Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Social network, accordo tra Città in Internet e Aidr Siniscalchi (Aidr): per noi è fondamentale migliorare il dialogo web con cittadini, PA e aziende

Social network, accordo tra Città in Internet e Aidr Siniscalchi (Aidr): per noi è fondamentale migliorare il dialogo web con cittadini, PA e aziende

27-10-2018
nicastri-

Il digitale rappresenta un’enorme opportunità di crescita del tessuto economico e sociale del Paese. In futuro ci saranno sbocchi per aziende, progetti e nuovi servizi che determineranno un’espansione del mercato. Ciò avviene anche nel settore dei social network come sostiene Matteo Brutti, CEO di Città in Internet (www.cittaininternet.it) che con la sua azienda ha sottoscritto, nei giorni scorsi, un accordo di collaborazione con Mauro Nicastri dell’Agenzia per l’Italia Digitale e presidente di Italian Digital Revolution (www.aidr.it).

“La nostra scelta – sostiene il CEO di Città in Internet – è ricaduta sull’Aidr perché rappresenta la via migliore per intercettare la diversità di esigenze e gli obiettivi che caratterizzano il mondo dei social network. Internet sta cambiando notevolmente il rapporto web fra cittadini, pubblica amministrazione e aziende. Ascolto, dialogo e monitoraggio attraverso il web stanno diventando sempre di più i pilastri della nuova comunicazione per migliorare i servizi e stimolare la partecipazione dei cittadini”.

L’intesa ha lo scopo di diffondere la cultura digitale attraverso un sistema di comunicazione web integrata e partecipativa, basata anche sull’ascolto attivo di cittadini ed organizzazioni appartenenti alle diverse categorie economiche (profit, non profit, ONG, Istituzioni pubbliche e politiche) per raggiungere adeguati livelli di accountability ed engagement. Negli ultimi anni, infatti, il digitale è stato il principale motore delle trasformazione organizzative. Tutto ciò rende necessaria una nuova strategia di comunicazione con professionisti in grado di promuovere efficaci strumenti di interazione e partecipazione e poter monitorare il livello di soddisfazione dei cittadini. I soli siti istituzionali non sono più in grado di garantire un accesso adeguato alle informazioni e non basta la semplice apertura di una pagina su Facebook, un account Twitter, un canale su YouTube.

“Siamo nel bel mezzo di una rivoluzione – afferma Arturo Siniscalchi, direttore FormezPA e vice presidente Aidr – perché finalmente in Italia si sta affermando la volontà di fare innovazione. Occorre una preliminare ed accurata strategia operativa dei contenuti editoriali e comunicativi per evitare di replicare anche online un dialogo monodirezionale, privo di un’effettiva interazione con i cittadini, e dotarsi di figure professionali in possesso di competenze specifiche, funzionali a garantire credibilità, nella prospettiva di promuovere un’efficace “web reputation”, costruita sfruttando le potenzialità tecniche e di comunicazione offerte dall’utilizzo efficace degli strumenti digitali. Così, per migliorare il dialogo web con cittadini, PA e aziende abbiamo instaurato una collaborazione con Città in Internet, che ha sempre privilegiato sull’elemento tecnologico il concetto di comunità, l’insieme di persone, imprese, amministrazioni pubbliche”.

Condividi questo contenuto

Immagini correlate

Sergio Alberto Codella, avvocato e Segretario Generale Aidr
Premiazione "Rating di legalità" AIDR
Flavia Marzano assessore per la Roma Semplice, Ileana Fedele magistrato di Cassazione, Arturo Diaconale, componente del consiglio di amministrazione della Rai, Pasquale Liccardo direttore generale dei sistemi informativi del ministero della Giustizia, Mau
Da sinistra: Sen. Maria Rizzotti, Francesco Saverio E. Profiti, Stefano Van Der Byl, Massimiliano Vitali
Da sinistra verso destra: Anna Testa, Cisco e Girls in Tech Italy; Menia Cutrupi, CEO Dream Lab; Filomena Tucci (AIDR); Paola Di Rosa, Fondatrice At Factory; Alessandra Graziosi, Scholas Occurrentes
AIDR e Fattore Mamma
Da sinistra: Roberto Morello, Dirigente Medico Ospedaliero, Cosimo Maria Ferri, Sottosegretario di Stato alla giustizia, Mauro Rosario Nicastri, Presidente AIDR, Maria Antonietta Spadorcia, Cposervizio Tg2 Rai
Mauro Nicastri, Presidente AIDR dirigente dell'Agenzia per l'Italia Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e il vice presidente AIDR Arturo Siniscalchi, dirigente di Formez

Notizie e Comunicati correlati

bisciglie
Le malattie cardiovascolari sono la prima causa di mortalità per le donne dopo i 50 anni, superando di gran lunga i tumori, incluso il cancro al seno. Ma esistono nuovi dispositivi digitali che permettono di sapere, con grande anticipo, se il cuore ....
mar 13 nov, 2018
culturaidentità
Un accordo di collaborazione è stato siglato a Milano tra le associazioni Italian Digital Revolution (www.aidr.it) e CulturaIdentità (www.culturaidentita.it). Si tratta di un progetto che nasce dall’esigenza di difendere anche online ....
lun 12 nov, 2018

Eventi correlati

AIDR
Data: 11-10-2017
Luogo: Sala della Lupa della Camera dei deputati in piazza Montecitorio - Roma
'incontro, organizzato dall'associazione Italian Digital Revolution con il patrocinio dell'Agenzia per l'Italia digitale, dell'Agenzia nazionale per i giovani, di Formez PA, della Regione Lazio e della fondazione "I Sud del mondo", si propone di
TURISMO DIGITALE
Data: 05-07-2017
Luogo: Roma presso la sede dell'Associazione CIVITA, presieduta dall'On. Gianni Letta, Piazza Venezia, 11,
Convegno organizzato da Italian Digital Revolution in collaborazione con CIVITA, Qwant, Sielte, Servicetech, VeniceCom, WhereApp, Echopress, Consorzio Vini Mantovani e Binario96.

In questa pagina

Le nostre aziende

Accordi di Collaborazione

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589