Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Smat Working, Nicastri (Aidr): la tecnologia è il fattore abilitante

Smat Working, Nicastri (Aidr): la tecnologia è il fattore abilitante

30-11-2018
Mauro Nicastri

Le tecnologie digitali sono una condizione necessaria per permettere alle persone di lavorare da remoto da casa o da qualsiasi altro luogo, ma con la possibilità di essere pienamente operativi e di accedere a risorse e dati aziendali come se si fosse in ufficio.

È questo lo smart working, o lavoro “agile”, che permette di conciliare tempi e ritmi di vita privata con il lavoro, e che genera importanti ricadute anche sul costo della vita, sulla mobilità urbana e sull’ambiente.
Sono diverse le aziende e le pubbliche amministrazioni che in Italia hanno già avviato programmi in tal senso con effetti positivi attestati dalle ricerche più recenti che dimostrano come lo smart working sta producendo potenziali benefici economico-sociali.

Mercoledì 5 dicembre alle ore 17, nella sala del Refettorio della Camera dei Deputati, sarà l’occasione per tracciare un bilancio sullo stato dello smart working nelle aziende e nella PA. Sarà anche l’occasione per confrontarci sullo stato di applicazione della giovane legge 81/2017 e raccogliere le testimonianze degli autorevoli relatori per capire veramente se le loro iniziative hanno portato a un ripensamento complessivo dell’organizzazione del lavoro a beneficio dei lavoratori stessi e delle aziende.

di Mauro Nicastri
Presidente AIDR e responsabile competenze 

Scarica la locandina del Convegno

Condividi questo contenuto

Immagini correlate

Sottosegretario alla giustiza Cosimo Ferri
Da sinistra: Cinzia Dato, Amedeo Scornaienchi, Mauro Nicastri, Pasquale Natella,
Consegna dei tablet all'unità operativa di neuropsichiatria infantile dell'ospedale Gemelli di Roma  (0 ist,0 cat)
Mauro Nicastri Presidente Aidr, Sen. Maria Rizzotti
Premiazione "Rating di legalità" AIDR
Da sinistra: Massimo Casciello, Andrea Bisciglia, Maria Antonietta Spadorcia, Mauro Rosario Nicastri, Maria Capalbo, Vincenzo Panella
La rivoluzione digitale è donna?
Da sinistra verso destra: Simona Vicari, Sottosegretario di Stato al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti; Filomena Tucci socio AIDR; Maria Rosaria Scherillo, Vicepresidente Confindustria Servizi Innovativi; Federica De Pasquale socio AIDR

Notizie e Comunicati correlati

bisciglie
Il report Global Digital 218 dice che gli utenti connessi a internet in tutto il mondo superano i 4 miliardi, con una percentuale di penetrazione del 53%, passando in media 6 ore al giorno online. In Italia gli utenti sono 43 milioni, di cui 34 milioni ....
ven 14 dic, 2018
Ossino
Roma, 12 dicembre 2018 - “L’INTELLIGENZA DELLE TUTELE - I consumatori tra protezione ed empowerment al tempo dell’IA” è stato il tema del convegno tenutosi mercoledì scorso a Roma presso il Coffee House di Palazzo ....
ven 14 dic, 2018

Eventi correlati

AIDR
Data: 11-10-2017
Luogo: Sala della Lupa della Camera dei deputati in piazza Montecitorio - Roma
'incontro, organizzato dall'associazione Italian Digital Revolution con il patrocinio dell'Agenzia per l'Italia digitale, dell'Agenzia nazionale per i giovani, di Formez PA, della Regione Lazio e della fondazione "I Sud del mondo", si propone di
TURISMO DIGITALE
Data: 05-07-2017
Luogo: Roma presso la sede dell'Associazione CIVITA, presieduta dall'On. Gianni Letta, Piazza Venezia, 11,
Convegno organizzato da Italian Digital Revolution in collaborazione con CIVITA, Qwant, Sielte, Servicetech, VeniceCom, WhereApp, Echopress, Consorzio Vini Mantovani e Binario96.

In questa pagina

Le nostre aziende

Accordi di Collaborazione

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589