Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Piano Triennale al via, Piacentini a caccia di talenti

Piano Triennale al via, Piacentini a caccia di talenti

job
07-08-2017

Il programma entra nella fase operativa. Per accelerare l'attuazione il Team Digitale cerca informatici, matematici e statistici. Compensi fino a 80mila euro l'anno

Il Team per la trasformazione digitale di Diego Piacentini è a caccia di nuovi talenti. La call del 30 settembre scorso è servita a mettere in piedi la squadra attuale che sta lavorando alla costruzione del “sistema operativo” del Paese. Ma il Piano triennale per la digital transformation della PA, spiega una nota del Team, entra ora in una “fase esecutiva critica” che ha bisogno di ulteriori competenze e professionalità.

Il Team di Piacentini è alla ricerca di talenti, in particolare di “persone entusiaste e super competenti tecnologicamente con comprovata esperienza in informatica (Software Architecture, Mobile Application Development, Software Open Source, Api), in matematica e statistica (Modelli Predittivi, Machine Learning), in product design e user experience. È richiesto un impegno fino a settembre 2018 e la maggior parte dei ruoli sarà remunerata tra 60mila e 80mila euro l’anno, con la possibilità di eccezioni in base alla complessità del ruolo e alla seniority del candidato. Le posizioni aperte sono sei e riguardano nello specifico gli ambiti machine learning e data science, data center, analytics, open source project, techinical writing e linguaggi UX/UI.

“Scriviamo molto spesso in inglese, quindi i candidati devono conoscerlo”, scrive il Team che dalla sua creazione ha avviato diversi progetti strategici. Da PagoPA, il nodo unico dei pagamenti pubblici italiani che permette già in molti Comuni di pagare tributi, tasse universitarie e mense scolastiche, multe e Tari, all’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (Anpr), un’unica banca dati nazionale nella quale confluiranno i dati anagrafici di tutti i residenti in Italia e degli italiani residenti all’estero, passando per Developers Italia e Designers Italia, le piattaforme di community che mettono a disposizione documentazione tecnica, kit di sviluppo e di design, ambienti di test, guide e un forum.

Andrea Frollà

Fonte: http://bit.ly/2vyBoXo

Condividi questo contenuto

Immagini correlate

Aturo Siniscalchi Vicepresidente AIDR
Arturo Siniscalchi Dirigente Formez PA e Vicepresidente iTalian Digital Revolution (AIDR)
Francesco Boccia (PD) Presidente V Commissione bilancio,tesoro e programmazione, Federica Meta, giornalista Cor.Com. e Mauro Nicastri Presidente Italian Digital Revolution (AIDR)
Antonio Palmieri (FI) Componente Intergruppo Innovazione
Mauro Nicastri, Presidente dell'Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Mattia Fantinati (M5S) Componente X Commissione attività produttive e Mirco Carloni, Consigliere della Regione Marche
Sergio Alberto Codella Segretario Generale AIDR
Nicola Maccanico, Vicepresidente Vicario Associazione CIVITA

Notizie e Comunicati correlati

AIDR SKILL
Il piano Industria 4.0 e l'attuazione dell'Agenda digitale richiedono competenze sempre più specialistiche. Ma servono investimenti ad hoc. Il messaggio lanciato in occasione dell'Open Day di Cetraro, in Calabria. Bruno Bossio: "Il nostro Paese ....
ven 11 ago, 2017
lavoro
Nel 2016 l’Eurostat ha pubblicato una classifica che riguarda l’occupazione dei giovani sia laureati che diplomati. Non è stata una sorpresa scoprire che in fondo alla classifica compaia proprio l’Italia insieme alla Grecia e ....
mer 09 ago, 2017

In questa pagina

I nostri partner

Qwant
Gi Group
SIELTE
Service Tech
Pro Q
Tecnoter
WhereApp
Echopress
DGS
Consorzio Vini Mantovani
Binario 96

Accordi di collaborazione

Anaip
I sud del mondo
LABOS
Ambiente e Società
Racconti nella rete
FAMILY SMILE

Associazione Italian Digital Revolution (IDR)
Via Terenzio, 10 – 00193 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589