Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Fatturazione elettronica: niente sanzioni per 6 mesi

Fatturazione elettronica: niente sanzioni per 6 mesi

16-10-2018
fattura elettronica

Le ultime novità sulla fatturazione elettronica inserite nella bozza del decreto fiscale prevedono 6 mesi senza sanzioni, emissione della fattura entro 10 giorni dall'operazione e registrazione entro 15 

 

Possibilità di emettere la fattura entro 10 giorni dall'operazione, di registrarla entro 15 e niente sanzioni per i primi sei mesi in caso di ritardo. Sono le ultimissime novità sulla fatturazione elettronica inserite nell'ultima bozza del decreto fiscale collegato alla manovra di bilancio che lunedì approderà in Cdm per l'approvazione.

Una partenza morbida insomma, che dimostra la volontà del Governo di rispondere alle richieste dei professionisti, che avevano mostrato perplessità e timori sulla capacità di adeguarsi rapidamente al nuovo strumento fiscale.

Il decreto fiscale stabilisce che a partire da luglio 2019 le fatture potranno essere emesse entro 10 giorni dal compimento dell'operazione. Insomma, non sarà più necessario, come prevista dall'art 21 del Dpr 633/1972 emettere la fattura entro la mezzanotte del giorno in cui viene effettuata l'operazione, salvi i casi di fatturazione differita.

Che cos'è la fatturazione differita?
La fattura differita ha natura riepilogativa e deve essere emessa entro il 15 del mese successivo a quello delle operazioni, a condizione che, nel momento in cui è effettuata l'operazione, vi sia un documento di trasporto o equipollente, riportante tutti i dati fiscali del soggetto interessato.


Fattura elettronica: 15 giorni per registrarla
Novità anche sul fronte della registrazione della fattura, attraverso la modifica dell'art. 23 Dpr 633/1972. Sarà infatti possibile registrare, si le fatture immediate che quelle differite, entro il 15 del mese successivo a quello in cui è stata compiuta l'operazione. Immutato il regime delle fatture super differite per cessioni in triangolazione, per le quali occorre procedere alla registrazione entro il giorno 15 del mese successivo a quello di emissione e con riferimento al mese stesso.

Fattura elettronica: per i primi sei mesi niente sanzioni ai ritardatari
Per i primi sei mesi niente sanzioni se la fattura elettronica viene emessa in ritardo, poiché i ritardi potrebbero essere la conseguenza di rallentamenti nell'adeguamento dei sistemi informatici. Niente sanzioni per chi ritarda nell'emettere la fattura, purché l'adempimento venga effettuato entro il termine di liquidazione dell'Imposta sul valore aggiunto di periodo. Sanzioni ridotte al 20% infine, se la fattura rientra nella liquidazione del mese o del trimestre successivo.

di Annamaria Villafrate

Fonte: https://bit.ly/2NEBqSd

Condividi questo contenuto

Notizie e Comunicati correlati

Roberto Scano
L’innovazione tecnologica e lo sviluppo delle ICT stanno imponendo mutamenti, anche molto rapidi, al mondo del lavoro. Tutti (giovani, disoccupati e lavoratori) siamo chiamati a partecipare attivamente a questo cambiamento epocale che sta determinando ....
mer 26 set, 2018
MINISTRO BONGIORNO
Cardarelli, rilevatori biometrici per entrare «Malumori? Abbiamo colpito nel segno» Il più grande ospedale del Sud Italia dice addio ai vecchi marcatempo e anche ai «timbratori seriali», categoria di truffatori che periodicamente ....
mar 25 set, 2018

Eventi correlati

,
Dal 23-05-2017
al 25-05-2017
Luogo: Roma Convention Center "La Nuvola"
Dal 23 al 25 maggio 2017 al Roma Convention Center "La Nuvola", fari puntati sullo sviluppo del Paese. Al centro il ruolo abilitante delle tecnologie.
ITALIAN DIGITAL REVOLUTION
Data: 02-05-2017
Luogo: Biblioteca della Camera dei Deputati, Palazzo San Macuto, Sala del Refettorio, Via del Seminario, 76 Roma
"La Funzione Pubblica della digitalizzazione: scenari e prospettive", Martedì 2 Maggio 2017, ore 17, Biblioteca della Camera dei Deputati

In questa pagina

Le nostre aziende

Accordi di Collaborazione

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589