Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Legalità e trasparenza, Nicastri (Aidr): "Siamo d'accordo con Toninelli e cercheremo di offrire il nostro contributo"

Legalità e trasparenza, Nicastri (Aidr): "Siamo d'accordo con Toninelli e cercheremo di offrire il nostro contributo"

08-06-2018
Mauro Nicastri

“Ha ragione il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, quando sottolinea come sia necessaria una politica di semplificazione e di trasparenza per combattere la corruzione e far ripartire gli investimenti. Dal canto nostro, cercheremo di offrire un contributo combinando il bisogno sempre più urgente di legalità con la diffusione di una cultura digitale”. È quanto affermato dal presidente dell’associazione Italian Digital Revolution, Mauro Nicastri, a proposito dello scambio di vedute tra Toninelli e il presidente dell’Autorità anticorruzione, Raffaele Cantone.

“Credo che in un momento come questo – prosegue Nicastri – occorra una visione comune affinché non si perdano occasioni fondamentali per lo sviluppo, mettendo a sistema tutte le risorse; inoltre è essenziale coordinare gli interventi che portino all’affermazione della digitalizzazione nel Paese e in particolar modo nel settore pubblico. Utilizzare il digitale anche nei processi di acquisizione di beni e servizi ( dalla definizione dei Bandi di gara alla gestione dei contratti), consente di velocizzare le procedure e di guidare i funzionari nella fase gestionale, garantendo una maggiore conformità alle norme e una prevenzione maggiore della corruzione. Inoltre occorre coinvolgere maggiormente la società civile che grazie alla trasparenza delle pubbliche amministrazioni può diventare protagonista di un controllo sociale diffuso, con ricadute positive per le pubbliche amministrazioni e per il Paese. A questo proposito, meno di un mese fa l’Aidr ha assegnato i riconoscimenti della prima edizione del premio nazionale ‘Rating della legalità nella Pubblica amministrazione’, un’iniziativa promossa in collaborazione con i propri partner che ha visto la partecipazione di numerosi esponenti delle istituzioni, allo scopo di contribuire alla riorganizzazione e al miglioramento dei processi della PA mediante l’utilizzo delle tecnologie.

I vincitori sono stati scelti attraverso un software innovativo realizzato da Tecnoter, società impegnata nel settore dell’Information e Communication Technology, che verifica i siti delle PA e, incrociando i dati con quelli resi disponibili dall’Anac, calcola il tasso di rispondenza a quanto previsto dal decreto legislativo 33/2013 e dalla legge 190/2012 rispetto ai contenuti pubblicati all’interno dei siti web istituzionali nella sezione ‘Amministrazione trasparente’, assegnando a ciascuna di esse una percentuale di copertura, ovvero quante delle informazioni previste dalle normative in termini di trasparenza le PA rendono pubbliche e accessibili agli utenti.

In sostanza, si tratta di una griglia di indicatori dalla quale scaturisce una classifica per tipologia di informazioni. Tra l’altro, proprio il ministero delle Infrastrutture guidato da Toninelli è risultato tra i vincitori e a ritirare il premio è stato Mario Nobile, direttore generale dei sistemi informativi e statistici del dicastero”.

Condividi questo contenuto

Immagini correlate

Da sinistra: Mauro Draoli, Agenzia per l'Italia Digitale, Federica Meta, Giornalista Corriere delle Comunicazioni, Ciro Cafiero, Giuslavorista
Il nuovo sistema degli appalti pubblici: regole, processi e tecnologie (4 ist,0 cat)
La platea dei partecipanti
Da destra: Maurizio Fedele, Responsabile Relazioni esterne AIDR, Vittorio Zenardi, Responsabile Sito e Social Media AIDR, Mauro Nicastri, Presidente AIDR, Amedeo Scornaienchi, Presidente Associazione Ambiente e Società, Rocco Morelli, Direttore Sci
Da destra: Paolo Sasso, Responsabile Procurement Enel Italia, Mauro Rosario Nicastri, Presidente AIDR, Federica Meta, giornalista Corriere Comunicazione, Gianluca Maria Esposito, Ordinario Diritto Amministrativo Università di Salerno
Sergio Codella avvocato, Segretario Generale AIDR;  il vice presidente AIDR Arturo Siniscalchi, Mauro Nicastri, Presidente AIDR, Cataldo Calabretta, avvocato,Valentina Nucera Membro Direttivo AIDR, Mattia Fantinati Movimento 5 stelle Antonio Palmieri FI
Da sinistra: Mauro Draoli, Agenzia per l'Italia Digitale, Carlo De Masi, Presidente Adiconsum, Federica Meta, Giornalista Corriere delle Comunicazioni, Ciro Cafiero, Giuslavorista, Andrea Napoletano, Avvocato direzione Legale ANAS S.p.A
Vittorio Zenardi, Responsabile Sito e Social Media AIDR

Notizie e Comunicati correlati

m
L'utilizzo delle nuove tecnologie, dei digital media e la diffusione della cultura attraverso il web è alla base dell’accordo di collaborazione sottoscritto dall’associazione Italian Digital Revolution (www.aidr.it) e dalla testata ....
mer 04 lug, 2018
NICASTRI-MANFUSO
Stretta di mano tra Mauro Nicastri e Sara Manfuso, rispettivamente presidenti delle associazioni "Italian Digital Revolution" (www.aidr.it) e "iocosì", dopo la firma di un'importante protocollo d'intesa. L'accordo prevede una sinergia tra il ....
gio 28 giu, 2018

Eventi correlati

AIDR
Data: 11-10-2017
Luogo: Sala della Lupa della Camera dei deputati in piazza Montecitorio - Roma
'incontro, organizzato dall'associazione Italian Digital Revolution con il patrocinio dell'Agenzia per l'Italia digitale, dell'Agenzia nazionale per i giovani, di Formez PA, della Regione Lazio e della fondazione "I Sud del mondo", si propone di
TURISMO DIGITALE
Data: 05-07-2017
Luogo: Roma presso la sede dell'Associazione CIVITA, presieduta dall'On. Gianni Letta, Piazza Venezia, 11,
Convegno organizzato da Italian Digital Revolution in collaborazione con CIVITA, Qwant, Sielte, Servicetech, VeniceCom, WhereApp, Echopress, Consorzio Vini Mantovani e Binario96.

In questa pagina

Le nostre aziende

Accordi di Collaborazione

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589