Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Professioni digitali, sprint della domanda. Lombardia capofila

Professioni digitali, sprint della domanda. Lombardia capofila

lavoro
07-11-2017

Osservatorio InfoJobs: la richiesta cresce del 21,1% nel primo semestre 2017. Sul podio anche Lazio e Piemonte. Aziende Ict a caccia anche di contabili e graphic designer.

Le professioni digitali trainano il mercato del lavoro in Italia. La fotografia è scattata dall'Osservatorio InfoJobs il settore Ict si piazza in seconda posizione a livello nazionale con una quota del 16,2% degli annunci, alle spalle solo di Consulenza manageriale (27%). L’ottimo stato di salute del comparto viene confermato anche dal numero di offerte che, tra gennaio e giugno di quest’anno, sono cresciute del 21,1% rispetto allo stesso periodo del 2016.

“Il primo semestre del 2017 ha confermato i buoni risultati dello scorso anno sul fronte delle offerte di lavoro, testimoniando la dinamicità e lo sviluppo del mercato italiano e i segnali positivi già segnalati negli scorsi anni - spiega commenta Melany Libraro, ceo di Schibsted Italy (Subito, InfoJobs e Pagomeno) - In particolare, il settore legato alle professioni dell’innovazione digitale continua ad essere fra i più richiesti, a ulteriore conferma della necessità di profili in grado di apportare valore aggiunto e permettere alle aziende di emergere in un panorama competitivo sempre più affollato e sfidante.”

Entrando più nel dettaglio, l’Osservatorio InfoJobs ha messo in evidenza come le aziende del settore Ict ricerchino, oltre a professionisti della categoria Informatica, IT e Telecomunicazioni, (70,8% delle offerte totali), Amministrazione e contabilità (8,1%) e Arti grafiche e design con il 3,7%: queste ultime due categorie hanno più che raddoppiato le posizioni aperte rispetto al primo semestre dello scorso anno. La Top 5 si chiude con professionisti del mondo Marketing e comunicazione (3,6%) e Vendite (2,6%).

Categoria    % sul totale nazionale

Informatica, IT e telecomunicazioni           70,8%

Amministrazione, contabilità, segreteria     8,1%

Arti grafiche, design                                3,7%

Marketing, comunicazione                       3,6%

Vendite                                                  2,6%

Passando in rassegna le varie regioni italiane, la Lombardia mantiene la vetta a livello nazionale concentrando più della metà della richiesta di professionisti Ict (57,6% delle offerte), seguita dal Lazio (17,3%) e dal Piemonte, che completa il podio con una quota del 6,1% del totale. Scorrendo la classifica, troviamo quindi il Veneto (5,5%) e l’Emilia-Romagna (3,8%).


Regione     % sul totale nazionale

Lombardia            57,6%

Lazio                    17,3%

Piemonte              6,1%

Veneto .                5,5%

Emilia-Romagna     3,8%


Analizzando le caratteristiche del candidato “tipo” del settore Ict emerge che il 42,8% di chi cerca lavoro in questo comparto ha tra 36 e 45 anni, mentre il 36,2% appartiene alla fascia tra i 26 e i 35 anni e il 14,2% ha tra 46 e 55 anni di età. Per quanto riguarda la formazione, il 44% dei candidati è in possesso di una laurea, mentre il 43,8% ha il diploma di maturità. Infine, prendendo in considerazione l’esperienza lavorativa precedente, il 27,9% ha tra 5 e 10 anni di impiego, il 21,9% tra i 3 e i 5 anni, mentre il 21,8% può vantare un’esperienza di oltre 10 anni. 

F. Me

Fonte: http://bit.ly/2zoZP8H

Condividi questo contenuto

Immagini correlate

M. Michelini, business manager Qibit Italia - Agenzia per il lavoro Gi Group, F. MeTA Giornalista Cor.Com, P. Prestinari, amministratore delegato di Fattore Mamma-Media, Mattia Fantinati (M5S) Componente X Commissione attività produttive e Mirco Ca
Arturo Siniscalchi Dirigente Formez PA e Vicepresidente iTalian Digital Revolution (AIDR)
Mauro Nicastri, Presidente dell'Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Sergio Alberto Codella Segretario Generale AIDR
Francesco Boccia (PD) Presidente V Commissione bilancio,tesoro e programmazione, Federica Meta, giornalista Cor.Com. e Mauro Nicastri Presidente Italian Digital Revolution (AIDR)
Nicola Maccanico, Vicepresidente Vicario Associazione CIVITA
Antonio Palmieri (FI) Componente Intergruppo Innovazione
Mattia Fantinati (M5S) Componente X Commissione attività produttive e Mirco Carloni, Consigliere della Regione Marche

Notizie e Comunicati correlati

competenze digitale
Le compagnie leader nella digitalizzazione, rileva il Digital Telco Index di Oliver Wyman, sono più efficienti grazie ad app evolute e personale qualificato. Convince il customer care: ogni mese un cliente su tre è attivo sulle piattaforme ....
mar 03 apr, 2018
SPID
A fianco degli studi tradizionali - dalla storia dell’economia e delle imprese all’economia aziendale - ci sarà un corso per approfondire il funzionamento degli algoritmi o della Blockchain (comprese le criptovalute), ma anche gli strumenti ....
sab 17 feb, 2018

In questa pagina

Le nostre aziende

Gi Group
ISWEB - INTERNET SOLUZIONI
EIDEMON
G.& F. Software s.r.l
Biesse Medica S.r.l.
Consorzio Stabile DEA
Randstad
Iet Group
Tesav
SIELTE
Service Tech
RESI Informatica S.p.A.
Pro Q
Tecnoter
WhereApp
BNova
Echopress
DGS

Accordi di collaborazione

UNITELMA SAPIENZA
Macchioni Comunications
SCHOLAS
A.P.S.P.
Adiconsum
API
LILT - LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI
Anaip
Ambiente e Società
VmWay
LABOS
I sud del mondo
Racconti nella rete
FAMILY SMILE
Fare Calabria
Consorzio Vini Mantovani

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589