Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Terrorismo, la Ue a Facebook & co: "Due ore per rimuovere i contenuti online"

Terrorismo, la Ue a Facebook & co: "Due ore per rimuovere i contenuti online"

FACEBOOK
11-01-2018

I contenuti illegali online, in particolare la propaganda terroristica”devono essere rimossi da Internet entro una o due ore al massimo, e condivisi con le forze di polizia, in modo tale che possano essere utilizzati per le indagini”.

La sollecitazione che arriva dal commissario europeo agli Affari interni Dimitris Avramopoulos ai giganti dell’online, ed in particolare i social network, che partecipano al forum Internet con l’Unione Europea.

Alle compagnie del web, il commissario chiede anche relazioni sulla situazione “più trasparenti, più regolari, con chiare statistiche in modo tale da poter misurare i progressi fatti”. Inoltre i “database dovrebbero essere condivisi con compagnie di minori, per evitare che diventino l’anello debole”.

Secondo dati pubblicati di recente, l’intelligenza artificiale sta giocando un grande ruolo nella battaglia: ad esempio, Youtube rimuove il 98% dei contenuti legati al terrorismo in modo automatico; Twitter il 95%; Facebook l’83%. E spesso le rimozioni avvengono già in tempi record. Un dirigente di Facebook, Monika Bickert, spiega: “una volta che ci rendiamo conto della presenza di questi messaggi, rimuoviamo l’83% delle copie caricate entro un’ora. Ma possiamo sempre fare di più, rafforzando la nostra collaborazione con la Commissione europea, nell’impegno congiunto di combattere il terrorismo”.

Corrierecomunicazioni

Fonte: http://bit.ly/2Fqdn6L

Condividi questo contenuto

Notizie e Comunicati correlati

Evento BIGDATA BNova
25 Ottobre – Palazzo Giureconsulti, Milano La quinta edizione del Big Data Tech si porta dietro una riflessione ad ampio raggio per cercare di definire come i rapidi cambiamenti in corso nel settore IT, la conseguente crescita di dati in termini ....
lun 23 lug, 2018
Galdieri
La strategia difensiva da adottare rispetto alla contestazione di reati commessi attraverso le tecnologie dell’informazione deve poggiarsi su due pilastri: quello tecnico e quello giuridico.  La strategia difensiva da adottare rispetto alla ....
dom 24 giu, 2018

Eventi correlati

La paivacy esiste ancora?
Data: 07-04-2017
Luogo: Camera dei Deputati Sala Aldo Moro, Piazza Montecitorio - Roma
Venerdì 7 Aprile (ore 17.30), presso la Camera dei Deputati (Sala Aldo Moro, Piazza Montecitorio - Roma) l'associazione Eidos presenta il libro La privacy esiste ancora?

In questa pagina

Le nostre aziende

Accordi di Collaborazione

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589