Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Manovra, salta il fondo di 50 milioni per i dirigenti della transizione digitale

Manovra, salta il fondo di 50 milioni per i dirigenti della transizione digitale

b
23-12-2017

Dopo varie riformulazioni al ribasso e la cancellazione della dotazione finanziaria, ritirato l’emendamento di Paolo Coppola (Pd) alla Legge di Bilancio che avrebbe potuto dare fiato al digitale della PA. 

Ritirato dal primo firmatario Paolo Coppola (Pd) l’emendamento alla Legge di Bilancio per l’istituzione di un fondo di 50 milioni di euro destinato ad una campagna assunzioni di dirigenti per la transizione digitale nella PA. L’emendamento non entrerà nella legge di Bilancio, perché ne è stata proposta una riformulazione del tutto insoddisfacente, che non avrebbe avuto impatto apprezzabile e sarebbe stata soltanto una bandierina. Per questo Coppola ha preferito desistere, ritirando l’emendamento, dopo 5 giorni e 5 notti di attesa.

Le varie riformulazioni (fra cui quelle di qualche dirigente del Mef) avevano ridotto l’emendamento al solo albo dei dirigenti responsabili della transizione digitale. Troppo poco. Il digitale a costo zero non funziona.

Un’altra occasione persa per la digitalizzazione della nostra PA, ennesima riprova della sottovalutazione del tema digitale nella nostra PA.

L’emendamento originario prevedeva un fondo di 50 milioni di euro presso la Presidenza del Consiglio per l’assunzione di dirigenti responsabili per la transizione digitale della PA (assenti nella stragrande maggioranza dei ministeri), con la conseguente creazione di un apposito albo dei dirigenti per la transizione digitale dal quale gli enti pubblici avrebbero potuto pescare, in base a graduatorie fissate per concorso, i dirigenti informatici in attuazione dell’articolo 17 del CAD (Codice dell’amministrazione digitale). 

Paolo Anastasio

Fonte: http://bit.ly/2CYupGT



Condividi questo contenuto

Notizie e Comunicati correlati

Verbaro
IL CONTRATTO DEGLI STATALI. UN' OCCASIONE MANCATA PER RIDEFINIRE I PROFILI NECESSARI NELL'ERA DIGITALE È stato bene giungere alla firma del contratto di lavoro degli statali. Un importante segnale dopo anni di blocco e di paralisi. Risultato che ....
lun 08 gen, 2018
digitale
Siamo di fronte al tentativo di reintrodurre un misto tra notificazione, autorizzazione e verifica preliminare privacy nell’ordinamento italiano. Ma potrebbe essere in contrasto con il regolamento europeo. Prosegue la stupefacente produzione normativa ....
sab 06 gen, 2018

Eventi correlati

,
Dal 23-05-2017
al 25-05-2017
Luogo: Roma Convention Center "La Nuvola"
Dal 23 al 25 maggio 2017 al Roma Convention Center "La Nuvola", fari puntati sullo sviluppo del Paese. Al centro il ruolo abilitante delle tecnologie.
ITALIAN DIGITAL REVOLUTION
Data: 02-05-2017
Luogo: Biblioteca della Camera dei Deputati, Palazzo San Macuto, Sala del Refettorio, Via del Seminario, 76 Roma
"La Funzione Pubblica della digitalizzazione: scenari e prospettive", Martedì 2 Maggio 2017, ore 17, Biblioteca della Camera dei Deputati

In questa pagina

I nostri partner

Qwant
Gi Group
ISWEB - INTERNET SOLUZIONI
VmWay
EIDEMON
G.& F. Software s.r.l
Biesse Medica S.r.l.
Consorzio Stabile DEA
Randstad
SIELTE
Service Tech
RESI Informatica S.p.A.
Pro Q
Tecnoter
WhereApp
BNova
Echopress
DGS
Consorzio Vini Mantovani
Binario 96

Accordi di collaborazione

UNITELMA SAPIENZA
A.P.S.P.
Adiconsum
SCHOLAS
LILT - LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI
Anaip
Ambiente e Società
LABOS
I sud del mondo
Racconti nella rete
FAMILY SMILE

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Via Terenzio, 10 – 00193 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589