Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Su Facebook ora è possibile scambiarsi denaro in chat

Su Facebook ora è possibile scambiarsi denaro in chat

FACEBOOK
12-11-2017

Per gli utenti Messenger in Francia e nel Regno unito la funzione è già disponibile: basta un messaggio e si potranno trasferire piccole somme in maniera semplice e veloce.

Scambiare piccole somme di denaro con un messaggio nella chat Messenger di Facebook sarà possibile d’ora in poi anche in Europa, all’inizio solo in Francia e Regno Unito, con valuta in euro e sterline. È il primo grosso ampliamento della funzione che abilita il trasferimento di denaro in chat al di fuori degli Stati Uniti dove il servizio è disponibile dal 2015.

«Si tratta di un modo comodo e sicuro per inviare e ricevere soldi dentro Messenger, velocizzando lo scambio di denaro tra amici senza abbandonare una conversazione», spiega il team del servizio Payments. I trasferimenti, precisa la compagnia, non potranno superare i confini nazionali, quindi saranno possibili in Francia per gli utenti francesi e nel Regno Unito per i britannici. Il servizio è gratuito, non sono previste al momento trattenute. Sarà aggiornato anche l’assistente virtuale «M» di Messenger, che per l’occasione debutta in Francia: riconoscerà quando due persone stanno parlando di soldi e suggerirà lo scambio di denaro nella chat.

Quello dello scambio di soldi e dei pagamenti con un messaggio è un business che diverse compagnie stanno cavalcando. Ci sono già diversi servizi attivi, come WeChat Pay e AliPay, e Facebook sta pensando di introdurlo anche sul social e, in India, su WhatsApp. Anche Apple abiliterà presto la funzione su iMessage: Apple Pay Cash, preannunciata lo scorso giugno durante la conferenza degli sviluppatori, è infatti presente nella versione beta, cioè non ancora definitiva, di OS 11.2, l’ultimo aggiornamento del sistema operativo di iPhone e iPad. 

La Stampa.it

Fonte: http://bit.ly/2ArvaqQ

Condividi questo contenuto

Notizie e Comunicati correlati

Facebook
Per il Tribunale di Campobasso il social è idoneo a pubblicizzare e diffondere i contenuti diffamatori. Condannato anche chi commenta. Rischia una condanna per diffamazione aggravata chi pubblica un post offensivo e denigratorio sul proprio profilo ....
mer 25 apr, 2018
ZU
Facebook traccia anche i dati degli utenti quando non sono connessi al social e addirittura di quelli che non hanno un account? A queste domande del Congresso Zuckerberg è andato in difficoltà: ‘lo facciamo per motivi di sicurezza’. ....
mar 17 apr, 2018

Eventi correlati

Codemotion Rome 2017
Dal 22-03-2017
al 25-03-2017
Luogo: Dipartimento di Ingegneria dell'Università Roma TRE, via Vito Volterra, 60, Roma.
Il Codemotion Rome si svolgerà da 22 Marzo al 25 Marzo 2017, per una quattro giorni dedicata a tutti i programmatori, più o meno esperti.

In questa pagina

Le nostre aziende

Gi Group
ISWEB - INTERNET SOLUZIONI
EIDEMON
G.& F. Software s.r.l
Biesse Medica S.r.l.
Consorzio Stabile DEA
Randstad
Iet Group
Tesav
SIELTE
Service Tech
RESI Informatica S.p.A.
Pro Q
Tecnoter
WhereApp
BNova
Echopress
DGS

Accordi di collaborazione

UNITELMA SAPIENZA
Macchioni Comunications
SCHOLAS
A.P.S.P.
Adiconsum
API
LILT - LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI
Anaip
Ambiente e Società
VmWay
LABOS
I sud del mondo
Racconti nella rete
FAMILY SMILE
Fare Calabria
Consorzio Vini Mantovani

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589