità per le Comunicazioni (Agcom) ha infatti approvato una delibera che obbliga gli operatori a fare chiarezza nei confronti dei consumatori. E così chi offre ....
sab 14 lug, 2018

Eventi correlati

Festival del Fundraising
Dal 17-05-2017
al 19-05-2017
Luogo: Hotel Parchi del Garda Via Brusà 16-18 37017 Pacengo di Lazise (VR)
800 partecipanti per 80 workshop in 3 giorni per condividere idee, nuovi spunti e nuovi strumenti di raccolta fondi
Al TEDxRoma r5
Data: 08-04-2017
Luogo: Auditorium di via della Conciliazione Via della Conciliazione, 4, 00193 Roma
Al TEDxRoma 2017 immagineremo e progetteremo il futuro dei prossimi 20 anni. Il 2037 non è solo il futuro che regaliamo alle nuove generazioni, potremmo vederlo con i nostri occhi, viverlo attraverso le scelte che facciamo oggi e lì, nel 203

In questa pagina

Le nostre aziende

Accordi di Collaborazione

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589