Notizie

Home Page » Documentazione » Notizie » Appalti Pubblici, Nicastri (AIDR): presidiare stato reputazionale dei fornitori

Appalti Pubblici, Nicastri (AIDR): presidiare stato reputazionale dei fornitori

15-09-2018
aidr servicetech

Si avvicina l’obbligo delle Gare d’Appalto Telematiche ed ancora sono poche le Stazioni Appaltanti e le PA che hanno posto l’accento sull’esigenza di un’adeguata verifica dello stato qualitativo e reputazionale dei fornitori, così come previsto dal D.Lgs. 50/2016 e le Linee Guida ANAC.

Alcune indagini condotte da importanti osservatori sugli appalti pubblici evidenziano come ancora oggi sono tante le amministrazioni pubbliche che in fase di qualificazione hanno la necessità di gestire le informazioni necessarie per la valutazione dei fornitori iscritti e/o da iscrivere nell’Albo Fornitori.

Le attività di verifica del fornitore per la formazione dell’elenco degli Operatori Economici qualificati, in particolare, riguardano: la verifica ed il monitoraggio del possesso dei requisiti di cui all’art.80 D.Lgs. 50/2016, della struttura societaria, la presenza di soggetti sensibili e l’analisi finanziaria.

AIDR in collaborazione con il proprio partner ServiceTech ha istituito un Team specializzato per dare la possibilità alle Stazioni Appaltanti e alle PA di misurare la “reputazione” dei fornitori attraverso un portale che consente di catalogare e monitorare la documentazione di ciascun Operatore Economico. Attraverso il portale vengono redatti e resi disponibili alle PA che ne faranno richiesta dei report informativi con un’analisi dettagliata di informazioni e documentazioni.

 

Ufficio Stampa AIDR

Condividi questo contenuto

Immagini correlate

Sottosegretario alla giustiza Cosimo Ferri
Il nuovo sistema degli appalti pubblici: regole, processi e tecnologie (22 ist,0 cat)
Il nuovo sistema degli appalti pubblici: regole, processi e tecnologie (1 ist,0 cat)
Da sinistra: Carlo Flamment; Francesco Verbaro; Carlo Mochi Sismondi ; Gianluca Maria Esposito; Alessandro Bacci.
Il nuovo sistema degli appalti pubblici: regole, processi e tecnologie (8 ist,0 cat)
Flavia Marzano assessore per la Roma Semplice, Ileana Fedele magistrato di Cassazione, Arturo Diaconale, componente del consiglio di amministrazione della Rai, Pasquale Liccardo direttore generale dei sistemi informativi del ministero della Giustizia, Mau
Da sinistra: Mauro Draoli, Agenzia per l'Italia Digitale, Federica Meta, Giornalista Corriere delle Comunicazioni, Ciro Cafiero, Giuslavorista
Consegna giocattoli Hasbro Toys ai piccoli pazienti dell'ospedale " Bambin Gesù" di Roma

Notizie e Comunicati correlati

bisciglie
Il 2018 è stato un anno importante per la sanità italiana: è stato l’anno del quarantesimo anniversario della nascita del nostro Servizio Sanitario Nazionale, istituito con la Legge n. 833 del 1978. In questi 40 anni si è ....
mar 19 feb, 2019
Sandro Zilli
Dai vari ambiti dove l’Internet delle cose può essere applicato, quali Industrial IOT, Smartcities, domotica, wearables, auto connesse ed altro ancora, si comprende che lo scopo ultimo dell’IOT è quello di semplificarci ....
lun 18 feb, 2019

Eventi correlati

AIDR
Data: 11-10-2017
Luogo: Sala della Lupa della Camera dei deputati in piazza Montecitorio - Roma
'incontro, organizzato dall'associazione Italian Digital Revolution con il patrocinio dell'Agenzia per l'Italia digitale, dell'Agenzia nazionale per i giovani, di Formez PA, della Regione Lazio e della fondazione "I Sud del mondo", si propone di
TURISMO DIGITALE
Data: 05-07-2017
Luogo: Roma presso la sede dell'Associazione CIVITA, presieduta dall'On. Gianni Letta, Piazza Venezia, 11,
Convegno organizzato da Italian Digital Revolution in collaborazione con CIVITA, Qwant, Sielte, Servicetech, VeniceCom, WhereApp, Echopress, Consorzio Vini Mantovani e Binario96.

In questa pagina

Le nostre aziende

Accordi di Collaborazione

Associazione Italian Digital Revolution (AIDR)
Viale Liegi, 14 - 00198 Roma
info@aidr.itwww.aidr.it - Tel. 3471097655
Codice Fiscale: 97886610589