Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » dcx. Millennial, ecco chi sono i tuoi clienti digitali

dcx. Millennial, ecco chi sono i tuoi clienti digitali

03-09-2016
MINIMALS

In questi ultimi tempi si discute molto del ruolo dei millennial, da un punto di vista dello sviluppo di business. Le nuove generazioni di clienti - inclusi quindi anche i giovanissimi nati a cavallo del nuovo millennio - rifiutano ‘per definizione’ ogni tipo di definizione.

In questi ultimi tempi si discute molto del ruolo dei millennial, da un punto di vista dello sviluppo di business. Le nuove generazioni di clienti – inclusi quindi anche i giovanissimi nati a cavallo del nuovo millennio – rifiutano ‘per definizione’ ogni tipo di definizione. A prima vista diventa difficile, quindi, riuscire a costruire una strategia di engagement che vada bene sempre e comunque. Nonostante tutto, però, i millennial hanno alcuni tratti in comune: Sono ottimisti; consapevoli ed esigenti; sempre connessi e resi più consapevoli dalla tecnologia.

In poche parole, vivono in simbiosi con il loro smartphone. Il successo di un gioco tutto sommato semplice come Pokemon Go è l’ennesima conferma del potere del mobile sui clienti digitali. Questi giovani rappresentano la prova vivente della trasformazione digitale, che ha cambiato il nostro modo di vivere, comunicare, informarci e fare acquisti. 

La domanda, per le aziende, è semplice e al tempo stesso complessa: Come puoi coinvolgere e monetizzare i millennial? Naturalmente, i millennials non sono gli unici clienti necessari che devi attrarre e coinvolgere. Tuttavia, in un’epoca plasmata da dispositivi mobili – in cui la capacità di sfruttare i micro momenti segna il solco tra brand vincenti e perdenti – i digital customer puri diventano un fattore chiave per decidere il successo di una strategia.  

Cosa puoi fare, allora, per conquistare il cuore di questi clienti così esigenti? Ecco alcuni consigli.  

Pensa sempre e comunque mobile – 19 millennial su 20 in tutto il mondo possiedono uno smartphone, che controllano una media di 43 volte al giorno. In questi numeri si nasconde una grande opportunità, e le app rappresentano solo un pezzo del puzzle che include chatbot, tecnologia indossabile, tracker, proximity marketing, geo-fencing, Internet delle cose. Tutto quello che fai deve essere ‘mobile-first’.

Agisci su tutti i canali – la pubblicità tradizionale da sola non funziona, così come le vecchie carte fedeltà. I canali digitali diventano il riferimento principale per tutte le attività di marketing se si vuole costruire una campagna di successo. Secondo Accenture, il 68% dei millennial richiede “un’esperienza senza soluzione di continuità integrata, indipendentemente dal canale.”

Chiedi loro di contribuire – La Generazione Y è anche conosciuta come ‘Me Generation’. Uno dei modi più efficaci per coinvolgere i millennial è giocare con questa peculiare mentalità, chiedendo loro di contribuire con contenuti generati dal basso. Personalizzazione è la parola chiave che non si dovrebbe mai dimenticare, insieme alla velocità d’azione e alla facilità di utilizzo.  

Millennial, c’è chi li ama e chi li odia. Una cosa è sicura, non puoi ignorarli. Sono loro i tuoi digital customer. 

 Dario Melpignano Ceo di Neosperience

Fontehttps://www.key4biz.it/dcx-millennial-tuoi-clienti-digitali/

Condividi questo contenuto

Immagini correlate

Premiazione "Rating di legalità" AIDR
Premiazione "Rating di legalità" AIDR
Da sinistra: Roberto Morello, Dirigente Medico Ospedaliero, Cosimo Maria Ferri, Sottosegretario di Stato alla giustizia, Mauro Rosario Nicastri, Presidente AIDR, Maria Antonietta Spadorcia, Cposervizio Tg2 Rai
Da sinistra: Vittorio Zenardi, Responsabile Sito e Social Media AIDR
Carlo De Masi, Presidente ADICONSUM
Arturo Siniscalchi, Vice Presidente AIDR
La platea dei partecipanti
Il nuovo sistema degli appalti pubblici: regole, processi e tecnologie (4 ist,0 cat)

Notizie e Comunicati correlati

AIDR
Lunedì 22 ottobre, alle ore 15 presso l’unità operativa di neuropsichiatria infantile dell’ospedale Gemelli di Roma diretta dal Prof. Eugenio Mercuri, Italian Digital Revolution (www.aidr.it) consegnerà alcuni tablet ai ....
sab 20 ott, 2018
1
Le nuove diete mediatiche degli italiani: tv e radio sul web, nuovi record per smartphone e social network. Nel 2018 la televisione registra una leggera flessione di telespettatori, determinata dal calo delle sue forme di diffusione più tradizionali. ....
mar 16 ott, 2018

Eventi correlati

AIDR
Data: 11-10-2017
Luogo: Sala della Lupa della Camera dei deputati in piazza Montecitorio - Roma
'incontro, organizzato dall'associazione Italian Digital Revolution con il patrocinio dell'Agenzia per l'Italia digitale, dell'Agenzia nazionale per i giovani, di Formez PA, della Regione Lazio e della fondazione "I Sud del mondo", si propone di
TURISMO DIGITALE
Data: 05-07-2017
Luogo: Roma presso la sede dell'Associazione CIVITA, presieduta dall'On. Gianni Letta, Piazza Venezia, 11,
Convegno organizzato da Italian Digital Revolution in collaborazione con CIVITA, Qwant, Sielte, Servicetech, VeniceCom, WhereApp, Echopress, Consorzio Vini Mantovani e Binario96.

In questa pagina

Le nostre aziende

Accordi di Collaborazione

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589