Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Monica Macchioni, ai microfoni di "Tutto in Famiglia" su Radio Cusano Campus

Monica Macchioni, ai microfoni di "Tutto in Famiglia" su Radio Cusano Campus

11-09-2018
Monica Macchioni

“I politici sono interessati a comunicare attraverso il mezzo televisivo, perché chiaramente è lo strumento più efficace per l’orientamento dell’opinione di massa. Chi si rivolge ai social per comunicare con il politico di riferimento ha già il suo orientamento ed è difficile da condizionare. Inoltre la narrazione dei giornali rispetto alla politica italiana non è sempre veritiera. Ad esempio la maggior parte dei politici lavora nelle commissioni parlamentari e quindi non è presente in aula. Da questo presupposto è partita una campagna di disinformazione che ha fatto passare il messaggio che i parlamentari italiani non lavorano, quando in realtà non sono presenti in aula ma sono impegnati nelle commissioni parlamentari.  E’ difficile fare contro informazione rispetto a questa campagna. Il tutto è cominciato con il libro di Gian Antonio Stella ‘La Casta’, che non ha contribuito positivamente all’immagine pubblica dei politici. Da qui nasce la necessità dei deputati di trovare uno spazio televisivo.”

I social permettono un dialogo diretto fra il cittadino e il politico

“La politica è una delle arti più complicate in assoluto. Attraverso i Media si possono lanciare dei messaggi ma le persone necessitano del contatto fisico con i politici. Si pensi agli spettacoli di Grillo o ai comizi di Salvini, c’è sempre un gran seguito. Questo non significa che non si possa fare politica attraverso i social, ma questi sono un’integrazione di un processo comunicativo che comprende la televisione ma soprattutto la presenza fisica. Di fatto i social non sono un mezzo sostitutivo ma un’integrazione della comunicazione politica.

La politica ha subito dei cambiamenti radicali. Ad esempio oggi ha dei tempi velocissimi, è fatta da un botta e risposta immediato. Inoltre c’è un’interazione diretta tra il politico e i suoi interlocutori grazie ai social. Infine un altro cambiamento nella politica attuale è rappresentato dai filoni di pensiero che partendo dai social influenzano il corso della giornata. La realtà viene letta tramite i social, che riescono ad arrivare prima di qualsiasi agenzia o notizia ufficiale. Il sovraccarico di informazioni che viaggiano ad una velocità impressionante comporta un problema di verifica della fonte e si incorre quindi nelle fake news.”

Condividi questo contenuto

Immagini correlate

Il vice presidente AIDR Arturo Siniscalchi, dirigente di Formez, Mauro Nicastri, Presidente AIDR dirigente dell'Agenzia per l'Italia Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e Federica De Pasquale di Confassociazioni
L'intervento del Sottosegretario di Stato alla Giustizia Cosimo Maria Ferri
La sala gremita del Convegno
Alcuni soci AIDR
"La Funzione Pubblica della digitalizzazione: scenari e prospettive", 2 maggio, Biblioteca della Camera dei Deputati  Metti in pausa	 -3:20Attiva audio Impostazioni visive aggiuntiveVisualizza a schermo intero
Da sinistra: Mauro Draoli, Agenzia per l'Italia Digitale, Carlo De Masi, Presidente Adiconsum, Federica Meta, Giornalista Corriere delle Comunicazioni, Ciro Cafiero, Giuslavorista
Flavia Marzano assessore per la Roma Semplice, Ileana Fedele magistrato di Cassazione, Arturo Diaconale, componente del consiglio di amministrazione della Rai, Pasquale Liccardo direttore generale dei sistemi informativi del ministero della Giustizia, Mau
Premiazione "Rating di legalità" AIDR

Notizie e Comunicati correlati

Andrea Bisciglie
Le malattie cardiache: un tema tanto spaventoso quanto delicato. Colpiscono il cuore, è vero, ma potrebbe essere implicata in qualche modo anche una componente psicologica nelle cause di contrazione di tale malattie? Ed è possibile in qualche ....
mar 18 set, 2018
Nicastri
Cercasi esperti di digitale nella pubblica amministrazione e nelle aziende. Il Ministro della Pubblica Amministrazione, Giulia Bongiorno, in un’intervista a InBlu Radio ha dichiarato che «sbloccherà il turnover per far entrare nella ....
mar 18 set, 2018

Eventi correlati

AIDR
Data: 11-10-2017
Luogo: Sala della Lupa della Camera dei deputati in piazza Montecitorio - Roma
'incontro, organizzato dall'associazione Italian Digital Revolution con il patrocinio dell'Agenzia per l'Italia digitale, dell'Agenzia nazionale per i giovani, di Formez PA, della Regione Lazio e della fondazione "I Sud del mondo", si propone di
TURISMO DIGITALE
Data: 05-07-2017
Luogo: Roma presso la sede dell'Associazione CIVITA, presieduta dall'On. Gianni Letta, Piazza Venezia, 11,
Convegno organizzato da Italian Digital Revolution in collaborazione con CIVITA, Qwant, Sielte, Servicetech, VeniceCom, WhereApp, Echopress, Consorzio Vini Mantovani e Binario96.

In questa pagina

Le nostre aziende

Accordi di Collaborazione

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589