Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Italian Digital Revolution, una realtà in costante crescita "In un anno oltre 2 milioni di internauti hanno seguito le attività sui nostri canali di comunicazione WEB"

Italian Digital Revolution, una realtà in costante crescita "In un anno oltre 2 milioni di internauti hanno seguito le attività sui nostri canali di comunicazione WEB"

AIDR
26-09-2017

Si è tenuta a Roma l’assemblea delle aziende partner dell’associazione.

Più di due milioni di visitatori in un solo anno. Con una permanenza media sul sito www.aidr.it di circa 5 minuti. Un successo esploso anche sui social network. I risultati conseguiti sono stati presentati nel corso dell’assemblea delle aziende associate, tenutasi a Roma.

“Abbiamo visto crescere l’associazione in soli dodici mesi – ha dichiarato il presidente dell’AIDR, Mauro Nicastri – grazie alle numerose adesioni dei soci ordinari e all’aggregazione di società e gruppi di rilievo internazionale che hanno voglia di scommettere sul miglioramento continuo dei loro servizi per via del digitale. E a parlare sono soprattutto i dati registrati sui social. Su Facebook, ad esempio, abbiamo ottenuto una copertura media settimanale di oltre 80mila persone e un aumento costante delle condivisioni, dei clic e delle interazioni con i post: alcuni raggiungono dalle 10mila alle 12mila visualizzazioni. Stesso discorso per Twitter e per gli organi di informazione, con servizi televisivi trasmessi su emittenti nazionali, comunicati stampa e articoli pubblicati su agenzie, quotidiani, periodici e siti internet”.

Da non trascurare, ha detto Nicastri, gli eventi organizzati fino ad ora, su argomenti come l’economia, la giustizia, la pubblica amministrazione e il turismo digitale. Altri poi sono in programma su temi quali la sanità elettronica, le gare telematiche alla luce del nuovo Codice degli Appalti e il cyber security.

Il futuro, insomma, è dietro l’angolo e tutti i partner sono d’accordo con la direzione in cui ci si sta muovendo. Del resto, hanno concordato i presenti, l’importante adesso è continuare a credere nel processo di digitalizzazione della società e a lavorare in questo settore che ogni giorno è sempre più forte e diversificato.

Voci dall’assemblea dell’Aidr, anzitutto da parte di aziende che intendono superare la difficile congiuntura. “Il nostro lavoro – ha affermato il vice presidente Arturo Siniscalchi – rappresenta un investimento e ogni risultato raggiunto una conquista che va conservata e aggiornata. Ci sono infatti questioni che affronteremo a breve, durante incontri e dibattiti, per migliorare l’innovazione, l’internazionalizzazione e la comunicazione delle imprese associate”. Anche per questo, hanno assicurato i partecipanti, “visto che l’attività di Italian Digital Revolution è diventata per noi una vera e propria forma di marketing, e vista la rapida evoluzione e la rilevante trasformazione del rapporto tra università e mondo del lavoro, dedicheremo parte del nostro tempo alla formazione allo scopo di rendere più efficaci i meccanismi di apprendimento e di insegnamento in modo da rispondere meglio alle esigenze del mercato. Occorre quindi impegnarsi molto su questo fronte, viste le numerose professionalità emergenti per via dell’avvento di internet”. 

Tra i dirigenti delle aziende partner sono intervenuti Maurizio Cavazzan, dirigente del motore di ricerca francese Qwant, in espansione a livello europeo anche attraverso partnership strategiche come questa con l’Aidr; Mauro Santini, direttore commerciale di WhereApp, l’unica App che consente di comunicare informazioni ai cittadini selezionando una determinata area geografica, assicurando anonimato e privacy; Salvatore Pullano, Branch Manager di BNova, società di consulenza che fornisce ai propri clienti supporto nelle scelte strategiche e nello sviluppo di soluzioni di Business Intelligence e di Big Data Analytics; Pierluigi Aluisio, presidente e amministratore di Venicecom Group, “multinazionale tascabile” di consulenza e servizi IT; Salvo Rosa, responsabile divisione cloud computing, servizi digitali e sistemi informativi del gruppo Sielte, società di telecomunicazioni tra gli Identity provider accreditati dall’Agenzia per l’Italia digitale a gestire e fornire il servizio SPID; Alessandro Bianchi, CEO di Internet Soluzioni – ISWEB, piattaforma software per la gestione dei contenuti (content management system) e per lo sviluppo di progetti nella pubblica amministrazione; Rocco Digilio, direttore delle divisioni PA e Medical di GiGroup, il più grande operatore italiano nei servizi dedicati allo sviluppo del mercato del lavoro; Francesco Cirino, CEO di Echopress, società spin-off dell’Università della Calabria operante nel settore ICT; Massimo La Camera, CEO di Tecnoter, società impegnata, sia a livello nazionale sia internazionale, nel settore dell’Information e Communication Technology; Maurizio Fedele, key account manager di DGS Group

Fabio Ranucci, Responsabile Ufficio Stampa AIDR

Condividi questo contenuto

Immagini correlate

Alcuni soci AIDR
Giancarla Rondinelli, giornalista Mediaset, Prof. Agnese Vitali, On Simone Baldelli, Rosangela Cesareo, blogger, socia Aidr
Il nuovo sistema degli appalti pubblici: regole, processi e tecnologie (8 ist,0 cat)
Da sinistra: Mauro Draoli, Agenzia per l'Italia Digitale, Carlo De Masi, Presidente Adiconsum, Federica Meta, Giornalista Corriere delle Comunicazioni, Ciro Cafiero, Giuslavorista, Andrea Napoletano, Avvocato direzione Legale ANAS S.p.A. Amedeo Scornaienc
Da sinistra: Flavia Marzano, assessora Roma Semplice; Federica Chiavaroli, Sottosegretario di Stato alla Giustizia; Carlo Mochisismondi, presidente Forum PA; Giampiero Dalia, senatore e presidente Commissione Parlamentare per le Questioni regionali.
Da sinistra: Massimo Casciello, Andrea Bisciglia, Maria Antonietta Spadorcia, Mauro Rosario Nicastri, Maria Capalbo, Vincenzo Panella
Da sinistra verso destra: Filomena Tucci socio AIDR; Maria Rosaria Scherillo, Vicepresidente Confindustria Servizi Innovativi; Federica De Pasquale socio AIDR
Federica Meta, giornalista Corriere delle Comunicazioni

Notizie e Comunicati correlati

Mauro Nicastri
E-government: la rivoluzione (digitale) non è un pranzo di gala. Mauro Nicastri, dell’Agenzia per l’Italia Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, è anche presidente e fondatore dell’Associazione Italian Digital ....
mer 25 apr, 2018
Mauro Nicastri
AIDR (associazione italian digital revolution), rappresentata dal presidente Mauro Nicastri, partecipa alla presentazione del Premio Racconti nella rete (www.raccontinellarete.it), giovedì 12 aprile, alla Biblioteca Europea di Roma, in via Savoia ....
ven 06 apr, 2018

Eventi correlati

AIDR
Data: 11-10-2017
Luogo: Sala della Lupa della Camera dei deputati in piazza Montecitorio - Roma
'incontro, organizzato dall'associazione Italian Digital Revolution con il patrocinio dell'Agenzia per l'Italia digitale, dell'Agenzia nazionale per i giovani, di Formez PA, della Regione Lazio e della fondazione "I Sud del mondo", si propone di
TURISMO DIGITALE
Data: 05-07-2017
Luogo: Roma presso la sede dell'Associazione CIVITA, presieduta dall'On. Gianni Letta, Piazza Venezia, 11,
Convegno organizzato da Italian Digital Revolution in collaborazione con CIVITA, Qwant, Sielte, Servicetech, VeniceCom, WhereApp, Echopress, Consorzio Vini Mantovani e Binario96.

In questa pagina

Le nostre aziende

Gi Group
ISWEB - INTERNET SOLUZIONI
EIDEMON
G.& F. Software s.r.l
Biesse Medica S.r.l.
Consorzio Stabile DEA
Randstad
Iet Group
Tesav
SIELTE
Service Tech
RESI Informatica S.p.A.
Pro Q
Tecnoter
WhereApp
BNova
Echopress
DGS

Accordi di collaborazione

UNITELMA SAPIENZA
Macchioni Comunications
SCHOLAS
A.P.S.P.
Adiconsum
API
LILT - LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI
Anaip
Ambiente e Società
VmWay
LABOS
I sud del mondo
Racconti nella rete
FAMILY SMILE
Fare Calabria
Consorzio Vini Mantovani

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589